Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini

Acquista su Ibs.it   Dvd Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini   Blu-Ray Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini  
Un film di Ettore Scola. Con Giulio Forges Davanzati, Tommaso Lazotti, Maurizio De Santis, Ernesto DĺArgenio, Giacomo Lazotti, Emiliano De Martino Biografico, durata 90 min. - Italia 2013. - Bim Distribuzione uscita giovedý 12 settembre 2013. MYMONETRO Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Grazie perchŔ rido sul dolore della vita Valutazione 0 stelle su cinque

di fsromait


Feedback: 1053 | altri commenti e recensioni di fsromait
lunedý 21 ottobre 2013

"Che strano chiamarsi Federico" Ŕ un magnifico e umano artistico omaggio di un Maestro (Scola) del cinema a un altro Maestro (Fellini), nel ventennale della scomparsa di quest'ultimo. Se la poesia felliniana, qui decisamente frammista a quella scoliana (le quali entrambe si erano giÓ pregnantemente incontrate in quel prezioso crocevia che Ŕ stato "C'eravamo tanto amati", appassionata storia trentennale del nostrano costume), Ŕ garbatamente scandita ed emblematizzata dai dialoghi notturni, ad esempio, con una tenera e sognatrice prostituta (quanto riecheggia di Cabiria!) della provincia o con un cochard-madonnaro alcolista meridionale (tracce sparute anche di Zampan˛?), al film, per essere goduto e apprezzato degnamente, basterebbe anche solo il sontuoso e serrato montaggio finale della cinematografia del Maestro riminese, ancora una volta sotto le vibranti e struggenti note della passerella di Otto e mezzo di Nino Rota. Ma la chiave di tutto il film, quanto anche delle opere dei due Maestri, chiave che certamente Scola vuole additarci, Ŕ riposta nell'atteggiamento di vita degli adepti del Marc'Aurelio, in quella loro sorta di viscerale e primordiale motto "Questo mi fa ridere!", moto dell'anima pi¨ che azione fisica o del volto, moto che infatti si compie "senza muovere il viso" (parafrasando il Francesco Guccini di "Vedi cara"); un ridere sulle cose della vita, sulle tragedie di un'epoca (1939) in cui era davvero difficile farlo. Questo atteggiamento Ŕ stato probabilmente il denominatore comune del cinema tanto di Fellini che di Scola; pertanto, un grande grazie e una sincera lode ai due Maestri!

[+] lascia un commento a fsromait »
Sei d'accordo con la recensione di fsromait?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di fsromait:

Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Luisa Ceretto
Pubblico (per gradimento)
  1░ | pepito1948
  2░ | filippo catani
  3░ | kalibano
  4░ | carlosantoni
  5░ | aesse
  6░ | topo paolino
  7░ | rita branca
  8░ | flyanto
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 12 settembre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità