ACCEDI A TUTTI I FILM
CON UN SOLO ACCREDITO



ACCEDI A TUTTI I FILM
E SOSTIENI IL FESTIVAL

Per te una copia della pubblicazione Lo schermo dell'arte 10 anni tra arte contemporanea e cinema. Scopri»

ACCEDI A TUTTI I FILM
CON UN SOLO ACCREDITO
ACQUISTA DA € 9,90

Il 13° Schermo dell’arte, festival di cinema e arte contemporanea vi dà il benvenuto on line: on demand in streaming dal 10 al 22 novembre, 42 film in anteprima, in lingua originale con sottotitoli in italiano, selezionati fra la migliore e più recente produzione di cinema d’artista e di documentari sull’arte contemporanea.

SCOPRI IL PROGRAMMA »

Questa edizione del festival si concentra sui film realizzati dagli artisti perché il loro sguardo partecipato, critico o poetico, i loro racconti di storie personali, marginali ed emarginate rappresentano non solo una lettura della realtà che ci circonda ma anche un promemoria per il futuro, tanto più necessario in questo presente caotico, incerto e irregolare.

Tra gli artisti autori di film sono Francis Alÿs (protagonista del Padiglione del Belgio alla prossima Biennale di Venezia) con il suo sorprendente ultimo lavoro, l’acclamato Sandlines, la greca Janis Rafa, presente con due opere, la giovane vietnamita Thao Nguyen Phan, gli israeliani Omer Fast e Dani Gal, il tedesco Rudolf Herz, il taiwanese Musquiqui Chihying, l’americano John Menik, gli italiani Flatform, Riccardo Benassi e Anna Franceschini.

Per la prima volta in streaming dopo la première al MAXXI, gli 8 film di Mascarilla 19. Codes of Domestic Violence, promosso e prodotto dalla Fondazione In Between Art Film e curato da Leonardo Bigazzi, Alessandro Rabottini e Paola Ugolini. Il programma prende il nome dalla parola in codice che in Spagna viene usata dalle donne vittime di violenza domestica per denunciare gli abusi subiti, e riunisce i lavori degli artisti Iván Argote, Silvia Giambrone, Eva Giolo, Basir Mahmood, MASBEDO, Elena Mazzi, Adrian Paci, Janis Rafa invitati a confrontarsi su questo tema quanto mai attuale, acuitosi nel contesto della pandemia.

Accanto ai film realizzati dagli artisti, i ritratti di JR, autore di celebri progetti di arte pubblica da New York a Shanghai, dalla Palestina alla frontiera tra Stati Uniti e Messico; dell’architetto finlandese Alvar Aalto; del controverso artista americano Jordan Wolfson; di Keith Haring, realizzato in occasione del trentesimo anniversario della sua morte; di Hans Hartung, maestro dell’Informale europeo; dell’artista milanese Pippa Bacca uccisa in Turchia nel 2008 durante un suo viaggio/performance; e la storia di uno dei più grandi casi di truffa di opere d’arte contemporanea raccontata nel lungometraggio Made You Look. A True Story About Fake Art.

Con le proposte internazionali, Lo schermo dell’arte dà visibilità anche ad opere della giovane generazione con i film dei 12 artisti under 35 partecipanti alla IX edizione del programma di ricerca e residenza VISIO. European Programme on Artists’ Moving Images, che saranno visibili dal 14 al 22 novembre.

La sala virtuale è arricchita inoltre dai contenuti live dei Festival Talks con artisti e curatori: Riccardo Benassi con Andrea Lissoni, direttore dell’Haus der Kunst di Monaco; Anna Franceschini con Milovan Farronato, curatore del Padiglione Italia dell’ultima Biennale di Venezia; Flatform con Silvia Lucchesi, direttrice del Festival, gli artisti del programma Mascarilla 19 con i curatori Leonardo Bigazzi e Paola Ugolini.

Buona visione!

ACCEDI A TUTTI I FILM
CON UN SOLO ACCREDITO



ACCEDI A TUTTI I FILM
E SOSTIENI IL FESTIVAL

Per te una copia omaggio della pubblicazione
Lo schermo dell’arte 10 anni
tra arte contemporanea e cinema
,
2008-2018 (Giunti editore, 2019) Scopri»

Il 13° Schermo dell’arte, festival di cinema e arte contemporanea vi dà il benvenuto on line: on demand in streaming dal 10 al 22 novembre, 42 film in anteprima, in lingua originale con sottotitoli in italiano, selezionati fra la migliore e più recente produzione di cinema d’artista e di documentari sull’arte contemporanea.

SCOPRI IL PROGRAMMA »

Questa edizione del festival si concentra sui film realizzati dagli artisti perché il loro sguardo partecipato, critico o poetico, i loro racconti di storie personali, marginali ed emarginate rappresentano non solo una lettura della realtà che ci circonda ma anche un promemoria per il futuro, tanto più necessario in questo presente caotico, incerto e irregolare.

Tra gli artisti autori di film sono Francis Alÿs (protagonista del Padiglione del Belgio alla prossima Biennale di Venezia) con il suo sorprendente ultimo lavoro, l’acclamato Sandlines, la greca Janis Rafa, presente con due opere, la giovane vietnamita Thao Nguyen Phan, gli israeliani Omer Fast e Dani Gal, il tedesco Rudolf Herz, il taiwanese Musquiqui Chihying, l’americano John Menik, gli italiani Flatform, Riccardo Benassi e Anna Franceschini.

Per la prima volta in streaming dopo la première al MAXXI, gli 8 film di Mascarilla 19. Codes of Domestic Violence, promosso e prodotto dalla Fondazione In Between Art Film e curato da Leonardo Bigazzi, Alessandro Rabottini e Paola Ugolini. Il programma prende il nome dalla parola in codice che in Spagna viene usata dalle donne vittime di violenza domestica per denunciare gli abusi subiti, e riunisce i lavori degli artisti Iván Argote, Silvia Giambrone, Eva Giolo, Basir Mahmood, MASBEDO, Elena Mazzi, Adrian Paci, Janis Rafa invitati a confrontarsi su questo tema quanto mai attuale, acuitosi nel contesto della pandemia.

Accanto ai film realizzati dagli artisti, i ritratti di JR, autore di celebri progetti di arte pubblica da New York a Shanghai, dalla Palestina alla frontiera tra Stati Uniti e Messico; dell’architetto finlandese Alvar Aalto; del controverso artista americano Jordan Wolfson; di Keith Haring, realizzato in occasione del trentesimo anniversario della sua morte; di Hans Hartung, maestro dell’Informale europeo; dell’artista milanese Pippa Bacca uccisa in Turchia nel 2008 durante un suo viaggio/performance; e la storia di uno dei più grandi casi di truffa di opere d’arte contemporanea raccontata nel lungometraggio Made You Look. A True Story About Fake Art.

Con le proposte internazionali, Lo schermo dell’arte dà visibilità anche ad opere della giovane generazione con i film dei 12 artisti under 35 partecipanti alla IX edizione del programma di ricerca e residenza VISIO. European Programme on Artists’ Moving Images, che saranno visibili dal 14 al 22 novembre.

La sala virtuale è arricchita inoltre dai contenuti live dei Festival Talks con artisti e curatori: Riccardo Benassi con Andrea Lissoni, direttore dell’Haus der Kunst di Monaco; Anna Franceschini con Milovan Farronato, curatore del Padiglione Italia dell’ultima Biennale di Venezia; Flatform con Silvia Lucchesi, direttrice del Festival, gli artisti del programma Mascarilla 19 con i curatori Leonardo Bigazzi e Paola Ugolini.

Buona visione!

ACCEDI A TUTTI I FILM
CON UN SOLO ACCREDITO



ACCEDI A TUTTI I FILM
E SOSTIENI IL FESTIVAL

Per te una copia omaggio della pubblicazione
Lo schermo dell’arte 10 anni
tra arte contemporanea e cinema
,
2008-2018 (Giunti editore, 2019) Scopri»