Advertisement
Paolo Genovese già al lavoro per Immaturi 2

Il sequel racconterà il viaggio post-maturità dei sei amici.
di Giovanni Bogani

Il regista Paolo Genovese in occasione della presentazione del film Immaturi.
Paolo Genovese (56 anni) 20 agosto 1966, Roma (Italia) - Leone. Regista del film Immaturi - Il viaggio.

mercoledì 6 aprile 2011 - Incontri

Praticamente, è il re Mida del botteghino di quest'anno. Zitto zitto, ha girato due film, e tutti e due sono campioni di incassi: La banda dei babbi Natale con Aldo, Giovanni e Giacomo che ha incassato 21,4 milioni di euro, e Immaturi con Luca, Paolo e Ambra Angiolini, che ha incassato ad oggi 15 milioni di euro.
Lui è Paolo Genovese, 44 anni, una laurea in Economia e commercio, baffetti da Fred Buscaglione, oltre dieci anni di sodalizio con Luca Miniero, anche lui quest'anno sugli scudi come regista di Benvenuti al Sud.
L'inizio insieme, con il cinema corto. E con idee nuove. Il loro primissimo lavoro, premiato in tutto il mondo, era un cortometraggio con immagini girate da un altro: loro le avevano usate come materiale bruto per raccontare la "loro" storia. Paolo lo racconta così, questo strano esordio.
"Un nostro amico pubblicitario aveva girato molte immagini di Napoli. Io e Luca abbiamo pensato di usarle e rimontarle a modo nostro: nacque così Incantesimo napoletano, il corto che ci ha fatto conoscere. Pur non avendo i mezzi per girare, eravamo riusciti a fare il nostro film! Se hai un'idea, prima o poi ce la fai".

Passando, con un salto di diversi anni, al presente, la coppia Genovese-Miniero è scoppiata, ma con successo di entrambi...
"Sì. Dopo dieci anni, a ciascuno di noi è venuta voglia di fare un'opera autonoma. La fortuna ha voluto che sia io che Luca al nostro primo lavoro siamo andati molto bene. Anche emotivamente, affettivamente: la nostra è stata una separazione tranquilla, non è che abbiamo litigato! E il fatto che tutti e due siamo andati bene, nella stessa stagione, è qualcosa che ti fa piacere, che ti fa stare bene. No, nessuna competizione".

Non si pensava a voi come a registi di film da venti milioni di euro e più...
"È stato un caso: non è che abbiamo programmato a tavolino un percorso verso il successo commerciale. Ci fa molto piacere che i nostri lavori siano andati bene anche con la critica".

Aldo, Giovanni e Giacomo hanno manifestato l'intenzione di proseguire con te? Li hai riportati al successo dopo il mezzo flop del Cosmo sul comò...
"Noi ci siamo trovati molto bene sul set; è stato un rapporto che è andato al di là del lavoro, e che umanamente mi ha dato moltissimo. Per fortuna, tutto ciò è stato supportato dai risultati del box office. Abbiamo dato battaglia con un film natalizio che non è esattamente un 'cinepanettone', ma è un po' più raffinato degli standard abituali. Poi, se lavoreremo o no insieme è presto per dirlo".

L'esperienza di "Immaturi" porterà a un nuovo progetto?
"Sì: il film ha avuto un successo inatteso, e dunque ci sarà un seguito. E, tranne alcune new entries, lo zoccolo duro degli attori del primo film sarà confermato anche nel secondo".

Lo scrivi tu?
"Sì; siamo ancora in fase di stesura del soggetto. Sto scrivendo insieme a due giovani molto in gamba, Marco Alessi e Fabrizio Cestaro".

Quando prevedi di girare?
"Adesso, la prossima estate. Fra montaggio e missaggio, sarà un lavoro che mi terrà impegnato fino a Natale".

Con un titolo che si richiama a Immaturi?
"Sì, anche se non sarà 'Immaturi 2'. La produzione sarà ancora Medusa, con la Lotus di Marco Belardi. Non solo il cast, ma anche tutti i componenti della troupe saranno confermati. Trovo che quando un'avventura va bene, tutte le persone che hanno creato questo successo, con una partecipazione emotiva in questo caso straordinaria, vadano confermate".

Che cosa accadrà nel film?
"Lo sviluppo della trama è abbastanza naturale: così come nella maturità dopo lo sforzo dell'esame c'è la gratificazione di un viaggio, così anche questo gruppo di quarantenni si ritroverà su un'isola, probabilmente della Spagna, a fare il viaggio della maturità come tutti gli altri ventenni. Succederanno molte cose: ritrovarsi a quell'età a fare qualcosa di goliardico, crea delle conseguenze che possono essere dirompenti".

Dunque, "Notte dopo gli esami"...
"Ecco, sì, bravo! Più o meno, si potrebbe sintetizzare così".

Gallery


{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati