Jane Eyre

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Jane Eyre   Dvd Jane Eyre   Blu-Ray Jane Eyre  
Un film di Cary Joji Fukunaga. Con Mia Wasikowska, Jamie Bell, Imogen Poots, Su Elliot, Emily Haigh, Sam Hodges, Georgia Bourke, Edwina Elek.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - Gran Bretagna 2011. - Videa uscita venerdì 7 ottobre 2011. MYMONETRO Jane Eyre * * * - - valutazione media: 3,09 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Jane e i suoi amori tra cupe atmosfere un po' troppo di maniera

di Roberto Nepoti La Repubblica

Tra i numerosi adattamenti sullo schermo del romanzo del 1847 di Charlotte Bronte si ricordano quello interpretato da Orson Welles e Joan Fontaine (1943) e quello molto più recente realizzato da Franco Zeffirelli. Per non dire delle infinite variazioni sul tema e delle versioni tv, da quella di Anton Giulio Majano che a metà degli anni 50, con Ilaria Occhini e Raf Vallone, inaugurò la trionfale stagione del teleromanzo italiano. Difficile rispondere positivamente alla domanda se fosse così necessario tornarci su oggi, malgrado tutto l'apprezzamento per l'accurata messa in scena del giovane regista Fukunaga. Sempre che si possa dare per scontato e acquisito, nel 2011, il messaggio veicolato dal tormentato personaggio di Jane, ferma nel difendere la propria dignità con il coraggio solitario dettato dall'intelligenza e dall'intuito, contro tutto e tutti, mentre è accerchiata da una società completamente sorda all'affermazione del principio di dignità da parte di una povera orfana senza dote e senza bellezza. Vessata e poi scacciata dalla malvagia zia-tutrice per essere poi rinchiusa nel severissimo istituto caritatevole di Lowood, dove viene precocemente maturata dall'amicizia della sola persona che le concede un po' di calore, la piccola compagna di sventura Helen destinata a morte precoce, Jane viene infine assegnata al compito di istitutrice presso Thornfield Hall, l'imponente e cupa dimora di Edward Rochester. Attratta da quest'uomo imprevedibile e infelice, Jane gli resiste, perché non può accettare il sospetto che il loro legame non sarebbe compromesso dall'enorme divario sociale; fino a cedere alle sue incalzanti proposte per scoprire, il giorno stesso delle nozze, l'orribile segreto che l'uomo nasconde. (Segreto che, poi, servirà anche a rivelare la debolezza e quindi l'umanità di un essere umano a sua volta bisognoso, malgrado la dura scorza di arroganza, di amore). E fuggire lontano. Per trovare accoglienza presso la famiglia di un mite pastore - o che almeno sulle prime così si manifesta - e delle sue due sorelle nubili. Qui sembrerà a Jane, finalmente sola con la propria umile ma duramente conquistata autonomia, di aver trovato un po' di serenità e di pace. Ma la vera resa dei conti con i sentimenti non è ancora arrivata. È vero che c'è una qualche consolazione o un qualche happy end alla fine della corsa (l'improvvisa eredità, tra l'altro) ma al prezzo di un apprendistato alla vita dolorosissimo. Pregi e qualità. L'ammirevole cura nel creare un¿atmosfera, nell'impronta cupa e gotica che, con l'ausilio di location assai suggestive, avvicina il film al gusto del primo Hitchcock americano (Rebecca) più che a recenti variazioni horror sebbene non manchino situazioni e scene in questo senso. L'altrettanto ammirevole prova di due interpreti in piena ascesa. La giovanissima Mia Wasikowska che va contemporaneamente nelle nostre sale come protagonista del film di Gus van Sant L¿amore che resta. E il suo partner Michael Fassbender, anche lui ora nei cinema nei severi e contraddittori panni di Jung in A dangerous method di David Cronenberg. Entrambi attori capaci di totali cambiamenti di registro. Eppure resta l'impressione di uno sforzo un po' a vuoto, un po' accademico, che aggiunge poco. Impressione accentuata e peggiorata da certi presunti colpi di stile, forzature modernizzatrici, che fanno inutilmente perdere il filo nel vorticoso su e giù di piani temporali.
Da La Repubblica, 7 ottobre 2011


di Roberto Nepoti, 7 ottobre 2011

Sei d'accordo con la recensione di Roberto Nepoti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
31%
No
69%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film Jane Eyre.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio è gratuito)

inserisci qui la tua email
Jane Eyre | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | stefano pariani
  2° | irene
  3° | babis
Premio Oscar (1)
Critics Choice Award (1)
BAFTA (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità