La collina dei papaveri

Acquista su Ibs.it   Dvd La collina dei papaveri   Blu-Ray La collina dei papaveri  
Un film di Goro Miyazaki. Con Masami Nagasawa, Junichi Okada, Keiko Takeshita, Yuriko Ishida, Rumi Hiiragi.
continua»
Titolo originale Kokuriko-Zaka Kara. Animazione, Ratings: Kids+13, durata 91 min. - Giappone 2011. - Lucky Red uscita martedì 6 novembre 2012. MYMONETRO La collina dei papaveri * * * - - valutazione media: 3,23 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Un bel messaggio, sfondi stupendi, regia prolissa Valutazione 3 stelle su cinque

di Leo 1993


Feedback: 1421 | altri commenti e recensioni di Leo 1993
martedì 11 giugno 2013

 Siamo a Yokohama (Giappone) nei primi anni '60 qualche anno dopo della fine della guerra di Corea.

Le vicende si svolgono intorno al “Quartier Latin”: edificio storico utilizzato dai ragazzi della scuola limitrofa per ritrovarsi e riunirsi in gruppi, ciascuno appassionato di una particolare disciplina: ci sono i chimici, gli astronomi, un povero e grottesco ragazzo appassionato di filosofia che stenta a trovare seguaci, e poi c'è il club letterario che si occupa anche della redazione del giornalino scolastico. 
La protagonista è una studentessa di nome Umi, orfana del padre marinaio, in onore del quale issa ogni mattina due bandiere davanti a casa sua che possono essere viste dalle navi che transitano in quel tratto di mare su cui si affaccia l'abitazione.
Umi conoscerà Shun, un ragazzo che si occupa della redazione del giornalino scolastico, e grazie a lui la ragazza parteciperà ad un'assemblea studentesca indetta per decidere se e come ristrutturare e modernizzare lo storico edificio tanto caro ai ragazzi. 
Qui si apre una magnifica discussione sull'importanza delle tradizioni, ma anche sull'importanza dell'innovarsi sempre però nel rispetto del passato senza dimenticare la storia.
Tutto si complica quando gli studenti vengono a sapere che il loro amato “Quartier Latin” dovrà essere demolito, i giovani allora dovranno ingegnarsi per salvare il luogo dei loro ritrovi, dei loro esperimenti e delle loro discussioni. 
Parallelamente Shun e Umi iniziano a palesare i forti sentimenti che provano l'uno per l'altra, ma una sconvolgente verità verrà a galla ed impedirà ai due di essere felici insieme.
L'ultima parte del film si concentra sul triste passato delle famiglie dei due protagonisti, entrambe segnate dalla guerra di Corea.
Il finale seppur abbastanza semplice risulta comunque toccante ed emozionante.
Nonostante abbia una trama originale e interessante il film risulta molto lento e a tratti noioso a causa delle troppe scene ripetitive e a causa di interminabili sequenze utili solo per arrivare ai 90 minuti di durata. 
La regia di Goro Miyazaki (figlio del celeberrimo Hayao) quindi non brilla assolutamente risultando in alcuni punti prolissa e faticosa.
Senza dubbio le sue abilità si sono affinate rispetto al suo primo film diretto (“I racconti di Terramare”), ma la strada che ha da percorrere è ancora lunga, ma continuando nella giusta direzione Goro può crearsi un suo stile e deliziarci con ottime pellicole.
Nulla da dire invece sugli sfondi: le luci, le sfumature e i colori sono curatissimi in ogni dettaglio e immergono la vicenda in un sontuoso ambiente di sottofondo (in puro stile Ghibli): fantistico ogni aspetto del Quartier Latin, prima trascurato e polveroso poi pulito e splendente.
Molto positivo anche il messaggio proposto ovvero, come detto sopra, l'importanza di avanzare e di rinnovare senza radere al suolo il passato e la memoria di chi non c'è più.
E' proprio questa missiva il filo conduttore di tutto il film: non si limita alla scena dell'assemblea e alle vicende riguardanti il Quartier Latin, ma coinvolge anche la vita e storia dei due personaggi principali Umi e Shun, risultando così il collante di tutto.
Quindi possiamo dire che nel complesso “La collina dei papaveri” è un film godibile, ma la prolissità della regia appesantisce la visione e stanca lo spettatore. 
La colonna sonora, molto arzilla e vivace, contrasta anche se in minima parte, alla lentezza con cui il film si svolge in particolari punti.
“La collina dei papaveri” poteva essere un signor anime, ma purtroppo la regia di Goro Miyazaki non è stata all'altezza della situazione, e adesso ci troviamo un buon prodotto ma niente di più.
 
VOTO:6/10

[+] lascia un commento a leo 1993 »
Sei d'accordo con la recensione di Leo 1993?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Leo 1993:

La collina dei papaveri | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | donni romani
  2° | paolo bisi
  3° | mauser
  4° | ilaria pasqua
  5° | leo 1993
  6° | tiamaster
  7° | jackiechan90
  8° | jackiechan90
  9° | mauser
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
martedì 6 novembre 2012
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità