Cose nostre - Malavita

Acquista su Ibs.it   Dvd Cose nostre - Malavita   Blu-Ray Cose nostre - Malavita  
Un film di Luc Besson. Con Robert De Niro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones, Dianna Agron, John D'Leo.
continua»
Titolo originale The family. Thriller, durata 111 min. - USA, Francia 2013. - Eagle Pictures uscita giovedì 17 ottobre 2013. MYMONETRO Cose nostre - Malavita * * 1/2 - - valutazione media: 2,64 su 46 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Una satira del gangster movie non pienamente riusc Valutazione 2 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 23708 | altri commenti e recensioni di Eugenio
martedì 5 novembre 2013

Cose Nostre- Malavita", un film che i nostalgici di De Niro "versione" gangster possono vedere e apprezzare.
Considerate due grandi del cinema: un regista francese, Luc Besson, e un premio Oscar italo-americano: De Niro.
Cosa hanno in comune? A primo acchito, Francia con America sembra non essere  un binomio vincente: i primi sentimentali fino allo sfinimento, gli altri "action" pumping con le loro gag di sparatorie in strade caratterizzate da violenza urbana over-limit.
Besson contamina i due generi creando quella che vorrebbe essere una parodia di un gangster movie non riuscendo pero' chiaramente a percorrere i binari che il promettente inizio aveva lasciato intuire. Inizio che prevede un'esecuzione, un regolamento di conti ad opera di sicari di un capo mafioso di cui il protagonista, De Niro, che interpreta Giovanni Manzoni, ne è partecipe attivo. Entriamo quindi in un'atmosfera da "Quei bravi ragazzi" per smentirla quasi subito: Manzoni è infatti un rinnegato, un traditore che ha venduto l'anima agli sbirri incarcerando quindi i superstiti della sua banda (boss incluso), per preservare l'incolumità della sua famiglia.
Per tale ragione è costretto a cambiare spesso la sua "residenza" sotto l'occhio attento e vigile del capitano dell'FBI interpretato da un Tommy Lee Jones sottotono incapace di mantenere spesso la sua fisionomia da duro per piu' di cinque minuti. L'ultimo suo "approdo" è una ridente cittadina francese dove la scombinata combriccola familiare (con una pepata moglie - Michelle Pfeiffer, un mini boss e una "attenti al lupo" bionda figlia diciassettenne tosta ma sotto sotto fragile come un vetro di cristallo...vedi la scena della rottura del flirt con l'insegnate di matematica) faticherà ad ambientarsi in particolare nei rapporti sociali (il doppiaggio italiano enfatizza troppo la "r" moscia creando un che di burlesque non gradito), nelle loro immagginarie esplosioni mentali di violenza (carino il doppio pensiero dei protagonisti che meditano omicidi mentre si mostrano assolutamente cortesi con gli interlocutori) entrando, come è noto, in conflitto con i modi di fare del popolo francois.
"La quiete prima della tempesta" verrà interrotta dal capo mafioso che dalla prigione medita vendetta e un certosino piano per uccidere per sempre il suo oramai "ex goodfellas". L'ovattata tranquillità della famiglia Manzoni sarà messa duramente alla prova con un finale ovviamente non originale e tanto per cambiare ovviamente non sorprendente copia di altri celebri come il recente (e bello) "In Bruges"
Insomma,chi ricorda il Luc Besson di Nikita e del mitico Leon con Jean Reno fa meglio a dimenticarselo. Il tentativo di girare una commedia post-soprano (requiescat in pace Galdolfini) è qui avvilente e  fuori luogo con un De Niro con barba e incanutito da uno sguardo arcigno che nulla a che ricordare con l'ex "Quei bravi ragazzi". Un film quest'ultimo che Cose Nostre- Malavita autocita e ridicolizza in sala con una scena in cui è lo stesso Manzoni-De Niro che ironizza sul capolavoro di Scorsese.  Anche i coprimari sono appena accennati e semplici macchiette di un universo- quello della parodia da gangster movie- che Besson non sembra avere presente. Le idee ci sono ma le scene che alternano sparatorie a crisi sentimentali-rosa sono talmente confuse e sovrapposte che lo spettatore uscendo dalla sala, non riesce a ricordare bene che film ha visto.
Gansgter? Comico? Grottesco? Satira?
 Purtroppo, dinanzi a lavori del genere, non resta che sorridere forzatamente rimembrando aulici passati mai dimenticati. Ripescare il vhs con Goodfellas è il primo passo per la redenzione.
 

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
27%
No
73%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio:

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
Cose nostre - Malavita | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | angelo bottiroli - giornalista
  2° | holmes19
  3° | mickey97
  4° | jean remi
  5° | tim_darkshadows
  6° | giomama1464
  7° | flyanto
  8° | gl coretti
  9° | enzo70
10° | dandy
11° | francesco df
12° | jacopo b98
13° | filippo catani
14° | halle_13
15° | eugenio
16° | gl coretti
17° | gabardine
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 17 ottobre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità