Bmf - Black Mafia Family

Film 2021 | Azione, Drammatico

Regia di Tasha Smith, Solvan Naim. Una serie con Russell Hornsby, Ajiona Alexus, Eric Kofi-Abrefa, Lil' Zane, Christian Robinson (II). Cast completo Genere Azione, Drammatico - USA, 2021, Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Bmf - Black Mafia Family tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Serie basata su una storia vera che segue le vicende di Demetrius 'Big Meech' Flenory e Terry 'Southwest T' Flenory, due fratelli cresciuti nella periferia di Detroit sul finire degli anni '80.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Tra racconto epico e storia biografica, una reale opportunità per approfondire alcune zone d'ombra della cultura americana.
Recensione di Gabriele Prosperi
giovedì 23 settembre 2021
Recensione di Gabriele Prosperi
giovedì 23 settembre 2021

Ispirata alla storia vera dei due fratelli Flenory, Demetrius "Big Meech" (Demetrius 'Lil Meech' Flenory) e Terry "Southwest T" (Da' Vinchi), che alla fine degli Anni Ottanta diedero vita a un vero e proprio impero criminale, BMF - Black Mafia Family ha inizio sulle strade di Detroit, dove le capacità imprenditoriali dei due saranno messe alla prova. Di episodio in episodio il rapporto fraterno fungerà da fulcro per raccontare il complesso intreccio tra criminalità organizzata, spaccio di stupefacenti, Hip Hop e cultura afro-americana. Dalle prime attività di Big Meech, all'allontanamento dal nucleo familiare del padre, Demetrius e Terry ritroveranno, o forse imporranno, un ancor più forte legame, ridefinendo i principi di amore fraterno, famiglia, relazione e, soprattutto, di capitalismo.

Il rapper 50 Cent (Curtis Jackson) mette nuovamente in campo le sue già dimostrate capacità produttive, dopo il grande successo di Power, anch'essa prodotta per Starz e conclusasi alla sesta stagione, e riproponendo un tema a lui caro, o dovremmo dire inevitabile per la cultura Hip Hop: la doppia identità.

In un clima di supereroi sempre meno eroi e sempre più umani, dove lo svelamento della maschera appare oramai come una condizione, ecco che nel panorama seriale e di genere compare l'esatto opposto, questa volta però nel prodotto realistico, piuttosto che nel fantascientifico, in un'operazione biografica, piuttosto che fantasiosa.

Se in Power la maggior difficoltà del protagonista era quella di mantenere l'apparenza di una rispettabile attività imprenditoriale, malgrado le sue principali entrate fossero dovute alla sua rete di locali notturni, in BMF - Black Mafia Family il focus si sposta ancor più sui principi di famiglia e di imprenditorialità. Ovviamente nel traffico della droga.

Seppur non discostandosi molto dal tema della cultura e del business underground, BMF ha il pregio di mostrare alcuni dei lati più nascosti della criminalità organizzata afro-americana, che si diffuse soprattutto negli Anni Ottanta nella zona di Detroit e sulla East Coast. Di questa realtà traspare, in maniera molto efficace e oculata, l'affinità con altre forme di criminalità più "istituzionalizzate" o tradizionali, in primis la mafia italo-americana.

L'opportunità è qui però di osservare la nascita di un impero - fondando la narrazione su fatti realmente accaduti tra la fine degli Anni Ottanta e l'inizio degli Anni Novanta - e, prima ancora, di un tessuto criminale e familiare originale, che nasce da rapporti umani, genitoriali, fraterni e sentimentali. La rete di famiglie e bande criminali si sviluppa di fronte ai nostri occhi, non per importazione da un altro luogo, ma localizzandosi nella specificità di questo tessuto urbano e sociale (nonché musicale).

È in questo che BMF - Black Mafia Family diventa una vera occasione di riflessione sul capitalismo: tralasciando per un momento le attività criminali che caratterizzano il business dei due fratelli, ciò che realmente propone la serie è un'analisi di come i rapporti umani possano cambiare nel momento in cui il proprio capitale aumenta o diminuisce. Ed è su questi aspetti che si concentra la sceneggiatura di Randy Huggins, lavorando prevalentemente sui due poli imprenditoriali che si vanno formando in pochi anni e che porteranno i fratelli Flenory a espandere le loro attività - prevalentemente di spaccio di droga - su undici stati.

La serie pone anche un quesito sulla possibilità di testimoniare, in maniera veritiera o verosimile, eventi reali che riguardano la criminalità. Se da un lato vi è il supporto di grandi star del rap come Snoop Dogg ed Eminem - che compariranno nella serie con dei cameo - e che definiscono l'impatto che essa ha sullo spettatore dal punto di vista iconico, dall'altro l'intento è quello di definire un racconto biografico - forte di citazioni dei due criminali all'inizio di ogni puntata e della partecipazione di Demetrius "Lil Meech", figlio di "Big Meech", che interpreta il ruolo del padre nella serie.

Un intento, quello di testimoniare, che in più occasioni sembra venire meno, valorizzando o glorificando le due figure criminali, e dimostrando così il forte legame tra questa realtà e le origini sociali e musicali di chi sta dietro la macchina produttiva della serie. La complessità per lo spettatore, ancor più se poco avvezzo alla cultura afro-americana - sarà così quella di decifrare la realtà, di rintracciarla tra le scelte emotive dei protagonisti, e soprattutto di setacciare nella trama apparentemente lineare di BMF la realtà di un'intera dimensione socio-culturale.

Sei d'accordo con Gabriele Prosperi?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati