Advertisement
Scene da un matrimonio: una sfida non semplice, ma superata brillantemente

Il confronto con la miniserie firmata da Bergman nel 1973 era inevitabile, ma il rischio è stato ripagato grazie anche alla bravura di Oscar Isaac e Jessica Chastain. Ora disponibile in streaming su NOW. GUARDALO SUBITO »
di Simone Emiliani

lunedì 20 settembre 2021 - NOW

Tutto inizia con un’intervista. Jonathan e Mira sono seduti sul divano. Parlano del loro matrimonio e appaiono sereni. Lui ha 41 anni. È di religione ebraica, democratico, soffre d’asma ed è professore universitario di filosofia. Lei, 40 anni, è una manager in carriera di una multinazionale. Sono sposati da 10 anni e hanno una figlia, Ava. Comincia così Scene da un matrimonio, la miniserie targata HBO in cinque episodi presentata fuori concorso alla 78. Mostra di Venezia e dal 20 settembre disponibile in streaming su NOW. Ha come protagonisti Oscar Isaac e Jessica Chastain che erano già stati marito e moglie in 1981: Indagine a New York.

Il modello dichiarato è Ingmar Bergman. Alla base c’è infatti l’omonima miniserie in sei puntate del cineasta svedese trasmessa dal canale SVT2 dall’11 aprile al 16 maggio 1973 da cui ne è stata tratta anche una versione cinematografica. L’iniziale passaggio in tv gli aveva impedito di partecipare alla corsa per l’Oscar al Miglior Film straniero così 24 registi, tra cui Fellini e Capra, hanno scritto senza successo una lettera all’Academy per far cambiare il regolamento.Poi la sua influenza è evidente nel modo in cui vengono messi progressivamente a nudo i conflitti familiari, le difficoltà dei rapporti umani, l’incomunicabilità. Nei volti di Oscar Isaac e Jessica Chastain ci sono i fantasmi di quelli di Erland Josephson e Liv Ullmann. Si elimina la distanza tra la vita e la messinscena; i protagonisti infatti vanno oltre l’immedesimazione con il personaggio e mettono in gioco parte di loro stessi.

La struttura di Scene da un matrimonio è pressocché identica a quella diretta da Bergman così come alcune scene come quella della valigia. L’effetto-fotocopia somiglia all’intelligente operazione fatta da Gus Van Sant nel 1998 con Psyco di Alfred Hitchcock. La differenza determinante è solo di carattere narrativo; nella versione del 1973 era il marito e non la moglie ad avere una relazione extraconiugale con una ragazza molto più giovane.

Il progetto del regista, sceneggiatore e produttore israeliano Hagai Levi, qui creatore e regista della serie, era rischiosissimo. Ma la scommessa è stata vinta brillantemente. Colpisce innanzitutto la naturalezza del passaggio iniziale dal set alla scena. IsaacChastain entrano subito nei loro personaggi, si immergono nel flusso sentimentale della vita di coppia mostrando l’impossibilità di stare insieme ma anche quella di lasciarsi.

Levi, come nelle serie più famose che ha creato come Be Tipul (che ha ispirato poi la versione statunitense di In Treatment di cui è tra i produttori esecutivi) e The Affair, mostra tutte le potenzialità drammaturgiche ed espressive della parola e dei silenzi, filma un’ossessiva seduta terapeutica che si svolge nel corso degli anni dove entrano in gioco amore, odio, sensi di colpa, attrazione fisica, gelosia, gelida distanza. Una guerra di nervi dove la grande prova di IsaacChastain è importantissima ma non decisiva.

La scrittura di Levi è abilissima a ribaltare i punti di vista in una miniserie quasi tutta in interni (prevalente quello dell’abitazione della coppia) diventa una prigione e, contemporaneamente, l’unico luogo dove poter vivere. I primi piani di Jonathan e Mira già anticipano le loro azioni. Le tracce di malessere sono già presenti nella scena in cui sono a cena con la loro coppia di amici e poi esplodono in quella dei documenti da firmare per il divorzio. “Non provo niente” dice il marito alla moglie dopo che lei gli ha parlato dei suoi problemi sul lavoro. Non è probabilmente quello che sta provando. È il personaggio che recita un altro personaggio. Una finzione nella finzione. Non si può più parlare né di cinema né di tv. Scene da un matrimonio conferma che questa distinzione fa parte ormai di un lontano passato.


GUARDALO IN STREAMING SU NOW
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati