Arrival

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Arrival   Dvd Arrival   Blu-Ray Arrival  
Un film di Denis Villeneuve. Con Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg, Tzi Ma.
continua»
Titolo originale Arrival. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 116 min. - USA 2016. - Warner Bros Italia uscita giovedì 19 gennaio 2017. MYMONETRO Arrival * * * - - valutazione media: 3,41 su 112 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Prova convincente e matura Valutazione 4 stelle su cinque

di nino e salvatore p.


Feedback: 18717 | altri commenti e recensioni di nino e salvatore p.
sabato 21 gennaio 2017

  Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Opera ambiziosa ed originale del regista Denise Villeneuve. Sulla Terra approdano dodici navi aliene in attesa di un contatto, per cui viene reclutata dall'esercito degli Stati Uniti la linguista di fama mondiale Louise Banks insieme al fisico Ian Donnelly allo scopo di decifrare le intenzioni degli alieni una volta penetrati all'interno del loro monumentale monolite. Ma tale incarico si dimostrerà alquanto complesso in quanto Louise si renderà conto di dover trovare un alfabeto comune per poter dialogare con gli intrusi, dal momento in cui, nel corso dei primi contatti, la protagonista si rende conto che gli alieni utilizzano un tipo di linguaggio simbolico fatto perlopiù di segni circolari. Il film evidenzia soprattutto il tema sulla comunicazione, ma non tanto con chi simbolicamente viene rappresentato in questa pellicola da esseri provenienti da altri pianeti, ma soprattutto in seno alla stessa razza umana.  Difatti, nel corso dei tentativi di dialogo tra gli scienziati americani e gli extratetterrestri, parallelamente si apprendono dai mass-media continue notizie di cronaca, costituite da rappresaglie ed atti di violenza in diverse parti del mondo. Sotto questo aspetto, la pellicola è anche una sorta di invettiva sull'incomprensione costante che regna da sempre tra gli esseri umani. Pertanto il mondo fuori impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra agli indecifrabili alieni. Ma diversamente a ciò che credono gli uomini, in realtà dal dialogo con Louise, gli alieni daranno alla protagonista un dono unico e inimmaginabile e che determineranno in lei l'inizio di una nuova vita e la capacità di sganciarsi da ogni legge temporale alla quale ogni essere umano è indissolubilmente vincolato. Un film complesso e, allo stesso tempo, carico di poesia e di introspezione. Merito del regista Denise Villeneuve che qui si cimenta in un lavoro maturo e convincente. 

[+] lascia un commento a nino e salvatore p. »
Sei d'accordo con la recensione di nino e salvatore p.?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
29%
No
71%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di nino e salvatore p.:

Vedi tutti i commenti di nino e salvatore p. »
Arrival | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | ashtray_bliss
  2° | writer58
  3° | eugenio
  4° | peer gynt
  5° | laurence316
  6° | lgiulianini
  7° | woody62
  8° | maurizio meres
  9° | andrea1974
10° | robertalamonica
11° | elpanez
12° | scarface9
13° | riccardo tavani
14° | enricodanelli
15° | deborahm
16° | debrab
17° | storyteller
18° | mtom83
19° | inesperto
20° | elguape
21° | cristian
22° | robertalamonica
23° | madmaxx081
24° | mario nitti
25° | chiara
26° | onufrio
27° | djspesso
28° | maumauroma
29° | marcoorlando
30° | fede17
31° |
32° | albydrummer
33° | bda66
34° | gianleo67
35° | filippo catani
36° |
37° |
38° | maxscia
39° | icutino
40° | raysugark
41° | hollyver07
42° | elpiezo
43° | trollipp
44° | elfoscuro75
45° | filippotognoli
46° | petrossi
47° | pruno
48° | iuriv
49° | una voce
50° | alexmanfrex
51° | robertovalenzi
52° | cinefilorosso
53° | nino e salvatore p.
54° | nerone bianchi
55° | mauro
56° | alex62
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
SAG Awards (1)
Premio Oscar (9)
London Critics (1)
Golden Globes (2)
Critics Choice Award (12)
BAFTA (10)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
giovedì 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledì 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità