Advertisement
5x1: Tim Burton, il diabolico artista

Alice riporta in auge uno dei binomi più importanti del nostro tempo.
di Stefano Cocci

Depp e il regista "mani di forbice"
Tim Burton (Timothy William Burton) (61 anni) 25 agosto 1958, Burbank (California - USA) - Vergine. Regista del film Alice in Wonderland.

martedì 2 marzo 2010 - Celebrities

Depp e il regista "mani di forbice"
C'è qualcosa di rassicurante in Tim Burton. Forse per il fatto che, a un uomo del suo talento ma anche con il suo senso dell'umorismo, sia consentito di girare dei film a Hollywood. Basti pensare a Mars attacks, parodia dei film di fantascienza degli anni Cinquanta con le teste dei marziani che esplodono quando attaccati al suono della musica country di Slim Whitman o all'apoteosi del "peggior regista del mondo" Ed Wood. Ma è altrettanto vero che è difficile, oggi, trovare un altro regista con una visione e una cifra stilistica così definita.
Poeta dell'inconsueto e dell'emarginazione contro la società di plastica americana, Burton ha portato avanti il proprio progetto artistico con la collaborazione di uno stretto e fidato gruppo di collaboratori. Dal compositore Danny Elfman (il cantante degli Oingo Boingo che ha composto la sigla dei Simpsons) alla compagna Helena Bohnam Carter fino al suo attore feticcio, Johnny Depp. I due dopo una già intensa attività negli anni Novanta, hanno ingranato la quinta nell'ultimo decennio. Così, dopo La sposa cadavere (2005), La fabbrica di cioccolato (2005) e Sweeney Todd (2007), tornano anche nel 2010, con Alice in wonderland, il sequel voluto da Burton di "Alice nel Paese delle Meraviglie", in attesa di Dark shadows, il loro prossimo progetto, tratto da una serie horror degli anni Sessanta.

Edward mani di forbice
Alcuni lo considerano il capolavoro di Burton. Il regista era reduce dal clamoroso successo di Batman: oggi è il 113mo incasso della storia del cinema ma all'epoca (era il 1989), con i suoi 411 milioni di dollari al box office, fu uno dei successi più importanti della Warner, malgrado le polemiche che accompagnarono la produzione, soprattutto per la scelta del protagonista, Michael Keaton. In Edward mani di forbice, Burton volle lavorare con Depp e Vincent Price, il suo mito da bambino e icona del cinema horror. Fu anche l'ultima interpretazione dell'attore ma probabilmente anche uno dei titoli più importanti della sua già splendida carriera.
Fin dalla prima inquadratura, guardando l'acconciatura di Depp-Edward, si comprende che il suo personaggio altro non è che il regista stesso, creativo ragazzo della provincia, imprigionato dalle convenzioni e con delle forbici al posto delle mani. Nasce qui il binomio tra i due, che va avanti ancora oggi.

Ed Wood
Se con Edward mani di forbice, Burton cercava di entrare in relazione con l'adolescenza e tutte le problematiche di quell'età, in Ed Wood si confronta con l'ammirazione che ebbe fin da ragazzo per Vincent Price. L'attore americano interpretò il suo ultimo ruolo proprio in Edward in cui, con la sua prematura scomparsa, lasciò il personaggio di Depp con delle forbici al posto delle mani.
Così il Burton/Depp/Edward con Ed Wood racconta, attraverso la storia del regista peggiore del mondo e del suo attore feticcio, Bela Lugosi, il suo rapporto con Price e, in un certo senso, con Depp. Il senso di inadeguatezza ma anche il potere dei sogni è la forza che tiene unito tutto il film, grazie anche a una straordinaria prova corale di attori in cui spicca oltre allo stesso Depp, Martin Landau.

Il mistero di Sleepy Hollow
Tornare a lavorare con il fido Depp fu difficile per Burton nell'adattamento di uno dei suoi romanzi preferiti, "Il mistero di Sleepy Hollow" di Washington Irving. La produzione voleva un nome di grido e propose prima Brad Pitt, poi anche Daniel Day-Lewis e Liam Neeson. All'epoca, Depp rilasciò un'intervista in cui spiegava le piccole visioni che lo hanno accompagnato ogni volta che ha affrontato un film con Burton: l'ottimismo reganiano e l'Uomo di latta di Alice nel Paese delle Meraviglie per Ed Wood, il ricordo dei cani che ebbe da bambino quando interpretò Edward Mani di forbice e Angela Lansbury in Assassinio sul Nilo e il Roddy McDowall de L'ammazzavampiri per calarsi ne I misteri di Sleepy Hollow.

La fabbrica di cioccolato
Prima di calarsi nell'oscura Londra di Sweeney Todd, Burton fa un'incursione nella letteratura per bambini, adattando la celebre storia di Roald Dahl, "La fabbrica di cioccolato". Il risultato è un'immaginifica espressione di creatività, aiutata, ancora una volta dal suo alter ego Depp che crea un Willy Wonka straordinario, pallido e staccato dal mondo dai guanti di lattice con cui evita di toccare chiunque. La fabbrica di cioccolato è estremamente fedele al materiale letterario da cui proviene, in quanto Dahl, scomparso nel 1991, odiò talmente tanto la versione che fu realizzata nel 1971 che pose una lunga serie di clausole all'utilizzo del suo materiale per adattamenti cinematografici. Burton si adattò perfettamente a parte la sequenza riguardanti i rapporti tra Wonka e suo padre, interpretato da Christopher Lee.

Sweeney Todd: Il diabolico barbiere di Fleet street
La chiave di Sweeney Todd è il sangue che apre e chiude il film: dalla pioggia rossa che cade su Londra dell'inizio, fino alla gola zampillante di Todd che inonda la sua sposa nell'ultima ripresa. Tutta la pellicola è un susseguirsi di omicidi, teste fracassate, sgozzamenti e sangue, tutto cantando e inneggiando alla vendetta e all'amore. Probabilmente il film più horror di Burton e Depp e solo il particolarissimo senso dell'umorismo del regista gli ha consentito di scegliere la formula del musical per raccontare una vicenda tanto violenta: la prepotenza mascherata dietro le sembianze dell'uomo di legge; la pazzia della moglie Lucy, la figlia sottratta a Barker/Todd e allevata dal suo stesso carceriere, gli anni in Australia, la brama di vendetta e la lunga lista di assassini per ottenerla. Un film oscuro e senza speranza.

Gallery


Johnny Depp (John Christopher Depp II) Altri nomi: (Oprah Noodlemantra ) (57 anni) 9 giugno 1963, Owensboro (Kentucky - USA) - Gemelli. Interpreta Edward nel film di Tim Burton Edward mani di forbice.
Edward mani di forbice
Johnny Depp (John Christopher Depp II) Altri nomi: (Oprah Noodlemantra ) (57 anni) 9 giugno 1963, Owensboro (Kentucky - USA) - Gemelli. Interpreta Ed Wood nel film di Tim Burton Ed Wood.
Ed Wood
Johnny Depp (John Christopher Depp II) Altri nomi: (Oprah Noodlemantra ) (57 anni) 9 giugno 1963, Owensboro (Kentucky - USA) - Gemelli. Interpreta Ichabord Crane nel film di Tim Burton Il mistero di Sleepy Hollow.
Il mistero di Sleepy Hollow
Johnny Depp (John Christopher Depp II) Altri nomi: (Oprah Noodlemantra ) (57 anni) 9 giugno 1963, Owensboro (Kentucky - USA) - Gemelli. Interpreta Willy Wonka nel film di Tim Burton La fabbrica di cioccolato.
La fabbrica di cioccolato
Sweeney Todd: Il diabolico barbiere di Fleet street
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati