Una storia senza nome

Acquista su Ibs.it   Dvd Una storia senza nome   Blu-Ray Una storia senza nome  
Un film di Roberto And˛. Con Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Jerzy Skolimowski, Antonio Catania.
continua»
Titolo originale Una storia senza nome. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - Italia, Francia 2018. - 01 Distribution uscita giovedý 20 settembre 2018. MYMONETRO Una storia senza nome * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
jackmalone domenica 4 novembre 2018
la sceneggiatura scritta dal pubblico Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Chi ama e conosce il cinema sa che il cinema è tecnica,  buona scrittura e immagini; gli attori non sono sempre importanti, devono essere solo funzionali al discorso cinematografico. La tecnica deve essere stereotipata ed è scritta secondo regole rigide, ripetibili e scritte a tavolino secondo il  un genere: sentimentale , comico,drammatico, thriller, azione.
Qui il regista partendo da un caso di cronaca vera arriva alla finzione ripercorrendo tutti i generi amati dal grande pubblico e dando l'impressione che la storia sia scritta dal pubblico stesso: ecco la storia  di un amore non corrisposto che piace tanto, : ecco quella della figlia in cerca del padre che non ha mai conosciuto, ecco il misterioso personaggio con finale a sorpresa (prevedibile); ecco la critica sociale della connivenza della politica con le organizzazioni criminali, l'azione, i colpi di scena. [+]

[+] lascia un commento a jackmalone »
d'accordo?
angeloumana sabato 20 ottobre 2018
fare film furbi Valutazione 1 stelle su cinque
50%
No
50%

 Per carità di patria non andrebbero fatti confronti con il film recente The Wife, anche lì c'è una ghost-writer ma da Nobel o da Oscar, Glenn Close. Di questo film italianissimo nessuno forse parlerà più per la sua pochezza, nonostante il pot-pourri di temi messo in campo dal regista Roberto Andò, e la selva di bravi attori italiani impiegati nell’opera, riconosciuta di “interesse culturale” dunque meritevole di contributi statali: un Caravaggio rubato, la mafia, la ghost-writer (Micaela Ramazzotti) che scrive per un perdigiorno (Alessandro Gassman), il suggeritore della ghost-writer (Renato Carpentieri) che si scopre essere il padre della stessa, la madre di questa (Laura Morante) che non vuole più vederlo, il tema poliziesco, il thriller e la suspence, la insulsa storia d’amore tra la scrittrice e il perdigiorno, tante trovate per così poco. [+]

[+] lascia un commento a angeloumana »
d'accordo?
emanuele1968 martedý 16 ottobre 2018
bellino Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Si tira fuori dal solito, sala piena, più che commedia mi pareva un mix tra giallo e thriller, molto lineare, cast stellare.

[+] lascia un commento a emanuele1968 »
d'accordo?
ralphscott domenica 14 ottobre 2018
spy story all'italiana Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Questa storia mi ha spiazzato,lo ammetto. Probabilmente non sono abituato a vedere lavori così ambiziosi e strutturati nel panorama del cinema italiano. La scrittura è imponente,anche se l'esito è macchinoso ed il registro gioca su più piani,con effetto disorientante. Detto ciò il film è di qualità innegabile e nell'occasione si può apprezzare una Ramazzotti poliedrica e maturata,generosa e precisa. 

[+] lascia un commento a ralphscott »
d'accordo?
martedý 2 ottobre 2018
orrendo Valutazione 1 stelle su cinque
33%
No
67%

Se dovete andare in una concessionaria BMW o range rower... Ecco il film adatto. Una pena vedere Tom correre e fare di tutto per il suo ego da super eroe... Anche meno.

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
alex2044 lunedý 1 ottobre 2018
cuore e tecnica , ricetta perfetta per un bel film Valutazione 4 stelle su cinque
79%
No
21%

Ho visto un bel film . Roberto Andò raramente ti delude . La sua regia è sempre tecnicamente impeccabile . Dal punto visivo le sue immagini sono sempre intriganti e gradevolissime e nei suoi film c'è sempre il guizzo ,l'idea che attirano l'attenzione dello spettatore . Nulla è lasciato al caso e gli attori sono diretti con mano ferma ma lasciando loro , al tempo stesso , la possibilità di esprimersi secondo le loro caratteristiche . Una storia senza nome è un giallo e la ricerca del mistero è presente anche nelle ambientazioni , curatissime ma  non solo . I sentimenti contano , i rapporti interpersonali anche . I duetti madre / figlia , due splendide Laura Morante , Micaela Ramazzotti umanamente credibilissimi  e molto convincenti così come sono molto bravi  tutti gli attori principali ma le colonne portanti , insieme ad un bravissimo Renato Carpentieri , sono loro , due attrici duttili e di indubbio valore . [+]

[+] lascia un commento a alex2044 »
d'accordo?
flyanto lunedý 1 ottobre 2018
una storia alquanto ingarbugliata Valutazione 2 stelle su cinque
29%
No
71%

“Una Storia Senza Nome” del regista Roberto Andò è il titolo che viene dato al copione di un film in cui vengono narrati gli eventi che ruotano intorno al furto (realmente accaduto nel 1969) di un dipinto del Caravaggio in una Chiesa a Palermo da parte della Mafia locale e poi misteriosamente scomparso. Colui, anzi colei, che scrive tali copioni cinematografici di successo è in realtà la segretaria (Micaela Ramazzotti) di una casa di produzione la quale, in pratica, si sostituisce , senza però firmarsi, al vero sceneggiatore (Alessandro Gassman), da tempo in crisi creativa. Essendo la donna stata avvicinata da un misterioso signore anziano (la cui identità verrà svelata alla fine) che le ha rivelato il caso del suddetto furto e tutte le possibili sorti legate al famoso quadro  scomparso,  ella si trova coinvolta nella questione in prima persona, vivendo tutte le avventure che concernono tale vicenda misteriosa. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
michelecamero giovedý 27 settembre 2018
effetto cinema? Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

 Il film è da vedere. A me è piaciuto forse anche più del dovuto, probabilmente perché dopo la pausa estiva gli appassionati di cinema hanno tanta voglia di farsi riprendere da quell’inspiegabile fascino del buio in sala che avvolgendoti ti fa sentire finalmente in pace col mondo, da portarli ad essere più ben disposti ed indulgenti verso le prime novità della stagione che va ad iniziare. Prende spunto da un fatto di cronaca accaduto cinquant’anni fa a Palermo dove la Mafia, all’interno di una Chiesa, organizzò il furto di un capolavoro del Caravaggio: la Natività. L’opera non è mai stata ritrovata. Se ne ignora il destino, nonostante di essa abbiano chiacchierato tanto anche i collaboratori di giustizia. [+]

[+] lascia un commento a michelecamero »
d'accordo?
maurizio.meres lunedý 24 settembre 2018
una vecchia storia ancora irrisolta Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Un grazie al bravissimo regista Roberto Andó,il perché è molto semplice,in Italia abbiamo quasi tutti la grande dote di dimenticare,e per i più giovani l'assoluto disinteresse della conoscenza storica sia sociale che culturale,e se non ci fossero abili registi che ci fanno rivivere i momenti  più importanti della nostra recente storia andrebbe tutto nel dimenticatoio con grande soddisfazione dei diretti interessati.
In questo film si può rivivere anche se marginalmente e non con un accanimento politico 
una storia veramente accaduta e che può essere reputata uno dei più grossi fallimenti dello stato Italiano,il furto della natività del Caravaggio,nel film tutto é rimescolato ma la traccia dei fatti è pura realtà,con una gradevole dose di umorismo,fine e soprattuto ben distribuito. [+]

[+] lascia un commento a maurizio.meres »
d'accordo?
flaw54 domenica 23 settembre 2018
non perfettamente riuscito ma..... Valutazione 3 stelle su cinque
30%
No
70%

film un po' confuso con personaggi talora non ben definiti ( Carpentieri per esempio ), ma accattivante, misterioso quanto basta e con la presenza della Ramazzotti che emana un fascino particolare. Gassman bravo, ma ripete sempre se stesso, la Morante di contorno. Personalmente il film é piaciuto pur con alcuni momenti deludenti: il risveglio dal coma di Gassmann e la riunione dei ministri per discutere del Caravaggio che sfiora il ridicolo. Però se tutti i film fossero così potremmo essere contenti. Andò poteva anche vincere la Palma d' oro a Cannes, visto che ha vinto una storia se a nome, un film da brividi!

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Una storia senza nome | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 20 settembre 2018
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità