The Lobster

Acquista su Ibs.it   Dvd The Lobster   Blu-Ray The Lobster  
Un film di Yorgos Lanthimos. Con Colin Farrell, Rachel Weisz, Jessica Barden, Olivia Colman, Ashley Jensen.
continua»
Titolo originale The Lobster. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 118 min. - Grecia, Gran Bretagna, Irlanda, Paesi Bassi, Francia 2015. - Good Films uscita giovedì 15 ottobre 2015. MYMONETRO The Lobster * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 66 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Profonda metafora della disumanizzazione umana Valutazione 5 stelle su cinque

di Emanuele


Feedback: 208 | altri commenti e recensioni di Emanuele
giovedì 1 dicembre 2016

Un'opera davvero insolita, di una bellezza raggelante e di una profondità enorme. Il film di Lanthimos è innanzitutto il primo film girato in lingua straniera per il greco, il che serve ad alzare maggiormente la cifra qualitativa del tutto. Il film è ambientato in un futuro distopico, dove gli uomini senza compagno/a sono deportati e sono destinati a trasformarsi in animale, se non dovessero trovarlo in 45 giorni. Già solo questo lascia senza parole, ma non è la cosa più sorprendente del film. La trasformazione dell'uomo in animale è metaforico della disumanizzazione crescente dell'umanità, dell'idea generale che l'uomo deve essere utile se è in grado di garantire una progenie, altrimenti è più giusto che si snaturi e si trasformi in un animale.  
Oltre al mondo dell'hotel dove sono costretti a restare coloro che devono trovare un compagno, vi sono i ''solitari'', coloro che sono fuggiti da questa situazione tragica e che hanno creato un loro microcosmo, a sua volta ancora più autoritario e tragico. Sono puniti difatti tutti coloro che si innamoreranno all'interno della tribù, come se la realtà precedente fosse diventata un trauma e bisognasse, necessariamente, comportarsi in maniera opposta. Quello che rende quest'opera veramente angosciante, per molti aspetti è la quasi totale assenza di emozioni di ogni personaggio, le espressioni spesso vuote e fredde, che per via del loro inapparente impatto visivo sono invece ancora più pungenti. I personaggi non sono privi di emozioni, sia chiaro, ma sono a tratti quasi meccanici, progressivamente più assorbiti nel processo di ''disumanizzazione'' attuato dalla realtà portata in scena dal film. L'amore, motore di fondo di tutto il film, è ciò che manca quando dovrebbe e che appare d'improvviso, nella realtà dove è vietato, dove viene punito. E' simbolico profondamente anche questo, come a far comprendere che l'amore non è un sentimento che si può imporre e che è una scintilla che scocca d'improvviso e che, nella sua purezza e sincerità, nella visione ''tragica'' del film, viene contrastato. Difatti, spesso e volentieri, l'amore che i personaggi provano nel film è un amore falso, costruito, che si edifica sulle menzogne, su un cambiamento repentino della personalità e degli atteggiamenti, e che conduce ad una profonda frustrazione e conflitto interiore. L'amore, vero, che nasce tra David (interpretato da un magistrale Colin Farrell) e la donna miope è un amore che, invece, riesce a superare le barriere delle difficoltà enormi messe sul loro cammino, e nella sua tragicità, fa venire i brividi, suggellando nel finale un'unione che va al di là dell'esteriorità (ossia gli occhi, la vista, di cui alla fine entrambi i protagonisti diventeranno privi) e si sostanzia nell'interiorità. 
Dalle vaghe suggestioni del cinema di Lars von Trier (in particolar modo di Dogville), si avvale d'un accompagnamento musicale monotematico (di Beethoven) che si fonde perfettamente con le scene del film e lo sublima. 

[+] lascia un commento a emanuele »
Sei d'accordo con la recensione di Emanuele?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
lepresarda giovedì 1 novembre 2018
non concordo sul finale
0%
No
0%

Condivido quasi tutta la tua disanima tranne che per il finale, perchè dici che entrambi perdono la vista?... il film finisce con lei che aspetta lui che non torna più. Secondo me il protagonista si rende conto che, comunque non vale la pena perdere la vista per lei e l'abbandona li, da sola, al tavolo dell'autogrill. Questo finale è più in sintonia col tema di tutto il film...la totale assenza di amore. Lascia intendere che alla fine David fingeva anche con lei e si sforzava di convincere se stesso di amarla, ma alla fine l'amore in quel mondo distopico è completamente estinto.

[+] lascia un commento a lepresarda »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Emanuele:

The Lobster | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | pepito1948
  2° | alexander tioz
  3° | frank76_
  4° | alex2044
  5° | kronos
  6° | antonietta dambrosio
  7° | emanuele
  8° | winchester_94
  9° | herzogherzoguberalles
10° | domiu.u
11° | marcot
12° | filippo catani
13° | elgatoloco
14° | mardou_
15° | francesco2
16° | no_data
17° | andi66
18° | kariba111
19° | mokujohn
20° | nanni
21° | aldot
22° | marcello1979
23° | peer gynt
24° | maumauroma
25° | eugenio
26° | foffola40
27° | howlingfantod
28° | guidobaldo maria riccardelli
29° | vanessa zarastro
30° | jaylee
31° | nerone bianchi
32° | robert eroica
33° | nunziettì
34° | iris 29
35° | stoker92
36° | dian71cinema
37° | kaipy
38° | jeff lebowsky
39° | tobia543
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)
European Film Awards (2)
European Film Awards (7)
Critics Choice Award (1)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 15 ottobre 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità