Ovunque proteggimi

Acquista su Ibs.it   Dvd Ovunque proteggimi   Blu-Ray Ovunque proteggimi  
Un film di Bonifacio Angius. Con Alessandro Gazale, Francesca Niedda, Antonio Angius, Gavino Ruda, Teresa Soro.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 94 min. - Italia 2018. - Ascent Film uscita giovedý 29 novembre 2018. MYMONETRO Ovunque proteggimi * * * 1/2 - valutazione media: 3,68 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Gente dell'abisso

di MaxDembo


Feedback: 103 | altri commenti e recensioni di MaxDembo
giovedý 27 dicembre 2018

Quando qualche anno fa mi chiesero di scrivere la recensione di "Perfidia" di Bonifacio Angius per un magazine online, affrontai il compito con qualche pregiudizio a riguardo. Mi chiedevo se questo prodotto potesse essere all'altezza di un Cinema nazionale e internazionale di livello. Avevo paura, infatti, di ritrovarmi davanti ad un imbroglio amatoriale da due soldi.
Ma quel pregiudizio, nel corso della visione della pellicola, svaný del tutto, lasciandomi alla fine un'emozione profonda addosso. Uscendo dalla sala ricordo chiaramente che affermai: "Il Cinema in Sardegna si pu˛ fare. E pure bene. "
Perfidia non era esente da difetti ma era, a modo suo, un'opera completa, ricca di senso e frutto di un ottimo lavoro in fase di scrittura. Tutto il cast (ricordo ancora l'interpretazione maiuscola di Mario Olivieri) era perfettamente calato nell'ingrato compito di dipingere un'umanitÓ senza scampo, drammaticamente votata a soccombere sotto i colpi di una normalitÓ avvilente.
In "Ovunque proteggimi" il discorso riprende esattamente da dove lo avevamo lasciato. Non ci sono eroi in questa storia, non ci sono eroi come almeno un altro tipo di Cinema, distante anni luce da questo, ci ha insegnato a riconoscere. In questo film, invece, si agitano delle ombre umane, patetiche figure che si trascinano di situazione in situazione, senza per˛ dare un senso compiuto alle loro azioni. Attenzione per˛. Su questo punto torner˛ alla fine. Angius, stavolta, ricorre ad una regia pi¨ asciutta, equilibrata che, senza manierismi, punta il suo occhio impietoso sui volti dei personaggi, sulle maschere solcate e consumate dalla fatica di esistere.
Alessandro Ŕ un uomo sconfitto (Alessandro Gazale Ŕ bravissimo nel dargli non solo il nome ma anche un volto), un cantante folk fallito, ormai nella fase discendente della propria esistenza. Collerico e alcolizzato si muove su un confine liminale, pi¨ orientato ad una realtÓ distopica, alienata, arenata sui blocchi di partenza, distante dalla normalitÓ e dalle regole del gioco che una societÓ nella quale integrarsi impone, pena l'esclusione. Primitivo, grezzo, agisce mosso da una foga sconclusionata, un odio cieco e uniforme, esattamente come bambino che vuole ostinatamente qualcosa, ma non sa neppure cosa con precisione.
Questo finchÚ non incontra un'altra anima nera che Ŕ quella di Francesca. Non a caso l'incontro avviene in un Istituto di Igiene Mentale, un luogo di esclusione, etichetta istituzionalizzata di una societÓ che emargina le persone non conformi.
Il meccanismo che sembrava irrimediabilmente rotto, si rimette in moto. Da questo momento a seguire in Alessandro comincerÓ ad agitarsi qualcosa che Ŕ altro da lui. La sua autoreferenziale esistenza andrÓ progressivamente smaterializzandosi, in modo del tutto inconsapevole Ŕ chiaro, per seguire ora uno scopo, un obiettivo che lo porterÓ a compiere infine un inaspettato gesto di altruismo.
Il processo che si compie Ŕ esattamente l'opposto di quello che abbiamo osservato in Perfidia. E nonostante questo, Ŕ apprezzabile l'ossimorica frequenza con la quale vengono mostrati gli enormi spazi vuoti della Sardegna, dal Nord al Sud, e la soffocante oppressione che stringe i personaggi come un nodo alla gola.
Il film soffre forse nei ritmi, come giÓ accadeva in Perfidia, ma l'incedere stanco, pesante, rende bene l'idea della fatica del protagonista nel trascinarsi in avanti in un mondo che non riconosce e che non lo riconosce.
"Ovunque proteggimi" Ŕ, concludendo, un'opera matura, potente, che schiaffeggia il pubblico e lo ponte di fronte a quella "gente dell'abisso" che vorremmo relegare nei pi¨ lontani recessi del nostro mondo fatto di tante piccole sciocchezze . Un faro puntato su quelle vite interrotte, su quelle vite sulle quali misuriamo la nostra fortuna.
Angius ci sussurra un monito fra le sequenze del suo film: ingiusto punirle, ingiusto giudicarle.

[+] lascia un commento a maxdembo »

Ultimi commenti e recensioni di MaxDembo:

Ovunque proteggimi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | stefanocapasso
  2░ |
  3░ | maxdembo
  4░ | antonio canu
  5░ | cardclau
  6░ | sergiopintore
Rassegna stampa
Daniela Ceselli
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 29 novembre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledý 25 novembre
High Life
Galveston
martedý 17 novembre
La Gomera - L'isola dei fischi
Gli anni amari
La vacanza
Gauguin
mercoledý 11 novembre
Volevo nascondermi
giovedý 5 novembre
L'amore a domicilio
Just Charlie - Diventa chi sei
Almost Dead
mercoledý 4 novembre
Una intima convinzione
mercoledý 28 ottobre
La partita
mercoledý 21 ottobre
L'assistente della star
mercoledý 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrÓ
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità