Ozark

Film 2017 | Drammatico, Thriller 60 min.

Regia di Andrew Bernstein, Ellen Kuras, Daniel Sackheim, Jason Bateman, Alik Sakharov, Amanda Marsalis, Benjamin Semanoff. Una serie con Jason Bateman, Jason Butler Harner, Sofia Hublitz, Laura Linney, Skylar Gaertner. Cast completo Titolo originale: Ozark. Genere Drammatico, Thriller - USA, 2017, STAGIONI: 3 - EPISODI: 30

Condividi

Aggiungi Ozark tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il capitalismo, le dinamiche familiari e la sopravvivenza dalla prospettiva di una famiglia americana che è tutto fuorché normale. La serie ha ottenuto 5 candidature a Golden Globes, 6 candidature e vinto 2 Emmy Awards, 4 candidature a Satellite Awards, 6 candidature a Critics Choice Award, 8 candidature e vinto un premio ai SAG Awards, 4 candidature a Writers Guild Awards, 1 candidatura a Directors Guild, 1 candidatura a Producers Guild,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Dai grattacieli di Chicago alla piccola cittadina di Ozark.

La vita di Marty Byrde, ligio uomo d'affari, viene stravolta quando scopre che il suo socio si è messo nei guai con un cartello del narcotraffico messicano. Marty riesce ad aver salva la vita convincendo i criminali di poter riuscire in una miracolosa operazione di riciclaggio di denaro sporco, ma per realizzare l'impresa dovrà trasferirsi con i figli e la moglie infedele nell'altipiano di Ozark, in Missouri, e inserire i capitali dei narcos negli affari locali...

Episodi: 10

Ancora sabotaggi, ancora colpi di scena. Nella terza stagione le questioni di coppia e di famiglia diventano più centrali che mai

Recensione di Andrea Fornasiero

La vita di coppia di di Marty e Wendy Byrde continua a essere a dir poco accidentata, tanto che si avvalgono di una terapista, Sue. Nel mentre gestiscono insieme a Ruth il casinò che hanno acquisito, ma hanno diversi piani per il futuro: Marty vuole minimizzare i rischi e Wendy invece vuole alzare la posta in gioco, per rendersi ancora più utile e forse indispensabile al cartello del narcotrafficante messicano Navarro. I suoi piani riportano l'avvocato Helen negli Ozark e tra le due donne inizia una sorta di collaborazione, che sembra mettere Marty nell'angolo. A complicare le cose arriva anche il fratello di Wendy, Ben, dalle esplosioni d'ira poco controllabili. Wyatt infine si è allontanato da Ruth e si avvicina via via alla vendicativa Darlene.

I Byrde continuano a riciclare denaro sotto il naso dell'FBI, nell'atmosfera bluastra della regione lacustre degli Ozark, e nella terza stagione sono più centrali che mai le questioni di coppia e di famiglia.

Non solo Marty e Wendy, ormai abituatisi al sotterfugio come stile di vista, sabotano l'un l'altro i reciproci piani, ma pure Helen ha problemi con il marito e anche la coppia da cui Wendy vuole comprare un secondo casinò ha dinamiche di potere complesse. I primi tre episodi (quasi tutte le puntate di Ozark arrivano a un'ora netta di durata) ruotano su questo tema, ma con la quarta puntata iniziano a farsi più presenti gli elementi di rischio, anche se bisogna attendere il finale del sesto episodio perché la situazione si faccia letteralmente esplosiva. L'accumulo di suspense è al solito crescente e richiede una certa sospensione dell'incredulità, ma alla serie va riconosciuta la coerenza di mantenere i propri personaggi in una zona di immoralità senza facili vie d'uscita.

Wendy in particolare sembra più crudele e ambiziosa in questa nuova annata e Laura Linney ne interpreta il carattere di ferro con gusto, anche se per non farla apparire troppo mostruosa le si affianca spesso l'ancora più adamantina Janet McTeer, imponente nel fisico statuario e dallo sguardo adamantino e impenetrabile. A Marty tocca invece la stretta sorveglianza di una nuova agente FBI, una donna afroamericana e incinta che spera di poterlo convincere a passare dalla parte della legge, dove sarebbero molto preziose la sua intelligenza e la sua competenza nel riciclaggio.

Su tutto si stende poi l'ombra del narcotrafficante Navarro, che è la figura dove gli autori si prendono maggiori libertà creative, tanto da farne a un certo punto quasi un motivatore psicologico e un consulente matrimoniale. Negli anni abbiamo visto in Tv narcos sempre più realistici e risulta proprio difficile immaginarsi gli eredi di Pablo Escobar e Miguel Ángel Félix Gallardo stare a ricevere telefonate da una donna bianca americana, i cui piani incontrano continui incidenti. Ancora più difficile farlo se si hanno poi presenti la gelida lucidità di Gustavo Fring e soprattutto la spietatezza ferale dei narcos di ZeroZeroZero. Se lo spettatore si rassegna a questa piega melodrammatica degli eventi, più dalle parti di Weeds che di una serie seriosamente drammatica come questa, Navarro funziona come elemento di stimolo e tensione per risvegliare un intreccio a tratti sonnacchioso.

Il percorso più interessante finisce per essere quello di Ruth, che del resto incarna un punto di vista meno privilegiato e maggiormente segnato da tragedie, con cui è più naturale empatizzare. A complicarle ulteriormente la vita quest'anno arrivano: la freddezza con cui Wyatt ha rotto i rapporti con lei; la violenza di un bullo figlio di mafiosi che le tocca sopportare per gli affari del casinò; un corteggiatore assai problematico e tormentato come Ben, il fratello di Wendy. Anche qui l'accumulo veleggia ormai nelle acque profonde del melodramma, inoltre Ben ha pure una seconda funzione, quella di umanizzare un po' il personaggio di Wendy che rischia di farsi troppo indisponente per il pubblico. Non è un espediente nuovo: basti ricordare i figli con problemi fisici o mentali dei protagonisti di The Shield e Breaking Bad, ma in questo caso la serie obbliga Wendy a fare i conti con se stessa già entro la fine della stagione. E parlando del finale - senza rivelare nulla - è di certo a effetto: prolunga la suspense e sembra rimandare all'anno prossimo con un cliffhanger, ma proprio negli ultimi secondi piazza un brutale e risolutivo colpo di scena, che rilancia ulteriormente per la quarta stagione a venire.

Episodi: 10

Marty e Wendy tra due fuochi

Recensione di a cura della redazione

I coniugi Byrde, Marty e Wendy, si trovano tra due fuochi: da una parte i locali produttori di droga, gli irascibili Snell, e dall'altra l'inflessibile cartello del narcotrafficante Navarro, che si avvale della gelida avvocata americana Helen Pierce. I Byrde puntano tutto sul progetto di riciclare denaro acquisendo un casinò, ma non è un'impresa facile in Missouri e Wendy dovrà tirar fuori gli artigli per trovare il necessario appoggio politico. Nel mentre il padre di Ruth esce di galera ed è determinato a impossessarsi dei soldi dei Byrde, nonostante la figlia veda in Marty un mentore.
Episodi: 10

È guerra aperta tra i Byrde e il cartello dei narcos

Overview di Andrea Fornasiero

Avevamo lasciato i coniugi Byrde, Marty e Wendy, in una situazione non proprio tranquilla: l'incontro tra gli emissari del cartello messicano e i locali produttori di droga, gli Snell, era finito nel sangue quando Darlene Snell si era sentita insultata e aveva aperto il fuoco su Camino Del Rio. Nel mentre i giovani Byrde, Charlotte e Jonah, con l'aiuto di Buddy, si erano liberati del sicario che li teneva sottotiro. Un cartello della droga messicano non è però qualcosa che si può sconfiggere semplicemente ammazzando un po' dei suoi uomini, infatti nella nuova stagione ne arriveranno altri, capitanati però da una donna.

"Gli sceneggiatori sanno che il pubblico merita un'escalation, che non ci devono esserci ridondanze. L'asticella da superare è stata piazzata in alto nella prima stagione e serve un intreccio in crescendo, per tensione e complessità emotiva, ma pure colpi di scena inattesi, come uccidere un personaggio che non sembrava potesse morire".
Jason Bateman

È Helen Pierce, avvocato americano, a rappresentare il cartello con gelida fermezza, avendo ben chiari sia i rapporti di forza sia come condurre una trattativa. I Byrde già alla fine della scorsa stagione avevano proposto, per migliorare il riciclaggio di denaro, l'apertura di un casinò ma per riuscire in questa impresa Wendy dovrà convincere i politici dello stato del Missouri, dove si trova la regione di Ozark. Inoltre Ruth, riaccoglierà a casa il padre finalmente uscito di prigione, ma l'uomo ha un carattere da maschio alfa e non sembra propenso ad ascoltare i ragionevoli consigli della figlia.

Se Ruth vuole continuare a imparare da Marty per entrare a far parte di un mondo criminale più potente, moderno e raffinato, suo padre sembra invece felice di perpetuare le tradizioni di famiglia di piccole astuzie e brutalità. Infine ci sono Rachel, fuggita dopo aver trovato in un muro parte dei milioni di dollari che Marty stava riciclando, e l'agente dell'FBI Roy Petty, che dopo essere stato sconfitto l'annata precedente e aver pure perso l'uomo di cui si era innamorato, sarà più che mai intenzionato a riscuotere la sua vendetta da Marty

Nuovi personaggi significa naturalmente anche nuovi interpreti, così entra nel cast, nei panni dell'avvocato Helen Pierce, l'inglese Janet McTeer, recentemente vista su Netflix nei panni della madre di Jessica Jones e passata pure per serie come The Honorable Woman e The White Queen. Il politico che i Bryde cercano di portare dalla loro ha poi il volto di Darren Goldstein, noto per il suo ruolo un po' laido in The Affair, mentre il suo braccio destro è Damian Young, ossia il caporeporter Aidan Macallan deciso a incastrare gli Underwood in House of Cards.

È quasi una new entry anche Trevor Long (Low Winter Sun), che interpreta il padre di Ruth, vistosi poco lo scorso anno ma ora molto più presente, così come hanno un ruolo ben più importante gli Snell, interpretati da Lisa Emery e soprattutto dal grande Peter Mullan, che è appena passato in Tv anche nella seconda stagione di Westworld. Tornano poi ovviamente i protagonisti, Jason Bateman e Laura Linney, il primo dei due anche quest'anno in doppia veste di attore e regista, inoltre Ruth è interpretata da Julia Garner, che nel mentre ha partecipato pure a Waco, è brevemente tornata in The Americans per alcune puntate dell'ultima stagione, e presto sarà di nuovo su Netflix in Maniac. Non va infine dimenticato un navigato caratterista come Harris Yulin (Scarface, Sotto il segno del pericolo), che vestirà di nuovo nei panni di Buddy.

La serie viene spesso avvicinata a Breaking Bad per la discesa criminale di un uomo normale ma Marty Byrde, a differenza di Walter White, non si lascia prendere dal fascino del pericoloso mondo criminale e vorrebbe piuttosto uscirne e soprattutto uscirne illeso insieme ai suoi cari. Proprio nel fatto che la sua famiglia è fin da subito al corrente di quasi tutto quello che succede e spesso anche coinvolta, si trova la principale differenza rispetto a Breaking Bad. L'altra caratteristica di Ozark è la fotografia smorzata, tra grigio e blu, lontanissima dai deserti accecanti di Albuquerque e confermata anche in questa seconda stagione, che oltretutto è ambientata non più nel periodo vacanziero estivo e sarà quindi ancora più dark.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 12 maggio 2020
sonia75

La trama è bella, ma tutte e tre le stagioni sono totalmente prive di movimento.  senza azzardare paragoni con Breaking Bad o Prison Break...si inizia a guardare la serie sperando sempre che andando avanti diventi dinamico, che ti prenda l'attenzione. E invece nulla, puntata dopo puntata è sempre una linea piatta, niente azione, nulla di ciò che fanno festa attenzione. [...] Vai alla recensione »

NEWS
NETFLIX
venerdì 6 marzo 2020
 

I coniugi Byrde e i loro figli adolescenti, Charlotte e Jonah, sono una famiglia ordinaria, che conduce una vita assolutamente normale - o almeno ci prova in tutti i modi. L'unica eccezione è il lavoro un po' particolare del capofamiglia Marty, consulente finanziario di Chicago che come seconda attività ricicla denaro sporco per uno dei più grandi cartelli di droga messicani. Quando le cose vanno storte, Marty è costretto a trasferirsi con la sua famiglia dai grattacieli di Chicago alla piccola e semplice cittadina di Ozarks, nel Missouri.

NETFLIX
giovedì 21 giugno 2018
 

L'attesissima seconda stagione di Ozark, la serie originale Netflix con Jason Bateman, Laura Linney, Julia Garner e la new-entry Janet McTeer, sarà disponibile dal 31 agosto 2018. Lo annuncia Netflix con un video.

La seconda stagione di Ozark riprende il racconto delle vicende di Marty Byrde e della sua famiglia nei loschi affari del traffico di droga e del riciclaggio di denaro.

Con Del Rio fuori dai giochi, l'organizzazione criminale decide di inviare la spietata avvocatessa Helen Pierce in città per smuovere le acque, proprio quando i Byrde si stanno finalmente ambientando. Marty e Wendy cercano disperatamente di trovare un equilibrio tra il bene della propria famiglia e le situazioni pericolose generate dal loro accordo con l'affamato di potere Snells, il cartello e il loro nuovo agente, Ruth Langmore, il cui padre Cade è stato da poco rilasciato dal carcere. La posta in gioco è addirittura più alta di prima e i Byrde realizzeranno molto presto di essere costretti a rischiare tutto prima di poterne uscire.

NETFLIX
venerdì 21 luglio 2017
Andrea Fornasiero

Marty Byrde lavora come consulente finanziario a Chicago e ha una vita apparentemente serena. Il suo ménage viene però stravolto quando, insieme al suo socio, finisce ostaggio di Del, un signore dei cartelli di droga messicani. Questi sostiene che la società dei due gli ha rubato cinque milioni di dollari e intende vendicarsi, ma Marty riesce a convincerlo di poter riciclare il denaro sporco nei pressi del lago di Ozark, con più efficienza e lontano da tutti i controlli di Chicago. Del accetta ma pone condizioni molto severe, che obbligano Marty a partire immediatamente con tutta la famiglia verso il Missouri.

Ho avuto per la prima volta notizia di questo progetto circa due anni fa e ci sono voluti alcuni mesi perché le cose si mettessero in moto. Abbiamo impiegato nove mesi per le riprese e quattro per la post-produzione. Era stato il mio agente a insistere che lo prendessi in considerazione perché diceva che era tra le migliori sceneggiature che aveva letto. Io non ero convinto di fare una serie, perché mi avrebbe impedito di dirigere film, ma il progetto mi è così piaciuto che ho accettato, partecipando anche come producer e come regista di quattro episodi.

Oltre al protagonista Marty, interpretato da Jason Bateman - che presto sarà su Netflix anche nella nuova stagione di Arrested Development - il cast comprende almeno altri due pezzi da novanta: Laura Linney e Peter Mullan. La prima è un'attrice tre volte nominata agli Oscar e vincitrice di due Golden Globe, su sei candidature, proprio per due parti televisive, The Big C e John Adams. Qui interpreta la moglie di Marty, che scopriremo subito essere stata infedele e che si troverà presto faccia a faccia con la dura realtà della situazione in cui si è cacciato il marito. Lo scozzese Peter Mullan, attore per Ken Loach e regista apprezzato dalla critica fin dall'esordio con Orphans, vanta anche una carriera internazionale in Tv con titoli come l'inglese The Fear, la neozelandese Top of the Lake e le americane Olive Kitteridge e Quarry. In Ozark entra in scena nel quarto episodio, nei panni di un criminale locale che vede la sua attività minacciata dai progetti di riciclaggio di denaro di Marty.

NETFLIX
giovedì 25 maggio 2017
 

In attesa del lancio della nuova serie originale con Jason Bateman e Laura Linney - in programma il 21 luglio - Netflix ha rilasciato il trailer e le prime foto di Ozark.

Ozark affronta tematiche come il capitalismo, le dinamiche familiari e la sopravvivenza dalla prospettiva di una famiglia americana che è tutto fuorché normale.

I coniugi Byrdes e i loro figli adolescenti, Charlotte e Jonah, sono una famiglia ordinaria, che conduce una vita assolutamente normale - o almeno ci prova in tutti i modi. L'unica eccezione è il lavoro un po' particolare del capofamiglia Marty, consulente finanziario di Chicago che come seconda attività ricicla denaro sporco per uno dei più grandi cartelli di droga messicani. Quando le cose vanno storte, Marty è costretto a trasferirsi con la sua famiglia dai grattacieli di Chicago alla piccola e semplice cittadina di Ozarks, nel Missouri.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 5 maggio 2020
Oscar Cosulich
Ciak

Continua l'avvincente saga della famiglia Byrde. Martin (Jason Bateman) è un abilissimo contabile di Chicago e ricicla denaro sporco per un cartello messicano della droga. Quando le cose si complicano Marty si trasferisce in fretta e furia con la famiglia nella comunità di villeggiatura estiva di Osage Beach, sul Lago degli Ozarks nel Missouri, dove mette in piedi la più grande operazione di riciclaggio [...] Vai alla recensione »

NEWS
NETFLIX
venerdì 6 marzo 2020
 

Regia di Andrew Bernstein, Ellen Kuras, Daniel Sackheim. Una serie con Jason Bateman, Jason Butler Harner, Sofia Hublitz, Laura Linney. Dal 27 marzo su Netflix. Guarda il trailer »

NETFLIX
giovedì 21 giugno 2018
 

L'attesissima seconda stagione di Ozark, la serie originale Netflix con Jason Bateman, Laura Linney, Julia Garner e la new-entry Janet McTeer, sarà disponibile dal 31 agosto 2018. Lo annuncia Netflix con un video.

NETFLIX
giovedì 25 maggio 2017
 

In attesa del lancio della nuova serie originale con Jason Bateman e Laura Linney - in programma il 21 luglio - Netflix ha rilasciato il trailer e le prime foto di Ozark.   Ozark affronta tematiche come il capitalismo, le dinamiche familiari e la sopravviven [...]

winner
miglior attrice secondaria serie tv drammatica
Emmy Awards
2019
winner
miglior regista serie televisiva drammatica
Emmy Awards
2019
winner
miglior attore in una serie televisiva drammatica
SAG Awards
2019
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati