Il caso Spotlight

Acquista su Ibs.it   Dvd Il caso Spotlight   Blu-Ray Il caso Spotlight  
Un film di Tom McCarthy. Con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber, John Slattery.
continua»
Titolo originale Spotlight. Thriller, Ratings: Kids+13, durata 128 min. - USA 2015. - Bim Distribuzione uscita giovedì 18 febbraio 2016. MYMONETRO Il caso Spotlight * * * - - valutazione media: 3,12 su 83 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mardou_ lunedì 29 febbraio 2016
una pagina di cronaca ancoa aperta Valutazione 0 stelle su cinque
75%
No
25%

Quando nel 2002 l’inchiesta del Boston Globe su denunce, condanne ed insabbiamenti da parte del clero cattolico circa gli innumerevoli casi di pedofilia ed abusi di sacerdoti su minori nella capitale del Massachusets arrivò oltreoceano, fu seguita dall’opinione pubblica europea con particolare interesse. Se da un lato significava che il problema era così grave, radicato e profondo da non poter più essere nascosto o ignorato, dall’altro tutti ebbero la sensazione che quel male oscuro non fosse circoscritto alla sola diocesi di Boston, ma altresì che stesse emergendo il grande segreto di tutta l’istituzione ecclesiastica mondiale. Tra il 2009 e il 2010, infatti, lo scandalo coinvolse anche il Vecchio Continente, dall’ Italia alla Germania, dall’Austria al Belgio, passando per Svizzera, Spagna e Regno Unito. [+]

[+] lascia un commento a mardou_ »
d'accordo?
vanessa zarastro venerdì 19 febbraio 2016
a lezione di giornalismo Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Evviva il giornalismo! Sembra di tornare ai tempi d’oro di Walter Cronkite, uno degli uomini più famosi degli Stati Uniti, e alla trasmissione-inchiesta “Sixty Minutes” della CBS con i suoi miti dell’informazione oggettiva, rigorosamente professionale e, perché no, politically correct.
Sembra anche che Micheal Keaton invecchiando azzecchi tutti i film, l’anno scorso interpretando l’attore principale di “Birdman” e quest’anno il giornalista Walter Robinson in “Spotlite”. In effetti, questo è un bel film tratto dalla storia vera dell’inchiesta condotta scrupolosamente dai quattro della squadra all’interno del giornale “Boston Chronicle Globe” con il suggerimento e la complicità del nuovo direttore Marty Baron. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
laurence316 venerdì 14 luglio 2017
un mondo malato in cui la pedofilia è la prassi Valutazione 4 stelle su cinque
52%
No
48%

Uno dei più acclamati film della stagione, Spotlight, diretto da Tom McCarthy che già si era distinto con il precedente The Visitor, viene prodotto solo dopo che la sceneggiatura ad opera dello stesso McCarthy e di Singer viene inclusa nella Black List del 2013.

Derivato da uno sconcertante fatto di cronaca, è un film necessario che ha il merito di resistere alla tentazione di celebrare i propri protagonisti, e che anzi rimane saldamente ancorato alla realtà, narrando di una storia di insabbiamenti e connivenze, per mezzo di uno script abile e intelligente. Non perde mai un colpo e non lascia tempo di annoiarsi allo spettatore, presenta una narrazione veloce ed efficace, e riesce a resistere alle trappole del politically correct tipiche del cinema hollywoodiano. [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
shingo tamai venerdì 17 marzo 2017
insieme preghiamo Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Commentare un film che si basa su fatti realmente accaduti non è operazione semplice.
In questi casi si finisce spesso per ritrovarsi a seguire un documentario privo di quella vivacità necessaria per farsi seguire fino alla fine.
A fine pellicola posso affermare questo pericolo è stato scongiurato,grazie sopratutto alla bravura degli attori e ai racconti diretti delle vittime.
Qualcuna di queste è "sui generis" e qualche elemento grottesco è stato aggiunto gratuitamente al fine di regalarci un poco di brio in più.
Per il resto definirei quanto visto "agghiacciante" manco fosse un horror di Dario Argento. [+]

[+] lascia un commento a shingo tamai »
d'accordo?
gabriella venerdì 26 agosto 2016
dentro la verità Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Compito primario di un giornalista è quello di diffondere le notizie nonostante gli ostacoli che possono frapporsi durante il suo lavoro, ha l'obbligo del rispetto della verità dei fatti, l'obbligo di rendere pubbliche notizie scomode per un senso di giustizia, di pulizia verso chi ne è rimasto vittima, e per chi ha commesso atti illeciti. Questo vuole dimostrare il film di Thomas McCharty, prendendo un caso clamoroso di molestie sessuali da parte di preti cattolici nella diocesi di Boston. Nel 2001 alla redazione del Boston Globe, arriva un nuovo direttore, il laconico Martin Baron ( Liev Schreiber), che intende riaprire il caso avvalendosi di un team di giornalisti investigativi, Spotlight ( riflettori) per far finalmente chiarezza su dei fatti insabbiati, messi a tacere con il consenso di una Chiesa connivente e omertosa che temeva ripercussioni mediatiche su un'istituzione che dovrebb invece e tutelare, proteggere i più deboli. [+]

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
luca scialo venerdì 29 luglio 2016
uno dei tanti scandali della chiesa Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film che consacra Thomas McCarthy come regista? Vedremo. Fatto sta che questa quinta pellicola dell'attore messosi dietro una macchina da presa ha una maturità di tutto rispetto e si pone tra i migliori del genere giornalismo-investigativo spesso ricalcato da Hollywood e in modo non sempre all'altezza. 
Spotlight affronta lo spinoso tema dello scandalo che travolse la Chiesa di Boston a cavallo del 2001 e del 2011, in pieno 11 Settembre. E prende il nome della rubrica del Boston Globe che si occupava di giornalismo investigativo. Lo stesso giornale aveva già avuto segnalazioni sul caso tempo prima, ma le aveva archiviate. Il nuovo direttore sprona così la squadra di giornalisti a investigare su uno scandalo riguardante un Cardinale di Boston che per trent'anni aveva abusato di minori senza subire provvedimenti giudiziari. [+]

[+] lascia un commento a luca scialo »
d'accordo?
g.regonelli giovedì 30 giugno 2016
incalzante, essenziale Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Film essenziale nella fotografia e nelle riprese, quasi tutte all'interno, ma notevole per l'ottima sceneggiatura che rende il film interessante dall'inizio alla fine.
Il film è basato su una focalizzazione interna, dalla parte dei giornalisti del gruppo "Spotlight" che si imbattono nello scandalo dei preti pedofili agli inizi degli anni 2000; ma la difficile tematica è trattata in modo asciutto senza ricorrerre ad immagini o parole che richiamino direttamente la violenza, i dialoghi utilizzano un linguaggio che non è mai  volgare o tantomeno morboso.
La narrazione non mette in evidenza solo gli scandali che coinvolsero la chiesa cattolica ed il suo atteggiamento omertoso, ma riesce a far emergere, soprattutto attraverso personaggi dal profilo psicologico complesso, le trame, gli interessi e le omissioni in cui la nostra società è, in genere, coinvolta. [+]

[+] lascia un commento a g.regonelli »
d'accordo?
gianleo67 martedì 10 maggio 2016
tutti gli uomini dell'...arcivescovo Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Sotto l'impulso del nuovo direttore editoriale di origine ebrea, un gruppo di giornalisti d'inchiesta del quotidiano The Boston Globe inizia ad indagare sulle coperture ecclesiastiche che hanno consentito per molti anni l'azione indisturbata di una vasta rete di preti pedofili nelle diocesi cittadine. Nonostante le forti pressioni ricevute e la distrazione mediatica dovuta ai fatti dell'11 Settembre, riusciranno a pubblicare un reportage che documenterà il più grande scandalo che abbia mai riguardato la Chiesa Cattolica nel continente americano.
Tutti gli uomini dell'...Arcivescovo, verrebbe da parafrasare attingendo ad uno dei più importanti esempi del cinema liberal americano degli anni '70 (correva l'anno 1976, la regia era di Alan J. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
enzo70 lunedì 29 febbraio 2016
quando cinema e giornalismo vanno a braccetto Valutazione 4 stelle su cinque
56%
No
44%

Con il caso Spotlight Thomas McCarthy affronta due temi di grandissima attualità: la pedofilia nella Chiesa e la funzione dell’informazione. E lo fa con un cast spettacolare, Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams e Liev Schreiber. Spotlight è un team di giornalismo investigativo che lavora all’interno del Boston Globe; l’arrivo di un nuovo direttore spariglia le carte e consente ai giornalisti un maggiore livello di autonomia che si riflette in inchieste da avviare. Ed il primo argomento è quello di un sacerdote accusato di abusi sessuali, denuncia arrivata al giornale e poi insabbiata. Ma man mano che l’inchiesta va avanti i giornalisti capiscono che il problema non è un giornalista, ma un intero sistema che copre i numerosi abusi compiuti da numerosi sacerdoti. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
iuriv lunedì 29 febbraio 2016
clero poco cristiano. e un oscar. Valutazione 3 stelle su cinque
57%
No
43%

Fresco fresco di Oscar, Spotlight si presenta come un Tutti Gli Uomini Del Presidente del 2016. La storia narra, infatti, di un manipolo di giornalisti investigativi che affronta uno scandalo, scoperchiando una scatola fatta di depistaggi e crimini celati. C'è la indicibile vicenda, reale come ben si sa, ma c'è anche il rapporto incestuoso di una comunità verso i propri leader (spirituali in questo caso), che si trasforma in complicità silente atta a mantenere la pace sociale in un sottobosco che rassicura solo funzionando sempre allo stesso modo, costi quel che costi. Consapevole della forza di questa vicenda McCarthy fa di tutto per non inquinarla con il proprio lavoro puntando all'essenzialità. [+]

[+] lascia un commento a iuriv »
d'accordo?
pagina: « 1 2 3 4 5 »
Il caso Spotlight | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | maurizio meres
  3° | maria cristina nascosi sandri
  4° | elboliloco
  5° | lbavassano
  6° | francesco2
  7° | filippo catani
  8° | lukebiba94
  9° | nanni
10° | elpanez
11° | peer gynt
12° | andrea alesci
13° | maumauroma
14° | jules_winnfield
15° | a.i.9lli
16° | mardou_
17° | fabal
18° | donato prencipe
19° | andrejuve
20° | gio campo
21° | riccardo tavani
22° | vanessa zarastro
23° | florentin
24° | laurence316
25° | shingo tamai
26° | gabriella
27° | luca scialo
28° | g.regonelli
29° | gianleo67
30° | flyanto
31° | fabiofeli
32° | catcarlo
33° | enzo70
34° | iuriv
35° | cinephilo
36° |
37° | gabrykeegan
38° | jaylee
39° | mauridal
40° | alex2044
41° | onufrio
42° | elpanez
43° | vincenzo ambriola
44° | sergiofi
45° | dhany coraucci
46° | cameron
47° | andrea giostra
Premio Oscar (8)
Golden Globes (3)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (11)
BAFTA (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 18 febbraio 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità