Miracolo a Sant'Anna

Acquista su Ibs.it   Dvd Miracolo a Sant'Anna   Blu-Ray Miracolo a Sant'Anna  
Un film di Spike Lee. Con Derek Luke, Michael Ealy, Laz Alonso, Omar Benson Miller, Matteo Sciabordi, John Leguizamo.
continua»
Titolo originale Miracle at St. Anna. Drammatico, durata 160 min. - USA 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 3 ottobre 2008. MYMONETRO Miracolo a Sant'Anna * * - - - valutazione media: 2,42 su 180 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
medz venerdì 10 ottobre 2008
un grande affresco drammatico e universale Valutazione 3 stelle su cinque
64%
No
36%

"Miracolo a Sant'Anna" è senz'altro un film tra i meglio girati e anche meglio recitati degli ultimi anni; è un film che riporta Spike Lee dietro la macchina da presa ma con la sfida di una storia "tosta" e non totalmente interna alla sua nazione; una sfida che, a mio avviso, il regista statunitense non stravince, ma comunque vince. Lee dimostra dopo 'Inside man' e 'La 25 ora' di essere un regista con un gran talento visivo, un ottimo ritmo di montaggio e un ottimo uso delle musiche che soprattutto in questo film conferiscono enfasi e pathos a molte scene senza eccedere mai nel patetico sentimentale stile Gladiatore o cose del genere; è ora, senza dubbio, di annoverare questo regista tra i grandi cineasti di questo secolo. [+]

[+] il peggior film di spike (di iovedo)
[+] no (di sun)
[+] pessimo film (di simsegna)
[+] totalmente ragione a medz (di maxino89)
[+] povera italia (di gi@nni)
[+] lascia un commento a medz »
d'accordo?
felix venerdì 3 ottobre 2008
grazie spike, davvero un miracolo Valutazione 0 stelle su cinque
58%
No
42%

Miracolo a S. Anna è un bel film, lo dico subito, che certa critica di giornali padronali o di partito però ha dimostrato di non capire. O forse, non ha voluto capire. Probabilmente perché, in effetti, non è un film per tutti, sicuramente non per persone molto colte o intelligenti, e nemmeno per persone molto vecchie. Il film di Spike Lee è per persone che conservano l'innocenza dei bambini, per i matti, e anche per gli artisti. Il suo filo conduttore è infatti una sorta di trinità mistica, costituita da un gigante di cioccolata, da un'opera d'arte miracolosamente sopravvissuta nei millenni, e da un bambino, che il regista sapientemente e simbolicamente ci rappresenta come il filo conduttore e la chiave quasi mistica di volta di tutta la vicenda, quasi come un Deus Absconditus. [+]

[+] sono d'accordo (di mitzi)
[+] ottimo (di geronimo)
[+] ma come fai a dirlo??? (di darling87)
[+] lascia un commento a felix »
d'accordo?
la memoria venerdì 3 ottobre 2008
la verità è un'altra Valutazione 1 stelle su cinque
54%
No
46%

per tutti quelli che non lo sanno: l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema (come molti altri, per esempio Marzabotto,e tante altre..) fu un crimine contro l'umanità commesso dai tedeschi del 16° battaglione "Reichsführer SS" di Walter Reder,il 12 agosto 1944 in complicità con i fascisti locali. I primi di agosto 1944, Sant’Anna di Stazzema era stata qualificata dal comando tedesco “zona bianca”,cioè UNA LOCALITà ADATTA AD ACCOGLIERE SFOLLATI: per questo la popolazione in quell’estate aveva superato le mille unità.Inoltre,sempre IN QUEI GIORNI I PARTIGIANI AVEVANO ABBANDONATO LA ZONA.Nonostante ciò, all’alba del 12 agosto ’44, 3 reparti di SS salirono a Sant’Anna e il 4 chiuse la via di fuga rimanendo a valle. [+]

[+] ma l'hai visto il film? (di fritz)
[+] significato del film (di nik)
[+] ho già visto il film (di luca)
[+] scherza coi fanti e lascia stare i ... (di dino)
[+] beato chi conosce sempre la verità... (di geronimo)
[+] la storia non è in discussione (di silvano)
[+] assolutamente da vedere. polemiche...fuori luogo. (di libero)
[+] bello (di mariolino)
[+] la memoria c'eri anche tu? (di emmeci)
[+] lascia un commento a la memoria »
d'accordo?
paride86 lunedì 23 marzo 2009
decisamente inutile Valutazione 1 stelle su cinque
56%
No
44%

Questo film "pretende" di raccontare (seppur con molta fantasia, come suggerito all'inizio della storia) la strage di Sant'Anna; in realtà Spike Lee coglie l'(ennesima) occasione per parlare di ciò che gli sta più a cuore, ovvero il tema del meltin' pot e della discriminazione razziale. Il problema è che questo film è davvero brutto. Innanzi tutto è poco realistico (per non dire assurdo) il modo in cui sono concatenati gli eventi: Rodolfo doveva andare proprio in quell'ufficio postale? La coppia di americani a Roma doveva far cadere il giornale proprio sul tavolino di Angelo? Possibile che a Spike Lee non sia venuta un'altra idea? E poi il film continua con una serie interminabile di boiate, prima fra tutte la pistola tedesca che l'ex soldato aveva a sua immediata disposizione sul posto di lavoro. [+]

[+] lascia un commento a paride86 »
d'accordo?
paolo t. domenica 19 ottobre 2008
ma è davvero un film di spike lee? Valutazione 1 stelle su cinque
55%
No
45%

Un brutto film. Noioso, senza personaggi a cui affezionarsi o di cui condividere le pene, senza momenti drammatici. Una continua alternanza di spiegoni, gravati per giunta da una ridondanza che denuncia una scarsa convinzione del regista stesso nel progetto. Nessuna tensione. Momenti potenzialmente alti, come il rapporto affettivo tra il soldato religioso e la bella del paese, o quello tra il soldato tonto e il bambino, o quello tra il padre fascista e la figlia simpatizzante dei partigiani, vengono risolti con la stessa intensità di un teatro di pupi. Chi sono questi uomini sperduti sulle montagne dell'Italia Centrale durante una guerra non loro? Sappiamo solo che sono dei neri. Maltrattati a casa, disprezzati al fronte. [+]

[+] non credo (di la sese)
[+] lascia un commento a paolo t. »
d'accordo?
aclex1 venerdì 17 ottobre 2008
miracolo in sala Valutazione 4 stelle su cinque
56%
No
44%

1944, seconda Guerra Mondiale, a Sant'Anna di Stazzema, un paesino della Toscana, vengono sterminati decine di innocenti civili da parte di una squadra militare Tedesca. Unico sopravvissuto a questo crudele massacro un ragazzino di otto anni che, dopo essere fuggito, si imbatterà in alcuni militari afroamericani, reduci della 92ema Divisione "Buffalo Soldiers" dell'esercito Statunitense, andata dispersa dopo un attacco Tedesco. A partire da questo fortuito(?) incontro si snoda l'intera vicenda del film in cui ognuno dei quattro militari verrà a conoscenza del vero significato della vita. Spike Lee torna alla regia con un film dalle forti tinte melodrammatiche velate da un'aura di misticismo. [+]

[+] lascia un commento a aclex1 »
d'accordo?
jos_d venerdì 15 gennaio 2010
esperimento solo in parte riuscito Valutazione 2 stelle su cinque
57%
No
43%

Tratto dall’omonimo romanzo di James McBride -autore anche della sceneggiatura-, un film molto particolare che ha alla base un dramma bellico ma che è colorito da risvolti fantastico-religiosi e, naturalmente, da divagazione sulla questione razziale: esperimento fondamentalmente fallito, o comunque riuscito solo in parte. Al di là del fatto che la veridicità storica della vicenda è da prendere con le pinze -come del resto avverte anche la didascalia introduttiva-, il film risulta comunque al di sotto delle aspettative sia perché ci sono diverse imperfezioni (per esempio viene spontaneo chiedersi quale sia la lingua che permette a dei militari americani -tutti neri di Harlem!- di comunicare senza problemi con dei toscani di paese), ma soprattutto perché non riesce a creare quel coinvolgimento emotivo necessario allo spettatore per reggere bene di fronte ad un drammone di oltre due ore e mrzza. [+]

[+] lascia un commento a jos_d »
d'accordo?
rick martedì 28 ottobre 2008
il miracolo che non c'è Valutazione 0 stelle su cinque
52%
No
48%

Miracolo a sant’Anna è utile per effettuare un’operazione che di rado si fa: uscire dalle nostre piccole realtà, dal nostro “orticello”, per vedere com’è il mondo là fuori e come il mondo vede noi. Le incongruenze di film di guerra americano ambientato in Italia non sfuggono al nostro occhio, ci può ingannare se ci narra storie francesi, tedesche o russe ma non con storie italiane. No, non sto parlando delle palesi e dichiarate inesattezze storiche circa il massacro di Stazzema, anzi, semmai il regista un po’ ci sperava nella polemica (sapete com’é… bene o male l’importante è che se ne parli), sto parlando di come viene rappresentata la nostra realtà da un regista d’oltreoceano. I toscani parlano tutti fiorentino, i neri di Harlem e gli italiani di Colognora parlano la stessa lingua, dialetti compresi (è così anche nella versione non doppiata), le ragazze del 1944 erano disinibite, emancipate, pronte ad accogliere a tette sventolanti i “negri”. [+]

[+] sono d'accordissimo (di sergente hartman)
[+] bisogna conoscere la storia (di semper fidelis)
[+] lascia un commento a rick »
d'accordo?
mik domenica 1 marzo 2009
...miracolo a metà, o forse meno... Valutazione 2 stelle su cinque
21%
No
79%

Un consiglio: prima di vedere questo film converrà lasciarsi alle spalle diverse aspettative che un titolo e una ambientazione del genere potrebbero stoltamente suggerire. Sarà meglio infatti lasciare da parte la pretesa di una ricostruzione storica minuziosa (relativa alle vicende belliche dell'Italia di allora, o riguardo annose controversie sulla lotta patigiana o sulle stragi nazi-fasciste) o quella di un realismo di guerra dettagliato (qui soldati americani neri e cittadini dell'appennino toscano si capiscono quasi al volo!!), meglio dimenticarsi magistrali sequenze di guerra come quelle viste in Spielberg (qua apparirà si e no qualche bordata di artiglieria e nulla più), e preparatevi anche a seguire il filo di una storia mai troppo chiara, frastagliata, intrisa di una stucchevole religiosità tutta americana. [+]

[+] lascia un commento a mik »
d'accordo?
Miracolo a Sant'Anna | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | medz
  2° | felix
  3° | la memoria
  4° | paride86
  5° | paolo t.
  6° | aclex1
  7° | jos_d
  8° | rick
  9° | mik
Rassegna stampa
Peter Travers
Approfondimenti
inside war
il film
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 3 ottobre 2008
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità