Advertisement
È arrivato il giorno di Anne Hathaway?

One Day e The Dark Knight Rises le prossime sfide dell'attrice.
di Adriano Ercolani

In foto Anne Hathaway, presto al cinema in One Day
Anne Hathaway (Anne Jacqueline Hathaway) (37 anni) 12 novembre 1982, New York City (New York - USA) - Scorpione. Interpreta Emma nel film di Lone Scherfig One Day.

giovedì 18 agosto 2011 - Celebrities

Per gli amanti del cinema romantico uno dei film più attesi di questa estate americana è senza dubbio One Day. Adattamento del bestseller di David Nicholls, diretto da quella Lone Scherfig che due anni fa ha piazzato il sorprendente successo di An Education, il film potrebbe rappresentare un momento decisamente importante per la carriera della sua protagonista, la star Anne Hathaway. Consolidatasi come nuova regina della commedia sentimentale e sofisticata, la ventottenne newyorkese proprio con One Day avrà dunque la possibilità di aggiungere un tassello più serio e malinconico alla gamma dei personaggi fino ad ora portati sul grande schermo.
Non che in passato la Hathaway non abbia provato a cimentarsi con ruoli più complicati o drammatici, ma per vari motivi appare ancora fortemente legata alla sua figura consolidata all'interno di un genere specifico come quello della rom-com: anche il toccate dramma famigliare Rachel sta per sposarsi, diretto da Jonathan Demme nel 2008 e che le ha fruttalo la sua unica nomination all'Oscar, è ad esempio un film indipendente che tutto sommato ha avuto un successo di pubblico piuttosto limitato, di certo non paragonabile a hit internazionali come Il diavolo veste Prada o Pretty Princess, il film giovanile che l'ha lanciata nel lontano 2000.
Insomma, la bella Anne con quell'interpretazione ha sicuramente dimostrato alla critica di essere un'attrice capace di uscire dalle parti spesso stereotipate che il cinema americano può offrire, ma al botteghino e quindi presso il grande pubblico questa sua versatilità ancora non è del tutto arrivata. Anche perché la Hathaway, bisogna sottolinearlo, in passato non sempre ha scelto i lungometraggi più azzeccati per uscire dai confini della commedia: chi ha visto ad esempio il dimenticabilissimo Havoc – Fuori controllo, presunto film "scandalo" che nel 2005 è stato affossato da critica e pubblico? E anche il suo ultimo Amore e altri rimedi, recitato accanto a Jake Gyllenhaal, è stato un film ondivago, in cui la componente più seria molto poco si adattava con quella maggiormente leggera e romantica.
Proprio per questo l'uscita di One Day, attesissimo in America ma più in generale in tutto il mondo, sembra per l'attrice un possibile punto di svolta e di confronto col grande pubblico attraverso un prodotto che ne possa evidenziare le doti di attrice drammatica. La storia è incentrata sulla relazione che lega Emma e Dexter, la cui storia viene narrata nel corso di vent'anni attraverso un unico giorno, quello che scandisce l'evoluzione delle loro vite. Le possibilità di introspezione psicologica, di racconto intimista e di sentimenti al calor bianco ci sono tutte. La Scherfig con il suo precedente film ha dimostrato di saper raccontare caratteri e sensazioni senza eccedere nel sentimentalismo. Il testo di Nicholls, autore anche dell'adattamento cinematografico, è stato unanimemente acclamato come uno dei più commoventi romanzi degli ultimi anni. Adesso tocca a Jim Sturgess e alla Hathaway rendere con pienezza due personaggi che sono già entrati nell'immaginario collettivo contemporaneo.
Se poi non bastasse One Day a confermare il processo di crescita professionale e la capacità della bella Anne di variare ruoli e toni di recitazione – sotto questo punto di vista a nostro avviso merita di essere ricordata anche la sua ambigua e sorprendente partecipazione ad Alice in Wonderland di Tim Burton, dove era una Regina Bianca abbastanza sottovalutata – ricordiamo che al momento l'attrice è sul set del film più atteso del 2012, The Dark Knight Rises, dove sta vestendo i panni attillati e "scomodi" di Selina Kyle/Catwoman. Il confronto diretto non sarà tanto con la mediocre performance di Halle Berry dell'omonimo film di qualche anno fa, quanto con l'invece mitica Michelle Pfeiffer di Batman Returns, vera e propria icona dark e sexy del cinema degli anni '90. Insomma la Hathaway di certo non si tira indietro di fronte a sfide magari non sempre vinte, ma comunque coraggiose. C'è anche da sottolineare che ritagliarsi un ruolo forte e ben definito nel film di Christopher Nolan, autore abbastanza votato ad un cinema prevalentemente "maschile", non sarà un'impresa semplicissima: riuscirà a reggere il confronto con i carismatici "duri" di Dark Knight Rises Christian Bale e Tom Hardy?
L'attrice ha dato prova di poterlo fare, il "personaggio" Anne Hathaway sotto questo punto di vista è ancora un'incognita. Quindi ancora più importante, se non addirittura fondamentale, diventa One Day, lungometraggio la cui eventuale accoglienza positiva da parte di critica e pubblico potrebbe aprire una breccia nell'immaginario collettivo riguardo le possibilità dell'attrice di variare maggiormente e con risultati migliori la sua comunque interessante filmografia.

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati