Vanishing on 7th Street

Acquista su Ibs.it   Dvd Vanishing on 7th Street   Blu-Ray Vanishing on 7th Street  
Un film di Brad Anderson. Con Hayden Christensen, Thandie Newton, John Leguizamo, Taylor Groothuis, Jacob Latimore.
continua»
Horror, durata 92 min. - USA 2010. - One Movie uscita venerdì 29 luglio 2011. MYMONETRO Vanishing on 7th Street * * - - - valutazione media: 2,48 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
francismetal mercoledì 19 luglio 2017
idee copiate Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Le idee copiate  sono queste: le ombre che divorano tutto ricordano maledettamente "The Fog" di Carpenter.
Le persone che spariscono lasciando solo i vestiti ricordano Cell di Dragon Ball, che a sua volta si ispira a chissà cos'altro...

L'unica scena decente è quella in chiesa. viene creata una discreta atmosfera lugubre. Ma anche quella scena viene rovinata...

Come diceva un altro utente, perché non hanno usato il fuoco? Quando hanno trovato l'alcol ho sperato che venisse loro in mente l'idea di dare fuoco alla città, era l'unica soluzione per scappare.

Mi è piaciuta l'idea di paragonare le persone alle falene intorno alla lucerna, praticamente era una trappola simile. [+]

[+] lascia un commento a francismetal »
d'accordo?
marsmarc sabato 2 febbraio 2013
menomale, solo 95 minuti! Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film si è presentato bene, l'idea delle ombre che rapivano gli uomini non era male... ma proseguendo si incontra una banalità tremenda, specialmente nel finale.
Non viene retta, con alcun ragionamento logico, la conclusione, che sembra possa avere un senso solo se si utilizza un ragionamento infantile e semplice: che l'uomo ha vissuto una vita dettata da odio e futilità, perciò verrà sterminato... di conseguenzadue bimbi( poichè mettere i bambini come principio di un modo senza pecche è moda) saranno i nuovi capi stipidi della nuova generazione purificata dai mali di quella vecchia. Okay, va bene basarsi su questa idea, ma almeno metterci dell'originalità, condirla con un po' di suspance, un po' di ragionamenti sensati e non solo di idee calviniste non controbattute( il discorso che fa la donna al bar, dove ribadisce che il destino dell'uomo è in mano di Dio e che l'uomo in se non può far nulla). [+]

[+] lascia un commento a marsmarc »
d'accordo?
alelor mercoledì 16 maggio 2012
boh!!!!! Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

forse,anzì certamente sarò ignorante in materia di questo genere di film, ma in tutta sincerità, non c'ho capito un bel nulla!!!

[+] lascia un commento a alelor »
d'accordo?
larrylachance giovedì 5 aprile 2012
orribile Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Sinceramente,forse il peggior film che io abbia mai visto. A parte i primi dieci minuti , non riesco a trovare nulla di buono in questa pellicola . L'idea di base è piuttosto originale, ma tutto il resto è censurabile per noia.

[+] lascia un commento a larrylachance »
d'accordo?
cenox domenica 29 gennaio 2012
essenziale? pure troppo!!! Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%


L'idea di un horror basato su delle ombre che assorbono la luce e fanno scomparire i corpi degli esseri umani che non hanno fonti luminose per difendersi ci può benissimo stare (anche se non venite a dirmi che l'idea è originale!!), ma si può fare un film senza pensare a creare un minimo di spiegazione per i poveretti che hanno deciso di vederlo?? Quante sono le cose essenziali che vengono veramente chiarite e per cui si aspetta che finisca il film, per poter finalmente capire? Vediamo se riesco a spiegarmi: ok, l'unica cosa che dovrebbe essere chiara è che gli unici sopravvissuti all'attacco di queste pseudo "forze negative" (ma ovviamente non si capisce nè cosa siano, nè da dove siano venute) son le fortunate persone che casualmnete erano davanti ad una luce, poichè ne son respinte. [+]

[+] lascia un commento a cenox »
d'accordo?
kyotrix sabato 14 gennaio 2012
orrendo Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Senza senso, veramente mediocre

[+] lascia un commento a kyotrix »
d'accordo?
riccardo76 giovedì 17 novembre 2011
un film con buoni propositi, ma mal realizzato Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

L’ultimo film di Brad Anderson sembrerebbe intriso di messaggi impliciti, soprattutto filosofici. Uno tra questi potrebbe essere quello che, considerando la nostra società basata soltanto sull’immagine,essa risulti oramai arrivata sull’orlo di un baratro e non può far altro che crollare e ricominciare da zero, facendosi avvolgere dalle tenebre per rinascere in una nuova luce. La lettura si potrebbe estendere però anche al livello metacinematografico, dove un cinema ormai saturo necessiterebbe di rinnovamento, e la scena iniziale, ambientata in una sala di proiezione,  confermerebbe tale ipotesi. Infine, attraverso un’interpretazione religiosa dell’opera, la luce potrebbe rappresentare la fede, l’unica salvezza contro le tenebre del male, che stanno prendendo sempre di più il sopravvento in una società oramai quasi completamente atea e allo sbando, come si vede dalla scena finale ambientata in una chiesa dove la luce divina è simboleggiata da una candela. [+]

[+] lascia un commento a riccardo76 »
d'accordo?
riccardo76 giovedì 3 novembre 2011
un film con buoni propositi, ma mal realizzato Valutazione 2 stelle su cinque
93%
No
7%

L’ultimo film di Brad Anderson sembrerebbe intriso di messaggi impliciti, soprattutto filosofici. Uno tra questi potrebbe essere quello che, considerando la nostra società basata soltanto sull’immagine,essa risulti oramai arrivata sull’orlo di un baratro e non può far altro che crollare e ricominciare da zero, facendosi avvolgere dalle tenebre per rinascere in una nuova luce. La lettura si potrebbe estendere però anche al livello metacinematografico, dove un cinema ormai saturo necessiterebbe di rinnovamento, e la scena iniziale, ambientata in una sala di proiezione,  confermerebbe tale ipotesi. Infine, attraverso un’interpretazione religiosa dell’opera, la luce potrebbe rappresentare la fede, l’unica salvezza contro le tenebre del male, che stanno prendendo sempre di più il sopravvento in una società oramai quasi completamente atea e allo sbando, come si vede dalla scena finale ambientata in una chiesa dove la luce divina è simboleggiata da una candela. [+]

[+] lascia un commento a riccardo76 »
d'accordo?
tecmec lunedì 10 ottobre 2011
incredibile! Valutazione 5 stelle su cinque
36%
No
64%


Incredibile per due ragioni: la prima è che non mi aspettavo un horror tanto semplice eppure efficace e ben riuscito; la seconda è che è incredibile, addidittura inspiegabile che il forum sia pieno di commenti scritti da chi di cinema horror non si intende minimamente!
Al pubblico, quindi, come spesso succede regalo un bello ZERO! mentre al film direi che merita un bel 10!
Un film semplice ed efficace, assolutamente terrificante nella sua essenzialità, in cui come da miglior tradizione horror si spiega il meno possibile e si lascia intuire allo spettatore cosa potrebbe essere successo, non dimenticando però di ricordare allo stesso spettatore che " se anche arriverà ad una soluzione sarà sbagliata e comunque non sarà lui a sopravvivere"!
Notevolissima pellicola quindi, da un regista assolutamente originale come Brad Anderson (Il Cubo), attori adatti alla parte, fotografia impressionante e trama raccapricciante, con l'inquietantissimo riferimento ai fatti dell'isola inglese (su cui comunque potrebbe essere successo di tutto. [+]

[+] incredibile davvero!!!! (di riccardo76)
[+] incredibile davvero 2!!!! (di cenox)
[+] il mondo è bello perchè è vario... (di vale125j)
[+] ? (di larrylachance)
[+] film incomprensibile... (di valets91)
[+] attenzione agli errori (di giacomo)
[+] ottima recensione.. (di filolgi)
[+] lascia un commento a tecmec »
d'accordo?
riccardo76 mercoledì 5 ottobre 2011
che voglia di sparire... dalla sala!!! Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

L’ultimo film di Brad Anderson sembrerebbe intriso di messaggi impliciti, soprattutto filosofici. Uno tra questi potrebbe essere quello che, considerando la nostra società basata soltanto sull’immagine, il regista ritiene che essa sia arrivata ormai sull’orlo di un baratro e non può far altro che crollare e ricominciare da zero, facendosi avvolgere dalle tenebre per rinascere in una nuova luce. La lettura si potrebbe estendere però anche al livello metacinematografico, dove un cinema ormai saturo necessiterebbe di rinnovamento, e la scena iniziale, ambientata in una sala di proiezione,  confermerebbe tale ipotesi. Infine, attraverso un’interpretazione religiosa dell’opera, la luce potrebbe rappresentare la fede, l’unica salvezza contro le tenebre del male, che stanno prendendo sempre di più il sopravvento in una società oramai quasi completamente atea e allo sbando, come si vede dalla scena finale ambientata in una chiesa dove la luce divina è simboleggiata da una candela. [+]

[+] lascia un commento a riccardo76 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Vanishing on 7th Street | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | cattivit
  2° | mr.duff
  3° | riccardo76
  4° | cenox
  5° | riccardo76
  6° | marsmarc
  7° | tecmec
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 29 luglio 2011
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità