Sorry We Missed You

Un film di Ken Loach. Con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor, Ross Brewster.
continua»
Titolo originale Sorry We Missed You. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 100 min. - Gran Bretagna, Francia, Belgio 2019. - Lucky Red uscita giovedì 2 gennaio 2020. MYMONETRO Sorry We Missed You * * * 1/2 - valutazione media: 3,79 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
francesca meneghetti martedì 21 gennaio 2020
questo capitalismo non muore più
0%
No
0%

Esiste un genere cinematografico che possa definirsi operaista o anticapitalistico, così come esistono il genere storico, erotico, fantascientifico? Non mancano in effetti, in ambiente inglese, le narrazioni tese a denunciare i mali di quel sistema, “storicamente determinato” diceva Marx, che è incentrato su: iniziativa privata, ricerca incondizionata del profitto, sfruttamento della forza lavoro e delle risorse naturali. Si parte da “Tempi moderni”, del 1936, che contiene tutti i temi fondamentali (i ritmi disumani, l’alienazione, accentuata dalla catena di montaggio, la disoccupazione, le lotte sociali e quella individuale per la sopravvivenza), fino ad arrivare, attraverso il Free Cinema degli anni ’50 e attraverso quel gioiellino di Full Monty (1997) dell’era thatcheriana, all’ultimo film di Ken Loach. [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
alfiosquillaci lunedì 20 gennaio 2020
film spietato ma gli inglesi lo sanno? Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

 

Sorry We Missed You, di Ken Loach

Le grandi catene di distribuzione cinematografiche italiane (UciCinemas e Arcadia) della mia zona non lo hanno messo in cartellone nei cinema frequentati dalle grandi masse popolari, naturali destinatarie della pellicola. Ci è toccato vedere perciò questo film crudo di Ken Loach all'Anteo in pieno centro di Milano, in una sala stracolma e in mezzo alla borghesia milanese o "ceto medio riflessivo", qui giunta a ranghi compatti e in missione tipica da sequestro emotivo, e in finale tentata da un applauso liberatorio in assenza o a riparazione di qualsiasi epilogo catartico, che nella pellicola non c'è e non ci poteva essere. [+]

[+] lascia un commento a alfiosquillaci »
d'accordo?
francesco izzo domenica 19 gennaio 2020
un buon film,anche se leggermente ideologizzato Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Molto simile a Daniel Blake (certo non per la storia né per i personaggi, ma per l'ambientazione nel mondo del sottoproletariato urbano inglese), questo film ripete un pò il suo stesso messaggio di denuncia della sofferenza,disperazione e condanna di quelle realtà.
Gli interpreti sono tutti molto bravi. Molto realistico, a mio avviso, il poliziotto che fa la predica al ragazzo, meno il capataz dell'agenzia di consegne, che, nel colloquio privato col povero protagonista in difficoltà, sembra più lo stereotipo del padroncino gretto che una figura attendibile.
La moglie è molto credibile, forse anche un pò troppo buona e disponibile, come lui del resto, la cui unica pecca appare proprio appunto un' eccessiva "comprensione" dei comportamenti border line del figlio adolescente, pur se spesso indotta dalla prima. [+]

[+] lascia un commento a francesco izzo »
d'accordo?
venerdì 17 gennaio 2020
la nuova versione di schiavitù Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Complimenti Giancarlo, hai centrato in pieno l'obiettivo. Il tuo commento calza perfettamente questa nuova, triste realtà che tu definisci nuova schiavitù globalizzata di cui difficilmente si parla.. Sembra quasi che la precarietà che caratterizza questa umanità sia qualcosa di non visibile, perché ritengo che in definitiva tutto ciò faccia comodo un po' a tutti. Grazie per la attenzione e e l'ospitalità. Giuliano Malatesta

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
giorgio47 giovedì 16 gennaio 2020
la fine della dignita' del lavoro Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Dobbiamo essere grati che esiste ancora un regista che parla della vita, quella vera, e degli ultimi diseredati di questa società. Certo non è né piacevole né gratificante guardare la sofferenza delle persone e meno che mai di persone che cercano di fare del tutto per vivere una vita serena e operosa. L’ultimo film di Ken Loach è veramente di una malinconia unica. La storia di una famiglia di persone per bene che cerca di sopravvivere nella giungla di indifferenza e apatia in cui sono precipitati i lavoratori sfruttati oltre ogni limite da un sistema che è immagine dell’ingiustizia e della prevaricazione del capitale, appoggiato troppo spesso da politici complici, sull’essere umano. [+]

[+] lascia un commento a giorgio47 »
d'accordo?
lunedì 13 gennaio 2020
chi è questo francesco?! Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Tutto bene fino alle ultime 2 righe che mi hanno fatto cadere le braccia.

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
xerox lunedì 13 gennaio 2020
p.s. Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Sabato scorso nella mia città, Torino, 20 o ancora più sale per "Tolo tolo". Per "Sorry we missed you", due sale, una delle quali per il film in versione originale. Così va il mondo...

[+] lascia un commento a xerox »
d'accordo?
xerox domenica 12 gennaio 2020
quando si crea il perfetto silenzio... Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

La cosa che ho notato di più di questo film è il silenzio assoluto che si è creato in sala per tutto il film. E la sala era quasi piena. Per dire la partecipazione delle persone alle vicende di Ricky e della sua famigliola. Sono un fan di Loach, e quindi non sono per niente imparziale nel commento al film. Mi dispiace solo tantissimo che abbia 83 anni. Ogni suo film che esce è una festa, una boccata di ossigeno.
Benedetto sia, chiunque nel nostro meraviglioso occidente 4.0, punti una telecamera SUI POVERI. Su quelli che lavorano 14 ore al giorno, e nonostante ciò, NON CE LA FANNO!!! Di un secolo siamo tornati indietro in tema di diritti sul lavoro!!! Ci stanno facendo diventare tutti padroncini, tutti partite IVA, per poterci sfruttare meglio e più spietatamente. [+]

[+] lascia un commento a xerox »
d'accordo?
jonnylogan venerdì 10 gennaio 2020
spiacenti per il disguido Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Ancora una volta, dopo “Io, Daniel Blake”, l’occupazione nella città di Newcastle s’imbatte in un giustiziere ottantatreenne armato di quello che sa meglio fare ovvero dirigere pellicole di denuncia confezionate in favore delle classi meno abbienti, il tutto per denunciare la deriva verso cui sta virando la società dei consumi. Ken Loach, regista laburista, ma sarebbe più preciso affermare il contrario, e il suo fido collaboratore Paul Laverty, al solito autore della sceneggiatura,fa acquistare un furgone di seconda mano al Rick Turner portato in scena da Kris Hitchen e gli fa consegnare freneticamente pacchi acquistati da clienti compulsivi ma con vite altrettanto problematiche esattamente come la sua, immergendo sin dalle prime battute lo spettatore nella realtà di un uomo alla caccia disperata di una nuova occasione, intravista fra le pieghe di un colloquio nel corso del quale parole come ‘affiliazione’ e ‘collaborazione’ sanno fare facile presa sul desiderio di lavorare in proprio senza piegarsi ai voleri di chi ti stipendia. [+]

[+] lascia un commento a jonnylogan »
d'accordo?
giovanni_b_southern venerdì 10 gennaio 2020
difficile, tosto, splendido Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

COME TUTTI I FILM DEL REGISTA E' (ANCHE QUESTO) UN 'PUGNO NELLO STOMACO'. LETTURA SOCIALE DI UN REALISMO E DI UNA ANGOSCIA CHE SI TOCCA CON MANO. L'INGHILTERRA E' LA PATRIA DEL CAPITALISMO E CERTE SUE 'PUNTE' ESTREME EVIDENTEMENTE SONO REALI. FILM DA VEDERE

[+] lascia un commento a giovanni_b_southern »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Sorry We Missed You | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Uscita nelle sale
giovedì 2 gennaio 2020
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 47 sale cinematografiche:
Showtime
  2 | Abruzzo
  1 | Calabria
  3 | Campania
  3 | Emilia Romagna
  3 | Friuli Venezia Giulia
  6 | Lazio
  1 | Liguria
  9 | Lombardia
  2 | Marche
  1 | Piemonte
  2 | Puglia
  1 | Sardegna
  1 | Sicilia
  6 | Toscana
  1 | Trentino Alto Adige
  2 | Umbria
  4 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità