Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 6 agosto 2020

Interviste a Claire Denis

74 anni, 21 Aprile 1946 (Toro), Parigi (Francia)
Biografia Filmografia Critica Premi Foto Articoli e news Trailer Dvd
   

La regista racconta il suo ultimo lavoro, la genesi del progetto e le proprie scelte in materia di cinema. Dal 19 aprile al cinema.

Claire Denis: «L'amore secondo Isabelle? Un film féminin, masculin»

Claire Denis: «L'amore secondo Isabelle? Un film féminin, masculin» Esce il 19 aprile nelle sale italiane L'amore secondo Isabelle, l'ultimo lungometraggio di Claire Denis, autrice di Chocolat e Nénette e Boni. L'abbiamo raggiunta al telefono per parlare della genesi del film e delle sue scelte in materia di cinema. "L'amore secondo Isabelle è un film sulla lallazione del discorso amoroso e su una donna che si crede sola ed è tutte le donne". Marianna Cappi, MYmovies.it Come già in 35 Rhums anche quest'ultimo film racconta una tranche de vie sospesa, tra un capitolo ormai chiuso e una nuova fase che non è ancora cominciata. Cosa l'attira dei periodi di transizione?
È vero, non ci avevo pensato ma è proprio così. Forse è perché mi piacciono le storie di uomini e donne che cercano di essere un po' felici. Magari non lo sono ma non demordono, perseverano in questa ricerca. È questo che mi attira. C'è qualcosa di autobiografico in questo, ma non è lo stesso tipo di autobiografia di 35 Rhums, che era ispirato alla storia vera di mia madre e mio nonno. In questo film ci sono dei ricordi di Christine (Angot, la sceneggiatrice, ndr) e anche miei, e situazioni reali, come quella di due donne che vanno nella toilette di un locale per parlare della loro vita, come fanno Isabelle e la sua amica. Con Christine abbiamo fatto questo ripescaggio delle nostre esperienze personali, ma allo stesso tempo credo che moltissime donne potranno ritrovarsi in queste scene e in questi momenti. E anche molti uomini.

Ha spesso affermato di essere una regista di immagini, eppure in questo film la parola è centrale. Qualcosa è cambiato?
La differenza è che non avevo mai lavorato prima con qualcuno che sapesse creare un'atmosfera soltanto con l'uso delle parole, del dialogo, o meglio dei monologhi, perché sono tutte persone molto sole quelle che abitano questo film. Conoscevo Christine Angot da molto tempo e amavo i suoi libri. Sono andata ad ascoltare le sue letture e abbiamo costruito un legame forte, di grande amicizia e ammirazione. Il film è frutto di questo legame.


   



prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità