Tris di donne & abiti nuziali

Acquista su Ibs.it   Dvd Tris di donne & abiti nuziali   Blu-Ray Tris di donne & abiti nuziali  
Un film di Vincenzo Terracciano. Con Sergio Castellitto, Martina Gedeck, Paolo Briguglia, Raffaella Rea, Salvatore Cantalupo.
continua»
Commedia, durata 98 min. - Italia 2009. - 01 Distribution uscita venerdì 18 settembre 2009. MYMONETRO Tris di donne & abiti nuziali * * 1/2 - - valutazione media: 2,86 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ultimoboyscout giovedì 27 gennaio 2011
che scemenza! Valutazione 1 stelle su cinque
38%
No
63%

Mediocre è dire poco, è un film noioso e piatto, banale e stupido, dove tutto ruota intorno al solo Castellitto che tra l'altro non se la cava nemmeno male, nei panni di un omino irresponsabile e meschino, mediocre (appunto come il film...) e schiavo della famiglia e dei suoi innumerevoli vizi, primo fra tutti il gioco. A rendere il tutto pesante ci si mettono pure malinconia e scarsa allegria e senso di impotenza che si respirano per tutto il film.

[+] mi sa che non hai guardato attentamente il film (di queen of cool)
[+] lascia un commento a ultimoboyscout »
d'accordo?
brueghel giovedì 4 febbraio 2010
sceneggiatura carente Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%


Il film non mi ha estusiasmato. Buona la prova degli attori, ma la storia non regge. Sembrerebbe voler essere realistica ma è piena di assurde coincidenze, il personaggio principale non può essere plausibile il quella veste. Un buon padre di famiglia, anche se fallito non cade in situazioni tanto inverosimili, in poche parole non risulta "credibile". In oltre non mi ha divertito, per me è un film drammatico non una commedia! Non basta inserira quà e la qualce stereotipo di personaggio macchietta per meritare il titolo di "commedia all'italiana". Che dire poi della moglie tedesca? Da un po' di tempo registi italiani sembrano attratti dagli accenti del nord europa con cui vengono fatte parlare le mogli dei protagonisti, l'ho gia sentito in diversi film, non ne capisco il motivo ma la trovo una sciocchezza!
Il cinema italiano per sopravvivere ha bisogno urgente di sceneggiatori. [+]

[+] lascia un commento a brueghel »
d'accordo?
gbelletti lunedì 28 dicembre 2009
il ritorno alla vera commedia all'italiana Valutazione 5 stelle su cinque
33%
No
67%

Quando un film mi emoziona e mi appassiona trovo sempre difficoltà nel fare dei lunghi discorsi, troverei meno difficoltà nel fare l'analisi di un film brutto, ma cosa dire a questa opera prima di Terracciano che ci riporta ai vecchi splendori della commedia italiana ? Sicuramente non si poteva scegliere interprete migliore anzi direi il migliore che oggi l'Italia può vantare, ci fa sorridere ed emozionare nello stesso tempo !!

[+] lascia un commento a gbelletti »
d'accordo?
vipera gentile giovedì 1 ottobre 2009
dramma di un giocatore e della sua famiglia. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Un bravissimo Castellitto si muove nei bassifondi di Napoli tampinando amici e conoscenti i per procurarsi i soldi che perde regolarmente in scommesse sui cavalli e al tavolo verde. Perde il lavoro, emette assegni a vuoto, non esita a giocare e a perdere il denaro necessario per il matrimonio della figlia, mentisce spudoratamente a tutti, sacrifica insomma dignità e affetti al gioco esattamente come un drogato. In contrapposizione a questa figura, ci sono i componenti della famiglia: la moglie, lavoratrice infaticabile, giocatrice bravissima grazie al suo agire sempre ragionato, piena di risorse e mai arresa nonostante le disgrazie causate dal marito; la .figlia che gli è molto affezionata e non riesce ad arrabbiarsi con lui, il figlio anche lui giocatore così bravo da pensare di fare del gioco un lavoro. [+]

[+] che bel nick! (di marezia)
[+] lascia un commento a vipera gentile »
d'accordo?
ciccio capozzi venerdì 25 settembre 2009
un uomo ridicolo e il suo riscatto Valutazione 3 stelle su cinque
63%
No
38%

“TRIS DI DONNE & ABITI NUZIALI” di VINCENZO TERRACCIANO; ITA,09. Franco è ossessionato dal gioco. In cerca dell’ipotetica “rivincita” che lo ripagherà, consuma se stesso e la famiglia, mettendosi nelle mani della malavita. E’ un film decisamente strano. Costruisce la personalità di un perdente a vita, attorniato da figure femminili forti, che si vive come un bambino che cerca nel gioco d’azzardo la ragione di vita che ha dentro di sé. Egli è completamente deresponsabilizzato. Non esiste né famiglia, né affetto, né rispetto per sé, né per gli altri. Non esita a ricorrere alle più ridicole bugie per fare accettare agli altri il suo non vivere. Eppure, il regista, anche sceneggiatore insieme alla brava Laura Sabatino, costruisce attorno a questa figura un’aura di umanità e di complessità psicologica, con il perfetto S. [+]

[+] ridicolo non è proprio. (di marezia)
[+] lascia un commento a ciccio capozzi »
d'accordo?
pino53 lunedì 21 settembre 2009
come sprecare un buon gruppo di attori Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Si può soltanto esprimere delusione per un'occasione mancata. Certo l'idea di base non si può dire sia originalissima, ma il buon cast poteva essere l'occasione per realizzare un ritratto di "un'umanità minore" (o minorata ?). Invece ... Castellitto non si discute, gli intertpreti dei ruoli di contorno sono ben scelti e le singole interpretazioni risultano accattivanti, con punte di eccellenza per Iaia Forte, Salvatore Cantalupo e Gigio Morra, ma la scintilla non riesce a scocare e per tutta la durata dela proiezione si sente la mancanza di qualcosa per cui si resta nell'attesa insoddisfatta che il film prenda quota. L'insieme è scarsamente godibile.

[+] lascia un commento a pino53 »
d'accordo?
marezia lunedì 21 settembre 2009
critica, a che cosa servi? Valutazione 4 stelle su cinque
69%
No
31%

Pellicola cupa e nei colori e nelle atmosfere. Nella Napoli di Terracciano non si canta né si ride; la tanto famosa allegria campana non c'è, al contrario c'è la solitudine, solitudine in famiglia e fuori. Il filo rosso del film è il gioco che a volte può essere al servizio di una nobile causa come i preparativi di un matrimonio (e al Sud infatti in molti la pensano così), altre paradossalmente utile a salvarsi dalle sue stesse conseguenze. Seppure con alcuni difetti di sceneggiatura (che poteva essere riassemblata in modo un po' più scorrevole) resta uno splendido affresco psicologico supportato da recitazioni sublimi. Se Castellitto deve rinunciare alla sua parte giocosa e mattacchiona per privilegiare il lato oscuro della sofferenza (e del riscatto), la Gedeck con il suo accento tedesco è di una intensità pari a quella della Magnani in un rapporto di coppia molto credibile. [+]

[+] lascia un commento a marezia »
d'accordo?
marezia domenica 20 settembre 2009
"critica, a che cosa servi?" (versione definitiva) Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Pellicola cupa e nei colori e nelle atmosfere. Nella Napoli di Terracciano non si canta né si ride; la tanto famosa allegria campana non c'è, al contrario c'è la solitudine, solitudine in famiglia e fuori. Il filo rosso del film è il gioco che a volte può essere al servizio di una nobile causa come i preparativi di un matrimonio (e al Sud infatti in molti la pensano così), altre paradossalmente utile a salvarsi dalle sue stesse conseguenze. Seppure con alcuni difetti di sceneggiatura (che poteva essere riassemblata in modo un po' più scorrevole) resta uno splendido affresco psicologico supportato da recitazioni sublimi. Se Castellitto deve rinunciare alla sua parte giocosa e mattacchiona per privilegiare il lato oscuro della sofferenza (e del riscatto), la Gedeck con il suo accento tedesco è di una intensità pari a quella della Magnani in un rapporto di coppia molto credibile. [+]

[+] p.s. (di marezia)
[+] p.s. 2 (di marezia)
[+] critica alla critica (di edo_mymovies)
[+] lascia un commento a marezia »
d'accordo?
marezia sabato 19 settembre 2009
titolo: padre, se anche tu non fossi il mio Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

Padre, se anche tu non fossi il mio Padre se anche fossi a me un estraneo, per te stesso egualmente t'amerei. Ché mi ricordo d'un mattin d'inverno Che la prima viola sull'opposto Muro scopristi dalla tua finestra E ce ne desti la novella allegro. Poi la scala di legno tolta in spalla Di casa uscisti e l'appoggiasti al muro. Noi piccoli stavamo alla finestra./ E di quell'altra volta mi ricordo Che la sorella mia piccola ancora Per la casa inseguivi minacciando (la caparbia aveva fatto non so che). Ma raggiuntala che strillava forte Dalla paura ti mancava il cuore: ché avevi visto te inseguir la tua piccola figlia, e tutta spaventata tu vacillante l'attiravi al petto, e con carezze dentro le tue braccia l'avviluppavi come per difenderla da quel cattivo che eri il tu di prima. [+]

[+] lascia un commento a marezia »
d'accordo?
lisbeth sabato 19 settembre 2009
guard’ ’o mare a margellina….. Valutazione 4 stelle su cinque
70%
No
30%

Una Napoli post moderna, dove Totò ed Eduardo non saranno mai dimenticati (e come potrebbero?) mais tout s’en va, dalle montagne di spazzatura gomorriana spunta un nuovo eroe del rione sanità, ex mezze maniche, pensionato baby delle Poste, tale Franco Campanella,uomo che di qualità ne ha veramente poche, ma così poche da non vincere nemmeno la partita a carte con la moglie nella cucina di casa, e la posta in gioco era rinnovare fasti notturni dimenticati da un pezzo con lei. Giocatore d’azzardo più per tradizione che per convinzione o capacità (gioca a poker e ai cavalli, alla roulette e a “zecchinetta”) riesce a perdere tutto,ma nessuna drammaticità lacerante, non c’è Dostoevskij alle spalle di Franco. [+]

[+] veramente dice: (di marezia)
[+] lascia un commento a lisbeth »
d'accordo?
Tris di donne & abiti nuziali | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 18 settembre 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 25 novembre
High Life
Galveston
martedì 17 novembre
La Gomera - L'isola dei fischi
Gli anni amari
La vacanza
Gauguin
mercoledì 11 novembre
Volevo nascondermi
giovedì 5 novembre
L'amore a domicilio
Just Charlie - Diventa chi sei
Almost Dead
mercoledì 4 novembre
Una intima convinzione
mercoledì 28 ottobre
La partita
mercoledì 21 ottobre
L'assistente della star
mercoledì 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità