Captain Marvel

Acquista su Ibs.it   Dvd Captain Marvel   Blu-Ray Captain Marvel  
   
   
   

Endgame recensione Valutazione 0 stelle su cinque

di Albertom


Feedback: 2
sabato 27 aprile 2019

Critica di avengers endgame

Ricordo con grande emozione quel lontano sabato di maggio 2008, quando in compagnia di amici andai a vedere “iron man”, primo film di quello che sarebbe diventato il cosiddetto Universo Cinematico Marvel.

A distanza di 11 anni, quel ciclo si è concluso. 21 film si sono susseguiti tirando le fila di una storia ben strutturata, coerente nel suo insieme, e così viva da aver riportato in auge i personaggi di cui leggevo da bambino. Sono diventati un mito al pari di figure eroiche di un’etá ormai dimenticata.

Questo viaggio ha raggiunto il suo apice con “infinity war”, terzo film della saga di avengers, che ha avuto il coraggio di fare scelte ardite: ha ucciso gli eroi e ha fatto trionfare un cattivo convinto della giustizia delle sue azioni.

Non ci si poteva che aspettare un finale degno di una premessa tanto grande.

Devo confessarmi deluso, peró, dalle scelte compiute dai registi dell’ultimo film targato Marvel Studios.

Ci tengo a precisare che la mia recensione è frutto sì di alcune riflessioni in termini di originalitá, opportunità e integrità della trama, ma è soprattutto l’espressione di un personalissimo gusto su come il film avrebbe dovuto spiccare.

Non sono mai stato un fan dei viaggi nel tempo.

Spesso sono un “deus ex machina” per risolvere problemi altrimenti insuperabili.

Si è quasi svilita l’arditezza dei fratelli Russo di “infinity war”. Qualsiasi fosse stato l’esito, si sarebbe potuto comunque rimediare.

C’è, poi, un altro grande problema legato a questo tipo di soluzioni.

Poichè tali viaggi non sono possibili, le regole che li governano sono rimesse interamente agli autori, per quanto ferrati sulle teorie in materia.

La storia diviene tanto più piacevole e solida, quanto più sono precise e chiare le regole fisiche” su cui essa si poggia.

In “endgame”, ci viene detto che il

tempo nel mondo quantico scorre diversamente che nel nostro. È una sorta di corridoio nel quale si aprono infinite porte. Ciascuna di queste porta ad uno, ed uno solo, specifico momento e luogo di passato, presente e futuro.

Ci viene anche spiegato che un salto temporale nel passato, rompe la linea temporale stessa, creando una diversa linea temporale/ dimensione parallela che segue un percorso diverso a partire dal momento in cui si effettua il salto.

L’Antico, nei panni della freddissima regina bianca narniana Tilda Swinton, sottolinea l’importanza di ripristinare la linea originale correggendo le

 modifiche apportate al passato. 

La sola complessitá di quanto appena scritto già evidenzia la scarsa solidità narrativa di un simile espediente.

Si contraddice l’assunto iniziale:ipotizzando di aver effettuato un primo viaggio, già questo creerebbe una nuova linea, per cui un secondo viaggio nello stesso momento dovrebbe crearne un’altra ancora. Ed è esattamente ció che accade quando , il Loki del 2012 fugge con il tesseract. Il nostro Loki è stato ucciso da Thanos, eppure a breve potremmo vedere il Loki del passato (ancora cattivo) in possesso del tesseract, e protagonista della annunciata serie Disney Plus, il canale Disney che darà filo da torcere a netflix.

Ad essere sicuri, quindi, se non altro si è creata almeno una nuova linea temporale.

Ma è sicuramente con la figura di Cap che l’anomalia temporale è immediatamente percepibile.

Nella sua missione di ripristinare le dimensioni distorte, cosa fa Cap? Decide di stravolgerle rimanendo in una di questa.

Poichè il nostro Steve rimane nel passato, il vecchio del finale altri non è che un Cap che ha giá fatto la stessa cosa.

Se è vero che, una linea temporale rimane immutata nonostante il viaggio, come testimonia la morte della vedova nera, ció significa che mentre il nostro Cap combatteva l’Hydra negli anni 2000, ce ne era un altro insieme a Peggy ad invecchiare. E come mai, in Civil War, non c’è traccia del vecchio Cap accanto a lei?

In ogni caso, non ho amato questa scelta.

Credo davvero che mai il Cap che ha sempre detto di non sacrificare neanche un uomo, che si sarebbe buttato sul filo spinato per far passare gli alleati, non avrebbe messo a rischio una intera linea temporale per un suo desiderio personale. Del resto, proprio il personaggio che diceva di dover andare avanti, è l’unico che non riesce a dimenticare ed a rifarsi una vita, ma preferisce tornare indietro alla prima occasione.

Altrettanto discutibile è la scelta dell’erede dello scudo.

Negli anni, altri due personaggi hanno indossato lo scudo, e fra i due si è scelto quello meno credibile. Sia per caratteristiche fisiche che per esperienza, Bucky sarebbe stato un candidato migliore. Ma non si puó negare ormai la tendenza politically correct degli ultimi anni.

E che dire del povero Iron man?

Tony è la personificazione di questo universo. Il personaggio che più di tutti incarna il viaggio dell’eroe, da egoista superficiale all’eroe che si sacrifica. Non che sia un brutto finale, ma credo avrebbe reso giustizia all’eroe il concedergli un lieto fine con la famiglia per cui ha lottato, anzichè

farlo morire forzatamente e senza un reale bisogno.

Se per questi due eroi non sembra ci sia altro da raccontare, ben diverse sono le sorti di alcuni personaggi.

Ci si si sarà chiesti che fine faranno Visione, Scarlet e Gamora.

Non preoccupatevi, la Disney ha ben pensato di lasciare il tutto ai prossimi progetti: una serie su Scarlet e Visione ( che, come accade nel film, si trasforma in un automa bianco, ricordando che Shuri ha “pasticciato” in infinity war con la sua gemma senza mai spiegare cosa fatto); e la ricerca dell’anima di Gamora, intrappolata nella gemma dell’anima in un mondo arancione e nella forma di una bambina. Che possa tornare anche la vedova nera?

In conclusione, il film è un esempio di sci-fi, di fantascienza ed azione, protratto per due ore e conclusosi in una battaglia finale a mio avviso troppo caotica.

Se infinity war dava a tutti i personaggi il giusto spazio senza mai risultare eccessivo, endgame ha perfettamente toppato!

Molti saranno felici della fine da eroe di Iron Man e della scelta di una vita normale per Cap.

Che posso dire? Beati loro...

[+] lascia un commento a albertom »
Sei d'accordo con la recensione di Albertom?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
100%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Captain Marvel | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 6 marzo 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità