Remi

Film 2018 | Drammatico Film per tutti 105 min.

Titolo originaleRémi - Sans Famille
Anno2018
GenereDrammatico
ProduzioneFrancia
Durata105 minuti
Al cinema34 sale cinematografiche
Regia diAntoine Blossier
AttoriDaniel Auteuil, Maleaume Paquin, Virginie Ledoyen, Jonathan Zaccaï, Jacques Perrin Ludivine Sagnier, Nicholas Rowe, Nicola Duffett, Simon Armstrong, Rupert Wynne-James, Jérôme Cachon.
Uscitagiovedì 7 febbraio 2019
TagDa vedere 2018
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,00 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Antoine Blossier. Un film Da vedere 2018 con Daniel Auteuil, Maleaume Paquin, Virginie Ledoyen, Jonathan Zaccaï, Jacques Perrin. Cast completo Titolo originale: Rémi - Sans Famille. Genere Drammatico - Francia, 2018, durata 105 minuti. Uscita cinema giovedì 7 febbraio 2019 distribuito da 01 Distribution. Oggi tra i film al cinema in 34 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,00 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Remi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un orfano di dieci anni va in giro per la Francia con il saltimbanco Vitalis, il fedele cane Capi e la scimmietta Joli-Coeur. In Italia al Box Office Remi ha incassato 304 mila euro .

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Un instant classic per l'infanzia, con una grande cura per scenografie e costumi.
Recensione di Paola Casella
lunedì 22 ottobre 2018
Recensione di Paola Casella
lunedì 22 ottobre 2018

Il piccolo Remi vive in campagna insieme alla madre, la signora Barberin, mentre il padre Gerolamo lavora lontano come tagliapietre. Quando Gerolamo si ferisce in un incidente la madre si trova costretta a vendere il loro unico bene, una mucca di nome Rosetta che è anche la migliore amica di Remi, cui il bambino canta una ninna nanna che gli è rimasta nel cuore. È allora che Gerolamo rivela a Remi di non essere il suo vero padre ma di averlo trovato a Parigi, dove era stato abbandonato, e gli comunica che intende portarlo all'orfanotrofio, dato che non può più provvedere a lui.

Vitali, un artista di strada di origine italiana che si esibisce in giro per la Francia in compagnia del cane Capi e della scimmietta Joli-Coeur compra Remi da Gerolamo per sottrarlo al suo destino.

Da quel momento Vitali insegnerà al bambino a leggere e scrivere, e soprattutto a cantare in pubblico, unendo tecnica e cuore.

Basato sul classico della letteratura per ragazzi "Senza famiglia" di Hector Malot, questo Remi, diretto da Antoine Blossier, si prende molte libertà narrative, ma conserva intatto lo spirito del romanzo di formazione che, a fine Ottocento, raccontava la ricerca di identità del piccolo protagonista come una serie di false piste e mentite spoglie. Nessuno infatti è quello che sembra: non i genitori adottivi, non Vitali, né i numerosi imbroglioni che Remi incontrerà lungo la strada. Del resto è la stessa identità di Remi ad essere un mistero, che verrà risolto solo dopo numerose prove, con l'aiuto di alleati e l'intralcio di nemici occasionali. Soprattutto Remi dovrà sopravvivere ripetutamente all'abbandono.

In questo sesto adattamento cinematografico - senza contare le versioni televisive, compresa la serie anime giapponese che ha reso celebre la canzone interpretata da Cristina D'Avena - Blossier sceglie una messa in scena classica e un duo di interpreti convincente: nei panni del piccolo Remi c'è il tenero esordiente Maleaume Paquin, mentre in quelli di Vitali c'è il veterano Daniel Auteil, la cui grande prova d'attore regge sulle proprie spalle tutto il film, diventandone il centro emotivo.

La storia di Vitali si distacca dal romanzo originale per attribuire al personaggio un atavico senso di colpa nell'aver privilegiato il proprio narcisismo di artista alla famiglia: il che rende l'attaccamento di Vitali a Remi ancora più commovente.

La grande cura per scenografie e costumi, la luminosità piena di speranza di molte scene contrastata alla cupezza infida di altre, la scelta di inquadrature che movimentano l'azione senza mai renderla concitata mirano a fare di Remi un instant classic per l'infanzia, con al centro il tema della libertà di riconoscersi gregario oppure leader. E Jacques Perrin, che interpreta Remi adulto strizzando l'occhio a Nuovo Cinema Paradiso, testimonia di come si possa far emergere la propria arte senza voltare le spalle alla famiglia, o a chi di quella famiglia è rimasto senza.

Sei d'accordo con Paola Casella?
VIDEO RECENSIONE
FOCUS
SCRIVERE DI CINEMA
giovedì 14 febbraio 2019
Alessandro Castellino, Vincitore del Premio Scrivere di Cinema

La vicenda di Remi è nota: abbandonato da neonato da una famiglia inglese e raccolto da un coppia della campagna francese, cambia vita quando quest'ultima riconosce che non può permettersi il sostentamento del bambino e dunque lo affida a Vitali, artista di strada che lo "compra" per trenta franchi - per evitargli l'orfanotrofio e per insegnargli a cantare -, dopo essersi accorto del suo talento: una voce celestiale. Inizia così, all'insegna dell'avventura, il viaggio del piccolo, che si ricongiungerà con la casa natìa.

Tratto dal celeberrimo romanzo di Hector Malot "Senza famiglia", questo adattamento (guarda la video recensione) di Antoine Blossier trova il suo baricentro in una lezione che pianta le sue radici nel mondo classico.

"Solo chi soffre impara", così scrisse Eschilo nel suo "Agamennone": nel film il regista sembra non dimenticare questo insegnamento e, anzi, lo pone come fulcro di un film che rispetta la propria fonte, rinnovandosi come racconto di formazione. Un concetto, quello ripreso da Blossier, che permea l'intera opera, nella narrazione così come nella scenografia, anch'essa a cura dello stesso regista: intensi lampi luminosi si alternano quindi a cupe, favolistiche raffigurazioni delle tenebre. Tale avvicendamento trova la sua ragion d'essere nel profilarsi della storia, che progressivamente mostra la curiositas del piccolo Remi, in perenne bilico tra sofferenza (che ritorna, circolarmente, in un continuo abbandono del bambino) e apprendimento.

La tragedia è costitutiva dell'uomo e del bambino e condizione necessaria per la sua successiva redenzione, tradotta nel film dal canto angelico (e, appunto, di liberazione) del protagonista. Remi è, dunque, allo stesso tempo Odisseo - con tanto di cane, fedele e fidato - alla costante ricerca di pericolose avventure, ma tormentato dalla lontananza da casa, e Renzo e Lucia, che soltanto attraverso mille "guai" realizzano la loro volontà.

Frasi
è raro trovare un cuore buono e una bella voce nella stessa persona
Una frase di Il signor Vitalis (Daniel Auteuil)
dal film Remi - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 7 febbraio 2019
Giulia Lucchini
La Rivista del Cinematografo

"Dolce Remì piccolo come sei, per il mondo tu vai". Chi non ricorda questa sigla? Era il lontano 1979 quando uscì su Rai1 il cartone Remì, una serie tv tratta dal romanzo Senza famiglia di Hector Malot e prodotta dalla Tokyo Movie Shinsa. Tanti anni sono passati da allora, ma la dolce melodia fa parte ormai della nostra memoria e il tenero bambino orfano rapito ancora in fasce per ordine dello zio [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 febbraio 2019
Claudia Ferrero
La Stampa

Per tutti i bambini che nelle notti di tuoni e fulmini hanno paura, una soluzione è seguire il consiglio di Remi: cantare. Sono molte le forme di consolazione che possono essere d'aiuto nei momenti difficili: una semplice ninna nanna, l'amore che ci regalano gli animali, l'amicizia. Un classico per ragazzi di tutti i tempi come Senza Famiglia di Malot le contiene tutte, ed ecco perché è ancora attuale, [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 febbraio 2019
Alice Sforza
Il Giornale

Abbandonato davanti a una chiesa, il piccolo Remi viene «adottato» da una famiglia con scarse risorse economiche. Tanto da cederlo «in affitto» all'artista girovago Vitali (Daniel Auteil) che, impressionato dalle sue doti canore, ne affina il talento. Più che da impresario, gli fa, però, da padre, accompagnato dalla scimmietta Joli-Coeur e dal cane Capi.

mercoledì 6 febbraio 2019
Gianluca Vignola
Sentieri Selvaggi

Dolce Remi... piccolo come sei!" Più o meno tutti quelli cresciuti con Italia 1 negli anni '90 avranno canticchiato con la giusta melodia questa frase. Quello che in molti non sapevano all'epoca invece è che le storie di quel bambino che se ne andava in giro con un cane ed una scimmietta non era pura invenzione di un disegnatore giapponese. Remi era infatti un personaggio molto più vicino alla nostra [...] Vai alla recensione »

martedì 5 febbraio 2019
Caterina Bogno
Film TV

Attorno c'è la più classica delle cornici: una notte buia e tempestosa, una magione tutta fulmini & saette e un anziano signore che racconta la sua storia a un bambino. Si chiama Remi: sgomitando tra disgrazie e sventure, l'orfanello che ha strappato quarant'anni di lacrime a molteplici generazioni di telespettatori ha smesso i calzoncini e s'è fatto grande.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
mercoledì 6 febbraio 2019
A cura della redazione

Basato sul classico della letteratura per ragazzi "Senza famiglia" di Hector Malot, il film racconta le avventure di Remi e la sua vita al fianco del musicista girovago Vitalis in un viaggio fatto di incontri e nuove amicizie che porteranno Remi a scoprire [...]

TRAILER
lunedì 17 dicembre 2018
 

Il piccolo Remi vive in campagna insieme alla madre, la signora Barberin, mentre il padre Gerolamo lavora lontano come tagliapietre. Quando Gerolamo si ferisce in un incidente la madre si trova costretta a vendere il loro unico bene, una mucca di nome [...]

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 34 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati