TAMING THE GARDEN

Salome Jashi.

Taming the Garden è un’ode poetica alla rivalità tra uomini e natura. Un uomo potente, che è anche l’ex primo ministro della Georgia, ha sviluppato un particolare hobby. Colleziona alberi secolari lungo la costa della Georgia.
Incarica i suoi uomini di sradicarli e portarli nel suo giardino privato. Alcuni di questi alberi sono alti come edifici di 15 piani. E per trapiantare un albero di tali dimensioni vengono abbattuti altri alberi, vengono spostati i cavi elettrici e vengono asfaltate nuove strade attraverso le piantagioni di mandarini. La gente che abita vicino è costretta ad adattarsi a questa distruzione.
Il film sposta il concetto di sradicamento dal suo significato metaforico a una realtà opprimente, tangibile e tuttavia surreale e invita a riflettere sul tema della migrazione forzata.

concorso lungometraggi
TERRAVIVA
attendi la proiezione ufficiale
oppure