Advertisement
My America, l'altra faccia del sogno americano in un'inchiesta dal basso

Violenza armata, povertà, politiche antimigratorie. Fuori Concorso/DOC al 38TFF.
di Raffaella Giancristofaro

lunedì 23 novembre 2020 - Torino Film Festival

Nel ventunesimo secolo gli Stati Uniti hanno tradito i principi della Costituzione sulla quale sono stati fondati. Partendo da questo assunto, l'autrice di Madri, Vietato sognare, Io sono, che vive dal 2014 negli Stati Uniti, lascia che a parlare siano privati cittadini. Individui che nonostante le evidenze non hanno perso la fiducia nella partecipazione politica e che hanno come riferimento i principi di giustizia, prosperità e libertà che figurano nel preambolo alla Costituzione del 1787 ricordato in apertura. In una struttura in tre capitoli si articolano tre temi differenti ma interconnessi: la violenza armata che caratterizza tutta la nazione, con le sparatorie scolastiche diventate fenomeni seriali; la povertà visibile nelle strade di metropoli come Los Angeles; e le politiche ciecamente anti migratorie rappresentate dal muro di filo spinato sul confine.

VAI ALLA RECENSIONE COMPLETA


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati