MYmovies.it
Advertisement
Doria Tillier, la Julia Roberts di Francia: «Anni 70? Ci tornerei subito»

L'attrice interpreta la compagna di Daniel Auteuil ne La belle époque di Nicolas Bedos, commedia romantica (e nostalgica) al cinema da giovedì 7 novembre.
di Ilaria Ravarino

La belle époque

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Doria Tillier . Interpreta Margot nel film di Nicolas Bedos La belle époque. Al cinema da giovedì 7 novembre 2019.
giovedì 17 ottobre 2019 - Incontri

Ne La belle époque di Nicolas Bedos è un'attrice, Margot, incaricata di interpretare Marianne, la donna che Victor conobbe in un caffè di Lione una sera del maggio 1974, innamorandosene perdutamente. Un ruolo romantico (ma non troppo) che calza a pennello sul volto incantevole di Doria Tillier, la Julia Roberts di Francia, che del regista, oltre che musa e cosceneggiatrice - è la compagna dal 2015. "Siamo una coppia molto riservata - dice lei, nelle rare interviste in cui accetta di parlare del partner - lavorare insieme alla persona che si ama è un privilegio, e capisco che la gente possa essere curiosa di noi".

Avevate già collaborato in Un amore sopra le righe. Com'è stato tornare insieme sul set?
Bellissimo. Adesso ci conosciamo perfettamente anche a livello artistico. Lo capisco al volo. So quello che vuole. E lui sa cosa sono in grado di fare. 

Il ruolo di Margot l'ha scritto per lei?
So che Nicolas ha pensato subito a me. Margot non mi somiglia, anche se ci sono alcuni aspetti del suo carattere che condivido. Piccole cose che mi hanno fatto sentire a mio agio fin dalla prima lettura del copione. E poi interpretare un'attrice è bellissimo: è come recitare dieci ruoli in uno.

Nel film Margot è diretta da un regista ossessivo. Sul set lei preferisce essere più libera?
Se sono diretta da un regista di cui mi fido, come Nicolas, la sensazione di essere controllata non mi dispiace. Abbiamo gli stessi gusti e le stesse opinioni artistiche. Ma mi è capitato anche di lavorare con persone piene di talento di cui non condividevo la visione. In quel caso è stato difficile lasciarmi andare. Mi è servito più tempo. 

Ha un mentore nella vita?
Non la definirei una mentore, perché non le ho mai chiesto esplicitamente un consiglio, ma piuttosto una ispiratrice. Mi piace Fanny Ardant. Tutto quello che dice è interessante. Non è mai banale. 

La belle époque parla di nostalgia. Lei è nostalgica? 
Molto. Così tanto che non riesco a rispondere a questa domanda senza commuovermi. 

Se dovesse rivivere un momento della sua vita quale sarebbe?
La prima del film a Cannes. Ero così emozionata che non mi ricordo nulla. Vorrei riavere indietro quel momento, per riviverlo in maniera tranquilla. 

Negli anni Settanta ci tornerebbe? 
Sì. Adoro i vestiti e la musica di quell'epoca. E mi piace pensare a una vita libera dalla schiavitù della tecnologia.

L'amore trionfa su tutto, si dice nel film. Lei ci crede?
Di certo l'amore muove ogni cosa. Qualsiasi cosa facciamo, alla fine l'obiettivo è sempre lo stesso: essere amati. E mi creda: è l'unica cosa che interessa anche me. 


LA BELLE ÉPOQUE: VAI ALLA SCHEDA COMPLETA
In foto una scena del film La belle époque.
In foto una scena del film La belle époque.
In foto una scena del film La belle époque.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati