La mia generazione

   
   
   
salvatore scaglia martedì 12 novembre 2013
il capitano e il terrorista, diversi e simili. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

La mia generazione è una pellicola introspettiva tutta fondata sul duo Orlando-Amendola.
Il primo interpreta un rigoroso capitano dei Carabinieri che si occupa di traduzioni di detenuti particolarmente pericolosi, tra cui i c.d. politici, mentre il secondo, Braccio, veste i panni di un ex terrorista, destinato a scontare una pena assai dura, pagando anche colpe di altri.
Lungo il viaggio di trasferimento da un carcere del Sud ad uno di Milano, dove Braccio dovrebbe incontrare l'ex fidanzata (Neri, la cui presenza nel film è quasi esornativa), i due personaggi si studiano a vicenda e, gradualmente, finiscono col darsi del "tu". A un certo punto della traduzione sale sull'autoblindo della Benemerita un carcerato comune, che è costretto a disfarsi di una pistola cedendola al politico. [+]

[+] lascia un commento a salvatore scaglia »
d'accordo?
rescart domenica 28 febbraio 2010
né con lo stato né con le b.r. Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

C’è chi si limita ad sfruttare questo motto per portare a termine la sua “missione” di convincere un ex-terrorista a fare il nome del suo complice e ritrovare armi nascoste; c’è invece chi lo vive, il motto, cercando di ritrovare prima o poi un equilibrio psicologico sottoposto ad un attentato non meno cruento, anche senza spargimento di sangue reale. Ed è forse proprio questo il tema che Wilma Labate, alla sua seconda opera da regista, vuole passare ai suoi più attenti spettatori. Già perché il cinema è probabilmente lo strumento più in grado di rendere quanto possa sanguinare una persona senza essere stato ferito nel corpo bensì, nell’anima, nella psiche. Anche perché comunque le ferite che esso rappresenta sulla scena, per quanto realistiche possano essere, rimangono pur sempre una finzione cinematografica. [+]

[+] recensione dalla matrice ... (di salvatore scaglia)
[+] lascia un commento a rescart »
d'accordo?
lorenzo sabato 12 novembre 2005
ottimo film sugli "anni di piombo" Valutazione 5 stelle su cinque
86%
No
14%

E' uno dei pochi tentativi seri di elaborare in sede filmica il retaggio degli "anni di piombo": gli ex-rivoluzionari sono fotografati nella loro realtà umana, quella di vecchi ragazzi che, negli anni Settanta, progettavano attentati ed omicidi fra una festa ed una gita scolastica, senza la minima idea delle conseguenze devastanti che simili azioni avrebbero potuto avere sulle loro vite. Non solo le condanne penali ed i sensi di colpa attanagliano i sopravvissuti, ma nella misura in cui i carcerati possono ottenere sconti di pena solamente collaborando cogl'inquirenti e denuciando i compagni rimasti a piede libero, paura e rancore li dividono uno dall'altro. Braccio, il protagonista del film, è un uomo profondamente solo. [+]

[+] lascia un commento a lorenzo »
d'accordo?
La mia generazione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | lorenzo
  2° | salvatore scaglia
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità