L'estate d'inverno

Acquista su Ibs.it   Dvd L'estate d'inverno   Blu-Ray L'estate d'inverno  
Un film di Davide Sibaldi. Con Pia Lanciotti, Fausto Cabra Drammatico, durata 70 min. - Italia 2008. - Iris Film Distribution uscita venerdý 15 ottobre 2010. MYMONETRO L'estate d'inverno * * 1/2 - - valutazione media: 2,89 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Due anime perse... Valutazione 3 stelle su cinque

di chriss


Feedback: 41524 | altri commenti e recensioni di chriss
giovedý 28 ottobre 2010

Lo straordinario cortometraggio di Davide Sibaldi mette a nudo due anime perse (un giovane ragazzo ed una prostituta), lacerate entrambe dall' abbandono di uno dei genitori (rispettivamente dalla madre di lui e dal padre di lei). Proprio l' abbandono sarà il tema dominante del lunghissimo dialogo dei protagonisti, smorzato soltanto dal tempo che impiega Christian ad offrire una bibita a Lulù. Il grosso del film consisteva nel lavorare bene sulla psicologia dei personaggi e sulle loro storie disperate. Un motel di Copenaghen doveva fare da imparziale spettatore alla loro disputa verbale e fisica. Davide ce li ha presentati più o meno così. Christian, il giovane ragazzo alla ricerca della madre, vive malamente l' abbandono del genitore, fuggito in Norvegia quando il figlio era ancora molto piccolo. Anche lui, proprio come sua madre, stà fuggendo da una grande responsabilità. La paura di amare lo ha momentaneamente allontanato dal suo reale obiettivo (la prospettiva di crescere un figlio, più che altro). L' incontro sessuale con Lulù capita proprio al momento giusto nella fredda e piovosa città danese. La donna accetta di parlare (sotto lauto compenso) con lui per un' ora, non senza essersi inizialmente ribellata ("Succedono cose strane tra cliente e prostituta"). Christian non avrebbe paura di affrontare il passato (la madre), se non fosse per il terrore che prova per il presente e per il futuro (il bambino nel grembo di Giulia, la ragazza che non ama). Vede sua madre (che lo ha abbandonato) nella prostituta (che ha abbandonato un figlio) che ha davanti agli occhi. Il personaggio della prostituta dà l' impressione di essere molto più complesso. Lulù ha vissuto la sua vita dimenticando il passato: il padre, (che l' ha abbandonata), il marito ed il figlio (questi due li ha abbandonati entrambi). Sembra non pentirsi delle sue scelte ("Tutti abbiamo abbandonato qualcuno"). Questa donna vive senza emozioni saltando a pagamento da un letto ad un altro, senza preoccuparsi minimamente del suo futuro. Non ha sogni, ma va avanti lo stesso per forza d' inerzia. "Io non ho dolore dentro", dirà freddamente (chi non ha provato dolore per esser stato abbandonato da qualcuno/a, scagli la prima pietra). "Va bene, ma i tuoi occhi danno ragione a me", gli risponderà Christian. Mentre per il ragazzo il futuro potrebbe aggiustarsi, anche da un momento all' altro, per la prostituta non sembra esserci altra prospettiva che 'dimenticare il passato e lasciarsi vivere dalla vita'. Vivere senza ricordi, sogni o speranze equivale praticamente a non vivere. Francamente, non me la sento di condannare nessuno dei due. Christian potrebbe ritrovare la madre ed in un secondo momento ritornare dal figlio per prendersi almeno le sue responsabilità di padre. Anche se non ama Giulia, il suo futuro avrebbe almeno un senso. Per Lulù c' è molta meno speranza. E' un personaggio più decadente e drammatico. Il suo futuro dovrebbe ripartire da tre persone (padre, marito e figlio). Almeno due rapporti potrebbero essere parzialmente recuperati (padre e figlio), ma non salvati. Se ciò non fosse possibile, la donna dovrebbe ricominciare a vivere spensieratamente, cercando di scegliere sempre il meglio per lei (cambiare lavoro sarebbe un inizio promettente). Per ricominciare a vivere veramente, qualche volte basta un impulso positivo. Non sarà facile per lei. L' abbraccio finale di questi due bellissimi personaggi ci ricorda che nella vita può esserci sempre un posto per la parola 'speranza'. Bella la musica. Questo film mi pare davvero notevole per un ragazzo di soli vent' anni. Confermo le mie tre stelle d' oro. Palmieri Christian...

[+] lascia un commento a chriss »
Sei d'accordo con la recensione di chriss?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di chriss:

Vedi tutti i commenti di chriss »
L'estate d'inverno | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Luca Marra
Pubblico (per gradimento)
  1░ | chriss
  2░ | laulilla
  3░ | renato volpone
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdý 15 ottobre 2010
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
giovedý 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledý 9 settembre
Fantasy Island
martedý 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledý 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedý 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledý 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico Ŕ per se...
giovedý 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledý 5 agosto
Alice e il sindaco
mercoledý 22 luglio
Favolacce
L'uomo invisibile
Tornare
Il principe dimenticato
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità