Lui è tornato

Un film di David Wnendt. Con Oliver Masucci, Fabian Busch, Christoph Maria Herbst, Katja Riemann, Franziska Wulf.
continua»
Titolo originale Er Ist Wieder Da. Commedia, durata 116 min. - Germania 2015. - Nexo Digital uscita martedì 26 aprile 2016. MYMONETRO Lui è tornato * * * 1/2 - valutazione media: 3,56 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Ritorno al Passato Valutazione 3 stelle su cinque

di Giulio Vivoli


Feedback: 2837 | altri commenti e recensioni di Giulio Vivoli
sabato 7 maggio 2016

 TEMA DI LUI E’ TORNATO

 
Lui è il Fuhrer Adolf Hitler in persona, il quale, ancora vestito con il cappotto e la divisa indossati l’ ultima notte del 30 aprile 1945 nel bunker della Cancelleria,  si risveglia ammaccato e confuso tra gli arbusti di  un giardino nella Berlino del 2014, in cerca di riferimenti del suo mondo ormai scomparso; saranno un bizzarro giornalaio e un regista televisivo in  caccia di scoop ad aiutarlo a reinserirsi nella nuova realtà. Per questo film che è un po’ commedia surreale, un po’ satira politica e  in parte documentario a sfondo sociologico, il regista David Wnednt vuole portare a termine l’esperimento di far resuscitare il più pericoloso dittatore del Novecento e provarlo ad inserire nel contesto socio-politico attuale, per registrare le reazioni  del popolo tedesco: e così vediamo un Hitler spaesato passeggiare per le strade di Berlino,  posando per  scatti fotografici con  turisti incuriositi e ricevendo applausi e insulti dalla gente comune; oppure visitare i circoli politici del neo partito nazional-socialista e trovarli insulsi e senza ideologie all’altezza; fino a diventare prima una star di un talk show televisivo, poi attore di un film sulla sua stessa figura.  In questa sorta di film-inchiesta che resiste alla facile tentazione della banale parodia grottesca, Hitler viene gradualmente spogliato degli abiti nazisti e dei lati folli e criminali della sua ideologia, umanizzato e ripulito, reinserito e riabilitato, mantenuto solo nel suo piglio autoritario e carismatico.  Con una  riflessione finale  amara ma realistica: egli non può morire, perché l’ombra ingombrante  del suo passato ancora aleggia  nella coscienza del popolo tedesco; e il presente sentimento neo-xenofobo e anti immigrazione fatto di nuovi fili spinati e muri ai confini dell’Europa riattualizza in un diverso contesto il senso e la portata della propaganda nazista. Sceneggiatura discontinua  a volte sciatta e una qualità complessiva non elevata: una grande idea che avrebbe meritato una realizzazione con  talento e qualità superiori. Curioso.

[+] lascia un commento a giulio vivoli »
Sei d'accordo con la recensione di Giulio Vivoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Giulio Vivoli:

Vedi tutti i commenti di Giulio Vivoli »
Lui è tornato | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | spione
  2° | laurence316
  3° | jujitsu
  4° | orione95
  5° | oldboy muzza
  6° | eugenio
  7° | odisseus
  8° | luca scialo
  9° | no_data
10° | khaleb83
11° | fabal
12° | mattiabertaina
13° | mordino
14° | qisoneb
15° | alexander 1986
16° | no_data
17° | carlottalattanzi
Immagini
1 | 2 |
Uscita nelle sale
martedì 26 aprile 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità