Insospettabili sospetti

Acquista su Ibs.it   Dvd Insospettabili sospetti   Blu-Ray Insospettabili sospetti  
Un film di Zach Braff. Con Morgan Freeman, Michael Caine, Alan Arkin, Ann-Margret, Joey King.
continua»
Titolo originale Going in Style. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 126 min. - USA 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedý 4 maggio 2017. MYMONETRO Insospettabili sospetti * * * - - valutazione media: 3,10 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Tre arzilli ottantantenni in banca Valutazione 3 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback:
venerdý 12 maggio 2017

Mettere insieme tre giganti del cinema come Morgan Freeman, Michael Caine e Alan Arkin non è cosa da poco.
Se poi consideriamo che la pellicola in oggetto si rifà a un remake di un film diretto da Martin Brest e interpretato da George Burns, Art Carney eLee Strasberg, Vivere alla grande, allora la sensazione di un già visto contestualizzato alla figura del famoso terzetto poteva far rabbrividire nel solito tentativo di dar vita a un deja-vu commerciale.
Eppure, per una volta, questa sensazione lascia spazio al divertimento. Sì perché la pellicola di Zach Braff, Insospettabili sospetti, si manifesta come una commedia godibile, intelligente che sa cogliere con ironia il mondo d’oggi, piegato da una crisi che non conosce fine e che colpisce tutti indiscriminatamente lavoratori e pensionati.
Sì perché Joe, Willie e Albert lo sono. Sono ottantenni tutt’altro che ladri che come i sociologi ben direbbero sono stati spinti dalla società sulla cattiva strada. Non cercano una rapina come nella pellicola originale al fine di rivendicare il loro desiderio di giovinezza perduto ma per dare un futuro ai loro figli e soprattutto ai nipoti oltre che, più prosaicamente, a cercare di sopravvivere con quella pensione, frutto del lavoro di una vita, che onestamente gli spetta.
Peccato che di onesto al mondo sia rimasto ben poco.
La banca retta da funzionari tutt’altro che benevoli e competenti, non si fa scrupolo di sfruttare i fondi pensione dei correntizi per coprire un'assicurazione aziendale, col risultato che i fondi pensione spariscono e con essi anche le speranze.
Privati da quel sostentamento e sul lastrico, i tre baldi vecchietti meditano vendetta. Contro il potere precostituito di un ente che sembra inattacabile e che in pochi giorni li ha privati di un futuro e di un passato, di una vita vanificata in un istante.
Ma Joe, Willie ed Albert non vogliono arricchirsi: gli basta solo avere indietro lo stipendio di un anno, il resto se avanza “si può dare in beneficenza”.
Ingenui ottantenni?  Mica tanto.
Basculando tra una velata denuncia sociale secondo i dettami di Ken Loach (il riferimento più evidente è il recente Io Daniel Blake), Insospettabili sospetti, sfrutta il contesto della crisi come fondamento su cui costruire l’edificio a due piani con tanto di terrazza fatto di dramma (la condizione di essere oggi “anziano”, la malattia e la solitudine) azione (la rapina con le maschere di famosi attori hollywoodinai degli anni ’30 come Frank Sinatra) e momenti di irrilevante quotidianeità del terzetto, forse questa la parte meglio riuscita (la “terrazza”).
 
Tante le gag e le scene divertenti come quella del furto in supermercato di chili di lonza nascosti dentro i pantaloni (Freeman è spettacolare), la fuga con una sedia a rotelle a batterie inseguiti da una poliziotta “in carne” (che vanamente tentano di dissuadere gettandole della farina addosso)  la pianificazione precisa del colpo con un “amico” poco raccomandabile, assiduo esperto di “banche” in senso lato (ben doppiato da Eugenio Marinelli) e il depistaggio astuto del detective dell’FBI (interpretato da Matt Dillon).
Tutto bello -per amor di Dio- ma con una leggerezza di troppo che finisce per limitare l’ottimo exploit iniziale alla volta di una commedia ironicamente ben diretta e intepretata dai tre attori affiatati e convincenti nel loro sentirsi “anziani” con orgoglio.
E poi, vogliamo dire, finalmente!
Finalmente un film che al contrario dei protagonisti di tante commedie della terza età, non si sofferma su incontinenza, piaceri sessuali (se non una liason con tanto di happy ending) prive di una scurrilità di fondo di tanto cinema americano.
Mezza stella in più per questo. Pollice alto per un’oretta e mezza spensierata da trascorrere con la famiglia al cinema.

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Insospettabili sospetti | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | nanni
  2░ | tmpsvita
  3░ | flyanto
  4░ | eugenio
  5░ | alberto
  6░ | st7no
  7░ | andreagiostra
  8░ | cardclau
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 4 maggio 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità