Le nostre Battaglie

Acquista su Ibs.it   Dvd Le nostre Battaglie   Blu-Ray Le nostre Battaglie  
   
   
   
laura menesini mercoledý 5 dicembre 2018
l'umanitÓ innanzi tutto Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Film molto bello e tremendamente umano e attuale. Il protagonista lavora in un'azienda di spedizioni (tipo Amazon) dove le dimensioni e i ritmi sono allucinanti e perfino la telecamera in quei momenti accelera. Olivier  ha un buon rapporto con gli operai, ma, nonostante sia un caporeparto, non riesce ad evitare il licenziamento di chi è anziano e anche con tutti gli sforzi possibili non regge i ritmi imposti dalla direzione o della donna che si è presa il lusso di rimanere in cinta. Tutto questo lo prende a tal punto che "trascura" la famiglia e il peso della casa e dei figli ricade solo sulla moglie che a un certo punto stramazza a terra e non trova altra soluzione che sparire. [+]

[+] lascia un commento a laura menesini »
d'accordo?
enricodanelli lunedý 1 aprile 2019
carne da macello ossia .. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

... la dittatura dell'E.b.i.d.t.a. Il film non è un trattato di economia e neppure di sociologia, anche se lo è entrambi, per giunta con ottimi risultati (la sostituzione, o meglio la pretesa assimilazione, del lavoro umano alle macchine e le drammatiche conseguenze sulla vita degli strati più deboli della popolazione). Il film è molto di più: è un inno alla incrollabile speranza che gli uomini nutrono nel proprio futuro e che è l'unica molla che permette a chiunque di affrontare gli immancabili problemi di ogni giorno. Chi non riesce a coltivare questa speranza viene sopraffatto: la madre, nonostante le buone dichiarate intenzioni con i figli (a cui dice "le storie finiscono sempre, sempre, sempre bene"), non regge la vita alienante che i tempi moderni le impongono; il padre, nonostante le disumane battaglie che si trova ad affrontare in fabbrica e a casa, non si tira mai indietro e rilancia sempre la posta nella scommessa della propria vita e di quella dei figli, nutrendo una incrollabile speranza nel lieto fine della storia, riassunta magistralmente nella scena finale. [+]

[+] lascia un commento a enricodanelli »
d'accordo?
carlosantoni mercoledý 13 febbraio 2019
il privato Ŕ politico, come si diceva una volta Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Già il titolo è di tutto rispetto: perché allude assai chiaramente a battaglie per l’esistenza, e perché le declina al plurale: quelle battaglie sono “nostre”, appartengono a tutti noi, poiché tutti insieme combattiamo. Combattiamo per che cosa? Perché il lavoro salariato non sia sempre più spogliato di diritti, e sempre più spersonalizzato. Ottimo film, politico nel senso alto del termine, quello di Guillaume Senez, interpretato da un altrettanto ottimo Romain Duris.
A ben vedere, la vicenda si concentra proprio sul suo personaggio, Olivier, un tecnico alle dipendenze di una società di medio-grandi dimensioni, fortemente informatizzata, al cui interno svolge attività di dirigente sindacale, ammirato e stimato dagli operai, ammirato stimato e temuto, per il suo carisma, dai padroni. [+]

[+] lascia un commento a carlosantoni »
d'accordo?
vanessa zarastro mercoledý 13 febbraio 2019
un padre troppo impegnato Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Uscendo dal cinema riflettevo sul fatto che i giovani maschi francesi, credevo fossero oggi un po’ più sensibili di quanto mostrato nel film.
In “Le nostre battaglie” Olivier Vallet - molto bene interpretato da Roman Duris, attore feticcio di Cédric Kaplisch - è un operaio specializzato di una fabbricahi-tech nel Dipartimento dell’Isére, in Auvergne-Rhône-Alpes. Fa anche parte del sindacato ed è sempre molto preso dal suo lavoro, tanto che torna a casa la sera piuttosto tardi e finisce per trascurare la moglie Laura e i figli piccoli, Eliot di nove anni e Rose di cinque.
Sul lavoro è molto amato, è attento ai vari lavoratori, ed essendo un capo-squadra insegna con pazienza a tutti come e cosa devono fare, con pazienza. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
cinefoglio lunedý 11 febbraio 2019
istantanea di le nostre battaglie (nos batailles) Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Un’opera che sfugge al tempo. Il racconto di una famiglia «normale» alle prese con le vicissitudini quotidiane del vivere sotto lo stesso tetto, del duro lavoro e delle responsabilità genitoriali. Un film tanto vicino a coloro che, per il bene dei propri figli, mettono da parte la propria carriera. Un film che tanto si allontana da chi, dalle proprie responsabilità, fuggirebbe lontano, per trovare, al massimo, un poco di quiete.
 
Il belga-francese, Guillaume Senez, ci immerge, per un lungo istante, in una Lione della vita quotidiana, dei commessi negli shop e degli operai dei grandi centri di stoccaggio. Una città dipinta dalle lotte sociali (tanto care al Daniel Blake, 2016, di Loach), alle contraddizioni meno visibili (e le più incomprensibili), di una famiglia normale, ordinaria, tranquilla. [+]

[+] lascia un commento a cinefoglio »
d'accordo?
Le nostre Battaglie | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Cesar (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 7 febbraio 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità