Cose nostre - Malavita

Acquista su Ibs.it   Dvd Cose nostre - Malavita   Blu-Ray Cose nostre - Malavita  
Un film di Luc Besson. Con Robert De Niro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones, Dianna Agron, John D'Leo.
continua»
Titolo originale The family. Thriller, durata 111 min. - USA, Francia 2013. - Eagle Pictures uscita giovedì 17 ottobre 2013. MYMONETRO Cose nostre - Malavita * * 1/2 - - valutazione media: 2,64 su 46 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Buona trama, ottimi attori, film godibile Valutazione 3 stelle su cinque

di Angelo Bottiroli - Giornalista


Feedback: 7646 | altri commenti e recensioni di Angelo Bottiroli - Giornalista
sabato 19 ottobre 2013

La trama non è così scontata, anzi l’ho trovata molto originale: il mafioso americano pentito con moglie e due figli che seguono le tradizioni italiane (come ad esempio l’importanza di mangiare la pasta e dell’alimentazione mediterranea) costretti a vivere in uno sperduto paesino della Francia del nord  ed esattamente in Normandia.
Beh, che Luc Besson non fosse un regista facile lo si sapeva dai film che ha fatto negli ultimi anni (Il quinto elemento, Giovanna d’Arco, Adele e l’enigma del faraone e la saga dei cartoni animati dedicata ad Arthur) ma arrivare ad un cocktail del genere così assortito ma anche verosimile, in fondo, non deve essere stato facile.
Ma quello che mi è piaciuto particolarmente in questo film drammatico ma con risvolti a tratti comici, è stata l’ambientazione. Calare queste persone nella realtà francese, che Besson conosce bene, è stato un colpo geniale. Non crediamo infatti che una trama che pur essendo originale soffre di una certa staticità, avrebbe potuto essere così spumeggiante se ambientata in un altro luogo.
Ovviamente un grande plauso va agli attori: i cinque protagonisti sono impeccabili, ma soprattutto Robert De Niro che riesce a superare una sceneggiatura, povera di contenuti, con la sua espressività, con lo sguardo a volte divertito, a volte profondo o malinconico che solo un grande attore del suo calibro è capace a mettere in atto. Il personaggio, ambiguo, di Giovanni Manzoni, un boss pentito (ma lo è davvero?) che però non dimentica le sue origini
Credo che Robert De Niro sia uno dei più grandi attori viventi in circolazione, un “mostro sacro” che in qualsiasi parte è chiamato ad interpretare, riesce a dare un tocco di personalità che altri non danno.
Altra protagonista di grande spessore è Michelle Pfaiffer che pur non avendo la bellezza giovanile di Ladyhawke mantiene immutato il fascino espressivo di quel film interpretato quando aveva 28 anni. Sempre uguale e perfetto nel suo personaggio di “duro” Tommy Lee Jones (Men in black, Lincoln e molti altri) ma una menzione particolare meritano gli altri due protagonisti: la splendida 27enne Dianna Argon (concerto Movie, Sono il numero 4 e Heroes) e il giovane 18enne John D’Leo (Nudi e felici e Poliziotti fuori) nelle parti dei figli del boss.
Una chicca che mi è piaciuta moltissimo è il nome del cane: Malavita
In conclusione un film piacevole, tratti graffiante in alcune scene soprattutto quando De Niro-Manzoni si immagina cosa vorrebbe fare alle persone che ha davanti, ma deve moderare il suo istinto.
E’ quello che capita ad ognuno  di noi ogni giorno quando vorremmo pestare a sangue la persona ottusa di turno che abbiamo di fronte, ma siamo costretti ad essere gentili. De Niro, nel film, qualche volta riesce ad aggirare la regola e lo fa pure la moglie, con  grande soddisfazione degli spettatori.   

[+] lascia un commento a angelo bottiroli - giornalista »
Sei d'accordo con la recensione di Angelo Bottiroli - Giornalista?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
73%
No
27%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
dodix2013 sabato 26 ottobre 2013
giornalista - e allora?
58%
No
42%

Mi lascia perplessa la firma della recensione della quale ho letto le prime cinque righe e poi, per la verità, mi sono stufato. Prolissa!Mi chiedo tuttavia quale sia il senso di definire, nella firma, la propria professione: "giornalista".Forse che altri recensori si definiscono? Falegname, insegnante, urologo, saltimbanco, produttore di profilattici, ecc.?Forse il signor Bottiroli ritiene che l'essere "giornalista fornisca maggiore credibilità a quanto scrive? Non credo proprio.Pensiamo a gente come feltri, sallusti, lavitola, ecc. Tutti giornalisti! Bella congrega eh?

[+] lascia un commento a dodix2013 »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Angelo Bottiroli - Giornalista:

Vedi tutti i commenti di Angelo Bottiroli - Giornalista »
Cose nostre - Malavita | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | angelo bottiroli - giornalista
  2° | holmes19
  3° | mickey97
  4° | jean remi
  5° | tim_darkshadows
  6° | giomama1464
  7° | flyanto
  8° | gl coretti
  9° | enzo70
10° | dandy
11° | francesco df
12° | jacopo b98
13° | filippo catani
14° | halle_13
15° | eugenio
16° | gl coretti
17° | gabardine
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 17 ottobre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità