MYmovies.it
Advertisement
Marios Piperides: «Siamo circondati da immagini che fabbricano paura»

L'intervista al regista di Torna a casa, Jimi! che inaugura stasera la nona edizione del Carbonia Film Festival.
di Fabio Secchi Frau

martedì 9 ottobre 2018 - Festival

Fra i tanti interessanti sguardi della nona edizione del Carbonia Film Festival, in programma da oggi fino al 14 ottobre, c'è anche il suo. Quello del vincitore del Tribeca Film Festival: il regista cipriota Marios Piperides.
In un luogo che è nato come terra di lavoro, quella sassosa Carbonia dei grandi giacimenti minerari, è quasi scontato che si descriva, si discuta, si rifletta su temi importanti al giorno d'oggi come migrazione, ricchezza territoriale, pregiudizio sociale e... confini. Il tutto visto sotto l'attento occhio del mezzo cinematografico. E chi meglio di Piperides, che ha iniziato la sua carriera studiando e lavorando come produttore cinematografico negli Stati Uniti e che, mentre era montatore, guardava da lontano l'Europa e la sua Cipro, poteva essere il più adatto per parlarci di tutto questo?
Il suo The Last Remaining Seats è stato più di un documentario. Una vera e propria dichiarazione d'amore per la settima arte, incisa nella storia di due pensionati che cercano di riaprire l'unico cinema del loro villaggio, ormai chiuso da trent'anni. Poi si è fatto le ossa con The Immortalizer e Down Payment, notevoli corti che affrontano le distanze e le illusioni tra vita e morte, amore e odio.

Torna a casa Jimi! Dieci cose da non fare se perdi il tuo cane a Cipro, l'opera prima di Marios Piperides, ha trionfato nel festival fondato dal Premio Oscar Robert DeNiro.
Fabio Secchi Frau

L'esperienza, come hanno scritto, gli viene dalle mani. Ore e ore di lavoro sul campo. Coinvolto in ogni aspetto che riguardi la progettazione o la gestione di impegnative opere audiovisive. Un background nazionale che gli ha permesso di sviluppare un'etica del pensiero, ancora prima che lavorativa, e che lo ha spinto a fondare la sua società di produzione, la AMP Filmworks.
Una personalità riconosciuta anche dalla stessa Cipro, che lo ha assunto nella Sezione Cinema del Ministero dell'Istruzione e della Cultura. Ma, a volte, lascia da parte tutte queste responsabilità e decide di ritornare alla regia. E se i risultati sono come Torna a casa, Jimi! Dieci cose da non fare se perdi il tuo cane a Cipro, ben vengano.
No Borders, ci dice palesemente con il suo film. E lui di confini se ne intende. Cresciuto nell'ambiente greco-cipriota subito dopo l'invasione turca del 1974, ha vissuto la divisione dell'isola, la diversità e la stranezza nel vedere come non più come propri ciò che prima ti circonda, ma allo stesso tempo la familiarità per certi edifici, odori e persone che aveva lasciato dall'altro lato. "I confini", sostiene oggi, "possono essere abbattuti una volta che riconosciamo la familiarità di fronte all'ignoto". Un messaggio intenso e profondo che però è ben espresso in questa leggerissima storia di un rocambolesco inseguimento canino.


CONTINUA A LEGGERE
In foto la produttrice Janine Teerling insieme al regista Marios Piperides durante il photocall al Tribeca Film Festival.
In foto una scena del film.
In foto una scena del film.

Gli abbiamo chiesto perchè il mondo intero sembra che però rifiuti ogni identificazione e ogni familiarizzazione con l'ignoto. Con l'altro.
"È molto difficile perchè siamo circondati da immagini propagandistiche, da messaggi che hanno lo scopo di fabbricare la paura, di continuare ad alimentare e a costruire questa strategia della paura. E sono i governi a volere questo. In qualche modo, per biasimare terze parti per problemi che loro stessi non sono in grado o non vogliono risolvere. E c'è sicuramente anche il desiderio, da parte delle persone di potere, di controllare la gente, le popolazioni. L'abbiamo visto in passato e si sta verificando oggi. Ogni giorno, assistiamo a episodi di persone che vengono letteralmente usate. Accusate di cose che non hanno fatto e che non hanno motivo di esistere".
Torna a casa, Jimi! Dieci cose da non fare se perdi il tuo cane a Cipro si basa su un fatto realmente accaduto e fa leva sul dovere affettuoso che un uomo ha per il proprio cane. Quando questo fugge verso la linea di confine che divide Cipro, il suo proprietario fa comicamente di tutto per riportarlo indietro. E camminare sul confine dell'illegalità non lo disturba minimamente. Una commedia, dunque. Una commedia per controbilanciare le complesse e drammatiche dinamiche socio-politiche di una nazione spezzata. Due parti della stessa medaglia, però. Perchè Torna a casa, Jimi! è così per sua stessa natura.
Dualistico, simmetrico e opposto. Yiannis che vorrebbe andare via dalla sua casa e Hasan che invece vorrebbe tenersela. I loro rispettivi aiutanti: Kika che illegalmente fa avanti e indietro per il confine e Tuberk che invece si occupa di contrabbando. Eppure, ognuno di loro coopera per salvare una vita: quella del cane. Quindi la collaborazione è la chiave per la coesistenza pacifica e la giusta soluzione alternativa ai confini?

Sì assolutamente. Ritengo che sia estremamente importante conoscersi e lavorare insieme, stare insieme, creare un legame, un punto di contatto. Penso davvero che sia l'unico modo, quello di conoscersi in modo approfondito e di scoprire cosa si desidera. Diversamente, se si adotta la soluzione della chiusura, dei confini, dei muri o tentativi di tenersi a distanza, abbiamo visto che negli ultimi cinquant'anni non funziona.

E la collaborazione vale anche per specie diverse, a quanto pare. Taggy, il cane-attore che impreziosisce teneramente ogni scena, sfata il mito di quanto sia difficile lavorare con i cani (e i bambini). "È stata molto brava, anche se non conosceva il territorio perchè viene dall'Olanda e si è trovata in un contesto veramente diverso, con una situazione climatica diversa... Un gran caldo! Quaranta gradi! In questo ambiente militare! È stata veramente bravissima. Siamo rimasti veramente soddisfatti!".
Vale la pena seguire un cane così simpatico per tutta Cipro.


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati