MYmovies.it
Advertisement
Freaks, una serie figlia della rete

Al Telefilm Festival la miglior serie italiana dell'anno.
di Sarah Nussenblatt


martedì 28 giugno 2011 - Televisione

Freaks! The series è una fiction ideata da un gruppo di ragazzi romani attiva in rete da Aprile 2011.
Presentata durante la giornata d'apertura del nono Telefilm Festival di Milano e premiata come miglior serie italiana dell'anno, ha suscitato grande curiosità tra quella parte di critica mainstream che ancora non ne aveva sentito parlare, gremendo altresì il Cinema Apollo durante la maratona serale aperta al pubblico di seguaci del web.
La prima stagione ha ricevuto consensi inaspettati per un prodotto low budget- solo 2.000 euro investiti dai quattro ideatori principali- le visite su Youtube hanno superato gli 8 milioni, creando sicuramente un fenomeno di massa molto diverso dai soliti: il "consumattore" infatti, è in larga parte coinvolto tramite Facebook, Twitter ed altri canali, con la possibilità di offrire consigli, critiche, punti di vista, e la serie stessa è stata lanciata solo grazie ad un passaparola underground.
Non è lontano il tempo in cui ci veniva insegnato che "il medium è il messaggio" e, in questo caso, si tratta sicuramente di uno spiraglio molto importante per la creatività italiana, troppo spesso ancorata a nomi obsoleti e mezzi passivi ma rassicuranti quali la televisione analogica; il passo già fatto con la pay per view viene superato, il web diventa fucina di idee, collaborazioni artistiche, creatività democratica alla mercé di chiunque abbia fantasia e sufficiente dimestichezza con la tecnologia. C'è da dire che Freaks! non è certo il primo figlio della rete partorito con le suddette prospettive, la sua forza è sicuramente sostenuta da una sceneggiatura, forse non particolarmente brillante e un po' lacunosa ma deliziosamente pop, e, soprattutto, dall'interazione tra stelline di Youtube, ovvero ventenni con un proprio canale video, già conosciuti e seguiti da moltissime persone. Ma non chiamatelo "popolo del web", guai!
Ciò che produttore ed ideatori vorrebbero è proprio l'abbattere delle sempiterne barriere che dividono mondo/prodotti virtuali da mondo/prodotti reali, con la consapevolezza che il connubio ed il media-mix debba finalmente arrivare.
Priva di pubblicità e d'incassi, realizzata senza stipendiare alcun collaboratore, ha comunque il privilegio d' essere trasversale ai curricula e di vedere coinvolti tanto professionisti quanto perfetti sconosciuti, uniti dalla voglia di divertirsi e dalla creatività.
La prima stagione è appena volta al termine, per la seconda si prevedono collaborazioni con addetti ai lavori di gran rispetto, sicuramente il livello tecnico sarà più elevato, arriveranno i primi passaggi commerciali e relativi introiti, la speranza è che non venga stravolta l'idea di base. Signore e signori, il reality è defunto, la televisione bypassata, è il momento dei telefilm 2.0 .

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati