Amori che non sanno stare al mondo

Acquista su Ibs.it   Dvd Amori che non sanno stare al mondo   Blu-Ray Amori che non sanno stare al mondo  
Un film di Francesca Comencini. Con Lucia Mascino, Thomas Trabacchi, Carlotta Natoli, Valentina Bellè, Camilla Semino Favro.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 92 min. - Italia 2017. - Warner Bros Italia uscita mercoledì 29 novembre 2017. MYMONETRO Amori che non sanno stare al mondo * * * 1/2 - valutazione media: 3,60 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
fabio domenica 28 aprile 2019
inaspettatamente un bel film!!! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

pochi colpi di scena, anzi nessuno ma nonostante cio' un film gradevolissimo!!!

[+] lascia un commento a fabio »
d'accordo?
venerdì 15 dicembre 2017
da vedere per divertirsi ma anche per riflettere Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

temi nuovi e vecchi del rapporto di coppia. l'accenno a quando i ruoli erano definiti nelle balere è geniale è in realtà il tema ricorrente del film, insieme a quello dell'importanza ( o meglio convenienza ) di fingere....
tutto un po' esasperato ma sostanzialmente più che verosimile. forse l'università è rappresentata in modo storicamente sfasato ...
Geniale anche la formula per calcolare l'età delle donne o la dissertazione sul pelo  di troppo.
L'intimità femminile diventa lesbica conservando le caratteristiche di rilassatezza di qualunque vera amicizia femminile.
Ci si chiede se per riconoscersi tra donne sia necessario il sesso . [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
flyanto giovedì 7 dicembre 2017
una donna profondamente in contrasto con se stessa Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

 Versione cinematografica dell'omonimo romanzo della stessa regista Francesca Comencini, "Amori che non Sanno Stare al Mondo" racconta le paure, le instabilità psicologiche e la brama di affetto che la protagonista, una donna di circa 40 anni , vive nel corso della propria relazione sentimentale col suo compagno. Il suo instabile e, a volte, ossessionante modo di agire e sentire conduce direttamente la storia verso la certa fine perchè il compagno, non sapendo bene come interagire esattamente con la donna, si stanca ed inizia una relazione più tranquilla con una ragazza più giovane di lui con cui anche, poi, arriva a convolare a nozze.

Francesca Archibugi analizza la natura umana, qui, in particolare quella femminile, mettendone in evidenza tutte le particolarità e come, soprattutto col proprio comportamento, gli esseri umani riescano a determinare l'andamento delle cose, delle relazioni sentimentali nello specifico. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
atalante61 giovedì 7 dicembre 2017
la banalità fatta a film Valutazione 1 stelle su cinque
65%
No
35%

Una coppia di mezza età, entrambi professori universitari per niente coinvolti nel loro lavoro e sopratutto nei confronti degli studenti, vive una storia d'amore come tante, anche se a Claudia, una pur bravissima Lucia Mascino, sembra la fine del mondo. Ed in questo c'è la prima grande banalità, perchè le storie d'amore sembrano sempre così a chi le vive. Ci sentiamo unici, inarrivabili. Gli altri non possono e non potranno mai capire quello che sentiamo. L'ambientazione della vicenda, una Roma radical chic universitaria, con case piene di libri, aule occupate e casali appena fuori città. Ci poteva essere qualcosa di più banale ? Una donna resa nevrotica dall'abbandono dell'uomo che (in fondo non)ama, esagitata oltre ogni umana comprensione per oltre sette anni. [+]

[+] lascia un commento a atalante61 »
d'accordo?
rinorigodanzo lunedì 4 dicembre 2017
amori malati. per colpa di chi? Valutazione 4 stelle su cinque
38%
No
63%

Francesca Comencini non ha dubbi sul fatto che gli amori sono malati perchè le donne non sono più quelle degli anni cinquanta.
Le donne, ancor di più quelle istruite, sono diventate esigenti, egoiste, aggressive e spesso insopportabili per gli uomini.
Come insopportabile e la professoressa Claudia che si scaglia nell'aula universitaria contro il collega professor Claudio, davanti a studenti e colleghi, insultandolo senza alcun vero motivo.
Il povero professor Flavio viene poi sedotto da Claudia prima al ristorante e poi nella vecchia casa che possiede vicino a Roma. Una casa vecchia, insalubre ed isolata in campagna in mezzo ai lupi. Sì perche le donne, quando vogliono, sono potentissime: basta loro un rossetto!
Per una giovane bellissima come Nina è ancor più facile sedurre il povero Flavio, rubarlo a Claudia, farsi sposare e rimanere incinta. [+]

[+] lascia un commento a rinorigodanzo »
d'accordo?
alberto58 lunedì 4 dicembre 2017
più che di amore si parla di mezza età Valutazione 4 stelle su cinque
22%
No
78%

Lui ha 52 anni, Lei 45. Entrambi sanno che sta per passare l'ultimo treno. Lei vuole disperatamente un figlio, lo urla in faccia al suo lui che invece pensa che legandosi troppo a lei perdrebbe qualche altra possibilità che ancora ha. Così va a cercaresi la 25 enne illudendosi che sarà quella la donna con cui sarà bello andare a fare la spesa, passare la sera sul divano a guardare la TV. Ma si sbaglia. La giovinezza di lei lo consuma, gli sbatte contro la sua vecchiaia incipiente, lo costringe a performance, non solo erotiche, che lo sfiniscono. Sarebbe stato meglio con  la 45 enne, meno sfinente. La 45 enne tira fuori tutta se stessa, quello che viene messo in scena non è tanto una "realtà esagerata" come dice qualche commentatore superficiale, ma puro inconscio mischiatio al reale. [+]

[+] lascia un commento a alberto58 »
d'accordo?
mari lunedì 4 dicembre 2017
esilerante Valutazione 4 stelle su cinque
20%
No
80%

HO TROVATO IL FILM MOLTO VERO. LA REALTA' DI UNA COPPIA A VOLTE E' QUESTA . L'ATTRICE NEL RUOLO DELLA DONNA OSSESSIVA E ANCHE UN POCHINO NEVROTICA LA TROVA BRAVISSIMA. IO LE HO DATO COME VOTO 7E MEZZO. 

[+] lascia un commento a mari »
d'accordo?
zarar domenica 3 dicembre 2017
imparate a stare al mondo, per favore Valutazione 2 stelle su cinque
70%
No
30%

Film tanto banale, quanto pretenzioso, attraversato da una corda pazza di isteria condita di sentimentalismo, con tocchi di femminismo invecchiato e intellettualismo di serie B. Si può immaginare una mistura più indigesta? La storia è una delle più vecchie del mondo: una quarantenne o giù di lì, Claudia (un’esagitata Lucia Mascino)  è appena naufragata da un amore nato strano tra insulti e polemiche di lei e finito male con l’abbandono di lui,  un riluttante Flavio pieno di riserve mentali (un Thomas Trabacchi senza infamia e senza lode). Tutti e due sono professori universitari, anche se le sciocchezze messe loro in bocca fanno pensare al peggio. [+]

[+] mary (di mari)
[+] non esageriamo (di no_data)
[+] lascia un commento a zarar »
d'accordo?
valterchiappa sabato 2 dicembre 2017
a volte amare è difficile. ma ne vale la pena. Valutazione 4 stelle su cinque
28%
No
72%

Chi vorrà leggere una recensione di “Amori che non sanno stare al mondo” è forse meglio che cerchi un altro articolo.
Noi parleremo di Claudia. Perché l’abbiamo amata. E parleremo, anzi loderemo senza fine Lucia Mascino. Non è una questione tecnica, qui si parla di sentimento. Tale e talmente palpabile è l’amore viscerale che Lucia ha riversato sul suo personaggio, trasparente da ogni sguardo, da ogni espressione; tale è il potere, proprio dei grandi attori, di trasferire per osmosi su noi che guardiamo tutto quell’amore, che ogni altra considerazione passa necessariamente in second’ordine. [+]

[+] lascia un commento a valterchiappa »
d'accordo?
manuelazarattini venerdì 1 dicembre 2017
lento ma con brio Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

Il film tratteggia una figura di donna che non riesce ad accettare la fine del suo amore. Però le angosce, le sofferenze e i tanti comportamenti esasperati, se pur reali sono forse troppo concentrati in un'unica figura femminile. E così Claudia, se pur impersonata dalla bravissima Lucia Mascino, risulta quasi avere un carattere border line, al limite della follia. Ad esempio quando urla e arringa le persone attonite dalla balaustra del Maxi di Roma, la galleria di arte moderna. Alla fine Claudia sembra ritrovare se stessa e i suoi impeti disperato paiono assopirsi. Ma per quanto? La storia comunque è piuttosto lunga, troppo "parlata" e quindi nell'insieme lenta. A parte le scene (in particolare quelle di Claudia con la sua amica collega, l'attrice Carlotta Natoli) che sono dei veri e propri cammei briosi divertenti e godibili.

[+] lascia un commento a manuelazarattini »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Amori che non sanno stare al mondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | zarar
  2° | atalante61
  3° | flyanto
  4° | manuelazarattini
  5° | rinorigodanzo
  6° | criticona
  7° | benedetta zelig
  8° | alberto58
  9° | valterchiappa
Nastri d'Argento (3)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 29 novembre 2017
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità