Il responsabile delle risorse umane

Acquista su Ibs.it   Dvd Il responsabile delle risorse umane   Blu-Ray Il responsabile delle risorse umane  
Un film di Eran Riklis. Con Mark Ivanir, Guri Alfi, Noah Silver, Rozina Cambos, Julian Negulesco.
continua»
Titolo originale The Human Resources Manager. Drammatico, durata 103 min. - Israele, Germania, Francia 2010. - Sacher uscita venerdì 3 dicembre 2010. MYMONETRO Il responsabile delle risorse umane * * * - - valutazione media: 3,03 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
laulilla domenica 19 dicembre 2010
il signor risorse umane Valutazione 3 stelle su cinque
86%
No
14%

 Questo film israeliano, tratto, con libere variazioni, da un romanzo di Yehoshua, racconta le peripezie vissute dal responsabile del personale di un panificio industriale di Gerusalemme, in seguito alla morte di un'inserviente del panificio, dilaniata da un attentato terroristico, uno dei tanti che sconquassano il minuscolo stato di Israele. La donna era  ingegnere, emigrata dalla Romania e si era accontentata, come molti altri migranti, di svolgere i lavori più umili, in questo caso di lavare i pavimenti del panificio, pur di sfuggire allo squallore di un paesetto sperduto fra le montagne, e arretrato nei costumi e nella mentalità. La vita di relazione di questa poveretta era ridotta al minimo: il marito l'aveva abbandonata, il figlioletto era sparito per frequentare pessime compagnie di amici, i colleghi di lavoro la ignoravano, essendo le sue mansioni possibili da svolgere solo in orari diversi da quelli degli addetti alla produzione del pane. [+]

[+] lascia un commento a laulilla »
d'accordo?
giuliog02 lunedì 24 gennaio 2011
momenti di umanità Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%


Film surreale, duro, ironico, commovente, del tutto fuori del comune. Si ha bisogno di umanità e lo svolgimento della narrazione riesce in questo difficile compito. Il film  inizia come un giallo.  Il protagonista, padre e marito con qualche problema esistenziale e familiare,   gestisce sulle prime in modo asettico e distante, da dirigente e ex-soldato di fanteria, l'incombenza cadutagli fra capo e collo. Nel prosieguo sente nascere in sé la responsabilità di farsi carico della morte della straniera e del luogo in cui seppellirla. E' la narrazione di un profondo esercizio di introspezione e di crescita interiore.
La prima parte, in cui scatta il meccanismo compulsivo di autocolpevolizzazione del protagonista,  é una ricca narrazione di suoni e di luci  di Gerusalemme, cui manca solo la percezione dei profumi e degli odori. [+]

[+] lascia un commento a giuliog02 »
d'accordo?
cacciafilm domenica 2 gennaio 2011
viaggiare tra i luoghi comuni. e cambiare idea. Valutazione 0 stelle su cinque
88%
No
13%

Cosa chiedi a un film per definirlo "bello" ?.Io rispondo che a un film chiedo una storia che stia in piedi e qualcosa che mi "allarghi" un po'. Se non ti fa respirare più profondamente del solito l'arte é meno arte per me. Se ci sono le due cose il prezzo del biglietto si giustifica.E questo film è, per me, un bel film.
 E' tratto da un romanzo di Yeoushua e la storia si muove su temi minimali, partendo dai fatti della vita quotidiana. La disgregazione sociale sembra essere  il collante di queste quotidianità. Disgregazione di una società, quella israeliana, che con l'immigrazione accentua "l'estraneità" e un cadavere rimane non identificato in obitorio per molti giorni. [+]

[+] bel commento (di kondor17)
[+] lascia un commento a cacciafilm »
d'accordo?
kondor17 mercoledì 31 luglio 2013
surreale e divertente Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Il direttore del personale di un panificio di Gerusalemme viene coinvolto dal responsabile dei turni notturni nella mancata denuncia di sparizione di una loro dipendente rumena, Julia, ancora a libro paga, nonostante fosse morta da oltre una settimana a seguito di un attentato kamikaze e giacesse da allora in obitorio in attesa di identificazione. Proprio grazie ad un cedolino dello stipendio trovatole in tasca, infatti, un solerte giornalista ne fa un caso ecclatante, che va sulle prime pagine dei giornali. Il direttore quindi inizia ad indagare per capire l'accaduto e scopre che il responsabile dei turni notturni, sposato, se ne era perdutamente innamorato, ma, scoperto dalla moglie malata, decise di licenziare Julia senza darne notizia in direzione, per farle così percepire ancora un mese di stipendio. [+]

[+] lascia un commento a kondor17 »
d'accordo?
reservoir dogs sabato 29 gennaio 2011
le risorse degli uomini Valutazione 3 stelle su cinque
42%
No
58%

Ogni giorno l'industria più grande di Gerusalemme sforna tanto pane quanti dipendenti, per questo il responsabile delle risorse umane nella sua professione ricca di curriculum con foto e colloqui non ricorda una dipende romena.
Una donna viene uccisa da un attentato dinamitardo, l'unico documento che permette di identificarla è la sua ultima busta paga; la donna lavorava nel panificio ma in pochi avevano notato la sua assenza.
Un giornalista del posto viene a conoscenza del fatto e ne fa un caso di professionale inumanità, crocifiggendo così il panificio e il responsabile del risorse umane che scopre paradossalmente nella propria professione la mancanza di contatto umano. [+]

[+] romania, non palestina (di queztal)
[+] lascia un commento a reservoir dogs »
d'accordo?
epidemic mercoledì 26 gennaio 2011
deludente rispetto ai precedenti Valutazione 2 stelle su cinque
39%
No
61%

ora...chiamarlo bellissimo è esagerato. Il film pecca di una lentezza estrema. Lo stratagemma del viaggio per ritrovare idee e persone non da i frutti sperati. Un inizio promettente ma un continuo che non affonda...La magnificenza e il conflitto eterno ne "Il giardino dei limoni" è lontanta, un pò il regista se ne allontanato ma non ha giovato all'opera.Voto 6

[+] lascia un commento a epidemic »
d'accordo?
minamovies mercoledì 15 dicembre 2010
boh... Valutazione 0 stelle su cinque
32%
No
68%

Questo fil  mi ha lasciato perplessa...
Temevo uno di quei film in cui israeliani e palestinesi si vogliono tanto bene.. invece questo era una cosa diversa.
in breve il responsabile delle risorse umane di un panificio è incaricato dalla proprietaria di riportare in patria la salma di una dipendente morta in un attentato suicidia. se il soggetto (tratto da yehoshua) fosse stato in mano ad una produzione hollywoodiana probabilmente ci avrebbero messo di mezzo la cia, l'fbi e il mossad, più una scena di sesso e due scene d'azione (tipo lancio da auto in corsa o esplosione su aereo in volo). invece la produzione è israeliana, ambientata tra israele e un paese del vecchio blocco comunista. [+]

[+] lascia un commento a minamovies »
d'accordo?
Il responsabile delle risorse umane | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Nicoletta Dose
Pubblico (per gradimento)
  1° | laulilla
  2° | giuliog02
  3° | cacciafilm
  4° | kondor17
  5° | reservoir dogs
  6° | epidemic
  7° | minamovies
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 3 dicembre 2010
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità