Gangs of London

Film 2019 | Drammatico 60 min.

Titolo originaleGangs of London
Anno2019
GenereDrammatico
ProduzioneGran Bretagna
Durata60 minuti
Regia diCorin Hardy
TagDa vedere 2019
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Corin Hardy. Una serie Da vedere 2019 Titolo originale: Gangs of London. Genere Drammatico - Gran Bretagna, 2019, Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione. STAGIONI: 1 - EPISODI: 10

Condividi

Aggiungi Gangs of London tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una serie di bande di strada combattono per il controllo del mondo criminale di Londra.

Passaggio in TV
giovedì 6 agosto 2020 ore 19,15 su SKYATLANTIC

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Una serie scioccante che esalta finché la violenza dilaga ma si perde nel tirare le fila degli intrighi.
Recensione di Andrea Fornasiero
lunedì 6 luglio 2020
Recensione di Andrea Fornasiero
lunedì 6 luglio 2020

Il brutale assassinio di Finn Wallace, architettato da un misterioso mandante, scatena una guerra tra bande a Londra. Il figlio di Finn, Sean Wallace, cerca vendetta e ritiene la sua famiglia debba dare una prova di forza per non perdere terreno, un progetto che fa franare i più diplomatici piani dei suoi alleati, i Dumani. Mentre albanesi, kurdi, pakistani e rom danno il via a una escalation di violenza, un poliziotto infiltrato si fa strada verso i vertici della criminalità londinese, solo per scoprire che dietro di ci sono interessi internazionali ancora più loschi.

Gangs of London vanta probabilmente le migliori scene d'azione mai viste in Tv e di certo le più brutali. Una serie scioccante che tiene benissimo finché la violenza dilaga, ma si sfalda molto malamente quando deve tirare le fila degli intrighi.

Gli ideatori sono il regista Gareth Evans e il suo sodale direttore della fotografia Matt Flannery, che insieme hanno realizzato in Indonesia veri e propri capolavori dell'action con i due The Raid. Qui non possono avvalersi di campioni di arti marziali dello stesso livello, ma Sope Dirisu si presta a terribili corpo a corpo con grande abnegazione, il tutto dimostrandosi anche un attore molto intenso, insomma una vera sorpresa. Più noto al pubblico è l'altro protagonista, Joe Cole, uno dei fratelli Shelby delle prime quattro stagioni di Peaky Blinders, che si conferma una presenza affascinante sul sempreverde filone dei belli e dannati. È sua la prima scena della serie, quella che detta il tono, con il suo personaggio Sean Wallace che dà fuoco a un altro criminale, appeso a testa in giù dalla cima di un palazzo.

Siamo in un mondo di gangster "bigger than life", dove le gesta hanno la violenza delle tragedie elisabettiane, con una messa in scena però non teatrale bensì viscerale. Il nichilismo e l'aura mortifera pervadono l'intera serie, i personaggi spesso finiscono fatti a pezzi anche dopo aver dimostrato eroica resistenza e la moralità dei protagonisti viene messa in crisi al punto che la serie, nel sesto episodio, sfocia nel torture porn.

Evans scrive e dirige il pilot di doppia durata, un lungometraggio che regala due notevoli scene d'azione con Sope Dirisu, la prima contro numerosi avversari e la seconda contro un solo micidiale antagonista nel bel mezzo di un macello. Torna poi alla regia e alla sceneggiatura per il quinto episodio, che è davvero qualcosa di mai visto tanto in TV quanto al cinema. La seconda metà di questa puntata è un lungo assedio con attaccanti che comunicano a gesti e assediati che sono costretti a un crescendo di sacrifici. Ne viene una impressionante danza di sangue, che si dipana per tutti i livelli della casa assediata e inanella morti e menomazioni pesanti, impietosa senza alcun cedimento.

Tutte le prime sei puntate comunque, anche quelle dirette da Corin Hardy e Xavier Gens, vantano scene d'azione notevoli o un incedere drammatico d'altissima tensione. Poi però, negli ultimi tre episodi della stagione, l'intrigo deve finalmente arrivare al dunque e qui gli sceneggiatori non si dimostrano all'altezza. Si sfonda ogni sospensione dell'incredulità, con gangster che all'improvviso compiono eclatanti gesti terroristici, con diabolici burattinai che tirano le fila da dentro una poco originale limousine nera e con il coinvolgimento dei servizi segreti.

In tutto questo, la brutale carnalità della serie si scioglie in un eccesso di narrazione sopra le righe, cervellotica, che perde il senso dei regolamenti di conti da strada per sostituirlo alla solita cospirazione. I personaggi fanno tutti un ultimo salto carpiato e le loro psicologie si fanno da "fumettone", con colpi di scena che preparano nuovi faccia a faccia per la prossima (già confermata) stagione. Non manca nemmeno una resurrezione da feuilleton davvero fuori luogo. È davvero un peccato che un progetto così ben costruito e coerente sia arrivato a sfibrarsi in questo modo nell'ultima fase. Rimane comunque una visione imprescindibile per fan dell'azione senza mezze misure.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati