Il buco in testa

Un film di Antonio Capuano. Con Teresa Saponangelo, Tommaso Ragno, Francesco Di Leva, Vincenza Modica, Gea Martire.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - Italia 2020. - Eskimo uscita giovedý 20 maggio 2021. MYMONETRO Il buco in testa * * * 1/2 - valutazione media: 3,62 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

una ferita al cuore. Valutazione 4 stelle su cinque

di MAURIDAL


Feedback: 12686 | altri commenti e recensioni di MAURIDAL
lunedý 24 maggio 2021

 IL BUCO IN TESTA film  di Antonio Capuano Italia 2020 

Si tratta della Storia di una donna  Maria Serra , figlia di un giovane poliziotto  ucciso a Milano nel 1977 mentre era in servizio durante una manifestazione di giovani di autonomia operaia, gruppo estremista di sinistra. Liberamente tratto da una storia vera ,il film non affronta la politica lacerante di quegli anni così  difficili  per tutti quelli coinvolti giovani ,poliziotti,  ed estremisti politici .  Capuano non è uno storico dei fatti accaduti nel 1977 , neanche  un saggista politico. Capuano , regista di film molto decisi ,e alternativi, è un artista del Cinema , usa il Cinema  per raccontare le sue storie e qui conferma la sua vena artistica disegnando la figura di Maria , giovane donna del Sud  molto segnata dalla vita , e quindi dura con sé stessa e con gli altri. Questo personaggio molto riuscito nel film per la bravura dell’attrice Teresa Saponangelo che lo interpreta, è la chiave della storia narrata , è il significato e la ragione per cui viene raccontata e  distingue questa storia,  dalle tante storie di quegli anni ormai lontani. Maria quando si racconta , si rivolge al pubblico del film, parlando in prima persona e guardando la cinepresa. Questa scelta di Capuano , nel linguaggio del  cinema è la Soggettiva , uno stile del cinema francese , nouvelle Vogue, ma anche uno stile molto ruvido del giornalismo d’assalto. Molto efficace quindi per questa storia che in sintesi vede la giovane Maria alla ricerca dell’assassino del padre, in quel maledetto giorno della manifestazione a Milano. Maria non ha mai conosciuto il giovane padre , è nata dopo la sua morte , ma è cresciuta nel mito e nel ricordo di una figura eroica che lei forte e ostinata vuole vendicare. Quindi tutto il film è un  suo viaggio  reale ma anche interiore dal Sud a Milano e ritorno , per cercare questo altro protagonista  di quegli anni il giovane estremista assassino. Per liberarsene e magari ucciderlo.  Troverà un vecchio confuso , e stordito, un uomo anch’egli segnato dalla storia, ma che accetta di incontrare Maria a Milano nei luoghi di quella vicenda per tentare una giustificazione e discolparsi. Capuano regista , e autore , aveva già intuito nel film ciò che è accaduto oggi ovvero il tema della riconciliazione tra estremismo violento , le vittime  e le  istituzioni di una, ancora libera , repubblica italiana .Non è la sede adatta per riprendere gli ultimi avvenimenti di cronaca in merito a questo tema , ma l’attualità conferma la intuitiva scelta del regista Capuano, come autore . Intanto il film ricostruisce attorno alla storia  interiore di maria  una inevitabile differente storia della vita reale della donna che originaria della cittadina di Torre del Greco in Campania vivrà tutte le contraddizioni e i problemi di essere donna sola, precaria in un ambiente ostile e malavitoso. Dunque una storia parallela nel film, che cerca di rappresentare un contesto sociale che però riprende tutti gli stereotipi, le convenzioni  della situazione malavitosa criminale del sud  anche con tutti i tentativi buoni di recupero dei giovani in attività culturali o sociali. Qui il film si indebolisce e allunga il racconto in ulteriori particolari del tutto secondari, la scuola vandalizzata ,  il contesto familiare di maria , e i numerosi personaggi minori che appesantiscono la storia. Tuttavia il merito di Capuano è stato di raccontare una vicenda realmente vissuta , in una dimensione fortemente emotiva per la protagonista , ma con un linguaggio del cinema avanzato e moderno anche con citazioni estetiche del cinema di avanguardia. Un film difficile ma importante ,che farà discutere.   (Mauridal)

          

[+] lascia un commento a mauridal »
Sei d'accordo con la recensione di MAURIDAL?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di MAURIDAL:

Vedi tutti i commenti di MAURIDAL »
Il buco in testa | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedý 20 maggio 2021
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 giugno
Cosa sarÓ
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità