Un couteau dans le coeur

Film 2018 | Thriller 110 min.

Titolo originaleUn couteau dans le coeur
Anno2018
GenereThriller
ProduzioneFrancia
Durata110 minuti
Regia diYann Gonzalez
AttoriVanessa Paradis, Kate Moran, Nicolas Maury, Pierre Emö, Salim Torki, Pierre Pirol .
MYmonetro Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Yann Gonzalez. Un film con Vanessa Paradis, Kate Moran, Nicolas Maury, Pierre Emö, Salim Torki, Pierre Pirol. Titolo originale: Un couteau dans le coeur. Genere Thriller - Francia, 2018, durata 110 minuti. Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Un couteau dans le coeur tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Anne, dopo aver prodotto film porno, decide di cambiare registro ma gli attori del nuovo film sono al centro dell'obiettivo di un serial killer.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Un dramma macabro ai confini del sadismo che turba lo spettatore e poi si dissolve senza lasciare il segno.
Recensione di Francesca Ferri
venerdì 18 maggio 2018
Recensione di Francesca Ferri
venerdì 18 maggio 2018

Parigi, estate 1979. Anne è una produttrice di film porno di serie b che affonda il suo male di vivere nell'alcol e nella violenza. Quando Loïs, la sua montatrice e compagna, la lascia, lei cerca disperatamente di riconquistarla girando il suo film più ambizioso con il complice di sempre, lo stravagante Archibald. Ma quando uno dei loro attori viene trovato morto, dopo essere stato selvaggiamente ucciso, la produttrice si mette alla ricerca dell'ignoto killer. L'uomo dalla maschera in pelle nera, apparentemente un omofobo isterico, non sembra, però, accontentarsi di un solo omicidio. Anne si ritrova, così, coinvolta in una strana inchiesta che sconvolgerà la sua vita.

Dopo Les Îles, il cortometraggio che aveva vinto il Queer Palm al Festival di Cannes 2017, Yann Gonzalez ritorna sulla Croisette, questa volta con un lungometraggio.

Erotismo e spirito queer continuano a intrecciarsi in Un couteau dans le coeur, un film ibrido dai toni cupi e un voyeurismo delirante. Sull'impronta dell'onirismo malinconico del suo primo lungometraggio, Les rencontres d'après minuit, e del surrealismo dei suoi cortometraggi, Gonzalez si conferma l'enfant terrible del cinema francese, realizzando un dramma macabro ai confini del sadismo che turba lo spettatore e poi si dissolve senza lasciare il segno. Un'aggressiva Vanessa Paradis nel ruolo della produttrice ci conduce nel mondo porno gay francese degli anni '70, al cuore della libertà sessuale, della provocazione e dell'edonismo in un thriller che gioca senza scrupoli con eros e thanatos. Un couteau dans le coeur, dunque, prende in prestito dal film di genere codici e linguaggi ostentati in una costante messa in scena, ispirandosi alla narrazione viscerale e minuziosamente studiata del noir.

Gli sguardi percepiti o segreti avviano l'azione che si svolge come una continua meta-rappresentazione in cui osservatori e osservati si scambiano incessantemente i ruoli. Il senso del teatro, proprio di Gonzalez, ci lascia assistere alla ripresa di intere scene del film girato nel film fino ai momenti di più chiaro voyeurismo.

Il regista di formazione giornalista non ci risparmia i dettagli né sorvola su ciò che spesso preferiremmo non vedere. Dal punto di vista della fiammante produttrice, il regista sonda le zone più nere dell'anima, le terre più oscure dell'inconscio, disegnando così il ritratto di una donna disperatamente innamorata, logorata dalla sua passione non più ricambiata, abitata dai suoi fantasmi e dalla malinconia. L'amore, il sesso, il desiderio e la morte, però, sono i veri protagonisti di questo dramma cupo che ritrova piacere nelle sue stesse ombre: "Mi piace l'idea di tirare qualcosa dalle tenebre", spiega Gonzalez.

In questo dramma a porte chiuse da cui difficilmente si esce a vedere la luce, il regista si sposta nel mondo interiore dei suoi personaggi attraverso una successione di flashback dal gusto plastico ispirati al cinema di Brian De Palma e di Dario Argento.

Nonostante i dialoghi crudi e le immagini impietose, Un couteau dans le coeur rivela, inoltre, anche una sorta di poesia noir ed esistenziale in un racconto nonostante tutto organico. Eppure nel sangue e nel morboso sprofonda l'intera opera come i suoi protagonisti.

Sei d'accordo con Francesca Ferri?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati