Una soluzione razionale

Acquista su Ibs.it   Dvd Una soluzione razionale   Blu-Ray Una soluzione razionale  
Un film di Jörgen Bergmark. Con Pernilla August, Rolf Lassgård, Stina Ekblad, Claes Ljungmark, Magnus Roosmann.
continua»
Titolo originale Det enda rationella. Drammatico, durata 104 min. - Svezia, Finlandia, Germania, Italia 2009. - Lucky Red uscita mercoledì 9 settembre 2009. MYMONETRO Una soluzione razionale * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
nalipa mercoledì 6 ottobre 2010
opera prima di bergmark Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

mi é parso una prova su come girare un film alla Bergman.
Molti primi piani, esplosioni di emotività repressa, algida ambientazione tra il glaciale mare del Nord e gli interni Ikea.
Eccellenti gli interpreti.

[+] lascia un commento a nalipa »
d'accordo?
simone 75 mercoledì 10 febbraio 2010
razionalità o incoerenza? Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

La soluzione razionale che viene escogitata in questo film svedese altro non è se non la dimostrazione di come la razionalità non possa essere applicata alle sfere sentimentali dell'umana esistenza. Il film mostra la profonda irrazionalità della razionalità stessa, facendo a pezzi le presunte sicurezze dei protagonisti; destabilizza e infastidisce lo spettatore, che si trova a discendere lentamente l'infernale ascensore dell'ineluttabile, e ad osservare impotente l'inevitabile impossibilità della soluzione prospettata. Erland comanda il gioco, Erland impone le sue scelte e la sua personalità agli altri, usando la propria fisicità, il proprio tono di voce caldo e rassicurante, rendendosi affabile, ammaliante, e drammaticamente convincente. [+]

[+] lascia un commento a simone 75 »
d'accordo?
amarilli lunedì 11 gennaio 2010
poveri vichinghi!!!!!!!!!! Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

Metti una sera un anziano egoista in sovrappeso che nota una donna, bellissima solo per suo marito e, voilà, dimenticando tutte le lezioncine snocciolate davanti ad una congregazione piena di buona volontà e ad un pastore insipido (ma perchè non pascola le mandrie?)decide di proporre una soluzione razionale solo ai suoi occhi: una pratica convivenza, utile a portare alla disperazione chiunque mantenga un minimo di dignità! E via. Alla fine dello stillicidio il pensiero dominante è: può una recitazione degna giustificare una film banale ed assolutamente deprimente?

[+] lascia un commento a amarilli »
d'accordo?
dario martedì 8 dicembre 2009
senza idee Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

L'idea è originale, ma lo sviluppo zoppica e ansima da tutte le parti. Fra varie assurdità e fra pur notevoli annotazioni civili e culturali, la storia cerca una sua identità veramente originale, perdendosi in ripetizioni e in asfissie. La buona fede è salva e l'interpretazione, dimessa, è consona allo scopo, ma sino ad un certo punto. La stessa resa ad una sorta di trappola sentimentale, con tutti i cascami del caso, sembra compiaciuta perseguita supinamente, a prescindere dal meccanismo di partenza che avrebbe meritato ben altro sviluppo (Bergman come regista, ad esempio).

[+] lascia un commento a dario »
d'accordo?
olgadik lunedì 28 settembre 2009
vietato giocare con la passione Valutazione 3 stelle su cinque
83%
No
17%

Trama semplice che rasenta la banalità quella del film che, un po’ per il nome e certamente per le caratteristiche, ci riporta al maestro del cinema svedese, Ingmar Bergman. L’autore è alla prima regia e, salvo alcuni momenti di grigia lentezza nordica, se la cava dignitosamente. Del resto, qualche precedente da ricordare ce l’ha, perché è stato con-sceneggiatore del delizioso Kitchen Stories, di cui ho avuto modo di parlare a suo tempo. L’impronta del maestro è ovunque: nel tema, nell’analisi, nella fotografia severa e nitida. Eppure Bergmark ha una sua personale maniera di reggere le fila di questa osservazione di coppia, dilatata “a quattro”. Erland e May, sua moglie, sono molto amici di un’altra coppia formata da Sven-Erik, collega di Erland in cartiera, e dalla moglie Karin, che lavora alla mensa della scuola locale. [+]

[+] lascia un commento a olgadik »
d'accordo?
lisbeth lunedì 28 settembre 2009
razionale? no, grazie, o forse sì.......... Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Certo,titolo e sottotitolo grondano ironia,sappiamo bene che di razionale les raisons du coeur non hanno niente,dunque l’ipotesi di far quadrare una volta tanto il cerchio fallisce in partenza in questo ritratto di due famiglie in un interno.Lui, Erland, sbanda per lei,Karin, moglie dell’altro,il suo più caro amico,Sven, depresso problematico con inclinazioni suicide.La moglie di lui, May, chiude il quadrato,e,forse,dei quattro è la più lucida,dunque la più disperata e dunque quella che trova, lei sì, la vera soluzione razionale:non piangersi addosso più di tanto per quel marito andato a male (l’amore sopravvivente finirà,basta lasciar tempo al tempo),far le valigie e auspicare“un altro amore per me”(la frase più ragionevole del film). [+]

[+] lascia un commento a lisbeth »
d'accordo?
vilma domenica 27 settembre 2009
con un occhio al grande bergman... Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

Singolare pellicola interpretata con bravura. La storia di queste due coppie che vivono questo momento di crisi dovuto al tradimento è sicuramente diretta e sceneggiata con destrezza. Ed è molto ben disegnato il groviglio di sentimenti che attanaglia i 4 protagonisti.

[+] lascia un commento a vilma »
d'accordo?
stefania muzio (fefy) lunedì 21 settembre 2009
nuova era svedese Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Una soluzione Razionale è un film dalla tematica complessa che fa sentire pesantemente gli echi di Bergman,senza nasconderlo, non solo per i contenuti, quanto anche per una certa messa in scena degli stessi e per la scelta di una cifra stilistica portante i contenuti. D'altra parte il regista stesso afferma che è inevitabile, se sei Svedese, non essere mentalmente influenzato da questo grande maestro del cinema. “Bergman, dice il regista, in qualche modo fa parte della nostra cultura e del nostro modo di analizzare i grandi temi esistenziali. L'introspezione è da noi dominante e porta a volte a inquietanti verità, ma proprio per questo è impportante”. Ad ogni modo l'esordiente Bergmark dà un'impronta personale al suo film, arricchendolo di nuovi registri narrativi. [+]

[+] lascia un commento a stefania muzio (fefy) »
d'accordo?
stefania muzio (fefy) lunedì 21 settembre 2009
qual'è la vera soluzione?.... Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Una “soluzione razionale”, che pone il quesito se il prevalere della natura istintuale sulla cultura sia ineluttabile, mette anche in scena tutta la forza dei suoi personaggi. Il regista in un’intervista chiarisce infatti che, da un lato sposa il tentativo di Erland e Karin di salvare i propri matrimoni in quanto entrambi pensano che con l’onestà e la franchezza si possano risolvere tutti i problemi. Infatti nonostante la storia non si concluda con l’happy end, i personaggi hanno comunque lottato per l’amore, e per cercare in tutti modi di rispettare gli impegni presi con i propri compagni di vita. Certo, lo fanno nel modo sbagliato, spinti da un uomo sconfitto dalle proprie emozioni, ma comunque ci provano, non vengono meno al valore della verità e questo non è poco. [+]

[+] lascia un commento a stefania muzio (fefy) »
d'accordo?
stefania muzio (fefy) lunedì 21 settembre 2009
qual'è quindi la vera soluzione?.... Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Erland colui che dovrebbe dare l'esempio di come l'amore coniugale debba essere alimentato e allenato come "un muscolo" per sopravvivere all'usura del tempo e alle tentazioni esterne, viene colpito fortemente nella sua razionalità, nel suo autocontrollo, quando, conosciuta la moglie del suo miglior amico, viene sopraffatto da un desiderio e da una passione incontrollabili. La sua mente razionale ed asservita alle regole non gli fa accettare il lato istintuale del proprio essere, e per cercare di trovare una via che possa a suo avviso salvare il suo matrimonio e quello dei suoi amici, propone (impone) una soluzione grottesca, soluzione che prevede anche la compensazione della sua parte primordiale, istintuale. [+]

[+] razionalità o incoerenza? (di simone 75)
[+] lascia un commento a stefania muzio (fefy) »
d'accordo?
Una soluzione razionale | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Luisa Ceretto
Pubblico (per gradimento)
  1° | olgadik
  2° | stefania muzio (fefy)
  3° | lisbeth
  4° | stefania muzio (fefy)
  5° | stefania muzio (fefy)
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 9 settembre 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità