MYmovies.it
Advertisement
Cafarnao, un toccante tour de force nell'esclusione

È legittimo associare una visione etica alla rappresentazione artistica? La risposta è no. Premio della Giuria al Festival di Cannes e ora al cinema.
di Roy Menarini

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Zain Alrafeea (14 anni) 10 ottobre 2004, Daraa (Siria) - Bilancia. Interpreta Zain nel film di Nadine Labaki Cafarnao - Caos e miracoli. Al cinema da giovedì 11 aprile 2019.
giovedì 11 aprile 2019 - Focus

Quando ha ottenuto il Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 2018, Cafarnao ha suscitato un'immediata spaccatura nella critica. I favorevoli e i contrari, gli entusiasti e gli indignati. Analizzare queste posizioni può essere utile per comprendere che cosa, simbolicamente, si gioca nel campo dell'immagine contemporanea. Facciamo un passo indietro, parlando prima del film in sé. Il racconto universale dell'infanzia negata e della povertà, della periferia del mondo e delle sue miserie, possiede una forza esemplificatrice non limitata al Libano in cui si svolge, ma estendibile a tutte le povertà del mondo. La povertà, infatti, è esportata ed esportabile, tanto quanto le migrazioni.

Non è un caso che una delle protagoniste del film sia una migrante etiope a Beirut, a conferma che a tutte le latitudini i poveri si muovono e cercano di migliorare la propria disperata situazione - spesso però finendo in contesti di ancora maggiore degrado, o di privazione della libertà, o di schiavitù.
Roy Menarini

Per un paradosso molto noto ai demografi, le popolazioni povere sono anche quelle che mettono al mondo più figli, sia per motivi di tradizione culturale sia per scarsa attenzione al controllo dei rapporti. Ne consegue che l'infanzia sia quella che paga lo scotto più insopportabile per la povertà dei genitori e le condizioni inumane della loro esistenza. Ecco perché a un certo punto di Cafarnao, quando Zain viene informato dalla madre che avrà un nuovo fratellino, le dice di avere il cuore spezzato, perché quel bambino farà certamente la sua stessa fine: calpestato, umiliato, picchiato, cacciato, imprigionato, o peggio.

Torniamo ora alla questione estetica. Quali sono i dubbi di alcuni critici nei confronti di Cafarnao? Le accuse sono sostanzialmente due: retorica ed estetizzazione. Sulla prima, non mancano motivazioni a supporto del biasimo, poiché Nadine Labaki sembra aver necessità di alcune marche stilistiche (principalmente il rallentato, gli archi, i cori, i primi piani) da sempre legate all'enfatizzazione di un tema, alla preoccupazione di renderlo ben chiaro al pubblico e alla necessità di sottolinearlo con forza. È dunque legittimo esserne irritati.

Più controversa, invece, la questione della forma. Nadine Labaki, nel scegliere un certo tipo di stile e un certo grado di cura fotografica, ha preso una decisione e ne ha escluse molte altre. L'idea che circola è che se si fanno film sulle miserie del mondo, è necessario dotarsi di uno stile pauperistico e mimetico nei confronti del tema. In questo caso, si tratta di una fallacia ideologica dura a morire, legata a una teoria del realismo piuttosto limitata e scorretta. Non solo è difficile decidere a priori quale sia il grado di "bellezza" estetica vada accettato (come se La terra trema di Visconti - per citare un capolavoro del neorealismo - non fosse di un nitore stilistico e pittorico clamoroso), ma è una prescrizione morale che cozza con l'idea stessa dei processi tecnici alla base del cinema. Nessun film è naturale, nemmeno il più realistico. Si tratta sempre e comunque di astrazioni audiovisive.


CAFARNAO - CAOS E MIRACOLI: CERCA UN CINEMA CONTINUA A LEGGERE
In foto una scena del film Cafarnao - Caos e miracoli.
In foto una scena del film Cafarnao - Caos e miracoli.
In foto una scena del film Cafarnao - Caos e miracoli.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati