La classe - Entre les murs

Acquista su Ibs.it   Dvd La classe - Entre les murs   Blu-Ray La classe - Entre les murs  
Un film di Laurent Cantet. Con François Bégaudeau, Nassim Amrabt, Laura Baquela, Cherif Bounaïdja Rachedi, Juliette Demaille.
continua»
Titolo originale Entre les murs. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 128 min. - Francia 2008. - Mikado uscita venerdì 10 ottobre 2008. MYMONETRO La classe - Entre les murs * * * - - valutazione media: 3,46 su 98 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
marvelman venerdì 24 ottobre 2008
cantet ci mostra cos'è il cinema !!! Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Un anno scolastico che sembra non finire mai , proprio come nella realtà e che alla fine deve fare i conti con l'epilogo : Il cinema francese si conferma come uno dei migliori europei !!!

[+] scherzi????? (di slalom)
[+] per slalom (di luana)
[+] lascia un commento a marvelman »
d'accordo?
broono venerdì 24 ottobre 2008
concludo il commento precedente Valutazione 2 stelle su cinque
67%
No
33%

Infine basta, basta, basta con l’uso della camera a mano per trasferire l’idea di presa diretta. I pionieri di questa tecnica avevano dalla loro parte l’inabitudine dell’occhio dello spettatore, l’idea iniziale fu quasi rivoluzionaria; oggi ormai con questa tecnica vengono girati anche gli spot pubblicitari, i documentari, le fiction, ogni film realistico, su dieci film otto sono girati con questa tecnica, che trattino di guerra o di amore, di religione o di relazioni umane la camera è a mano e questo porta oggi questa tecnica a non ricoprire più il ruolo del formidabile elemento descrittivo che ebbe al suo esordio, poiché non c’è più differenziazione tra le tipologie di produzioni per le quali la si preferisce e la tecnica ha quindi perso la funzione iniziale di separatore tra costruito e realistico, per conservare solo la nuova caratteristica che ogni tecnica abusata si vede immancabilmente attaccarsi addosso: il facile espediente. [+]

[+] lascia un commento a broono »
d'accordo?
broono venerdì 24 ottobre 2008
occasione persa Valutazione 2 stelle su cinque
47%
No
53%

Se l’intento del film è quello di trasferire il senso di mancanza d’aria che l’assedio subìto dai professori da parte degli studenti difficili genera tra le mura di una classe, l’obiettivo è centrato fin dall’inizio. Un film stancante già nei primi minuti, stancante per l’interminabile lunghezza delle sequenze che raccontano i duelli tra chi vuole spiegare e chi non vuole capire, lunghezza volutamente protratta proprio per attaccare allo spettatore la sensazione di assedio al quale i professori sono sottoposti quando i ragazzi si impegnano nell’unica attività che sembra loro naturale: l’impedire la fluidità di un discorso, necessaria per trasferire un concetto didattico nel suo intero necessario percorso che va dall’esposizione di una tesi alla sua dimostrazione. [+]

[+] interessante analisi (di marchetti86)
[+] lascia un commento a broono »
d'accordo?
donnaila giovedì 23 ottobre 2008
fra le mura scolastiche (non solo francesi...) Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Con lo stesso approccio avuto in "Risorse umane", Cantet si avvicina alla sua classe con delicatezza, rispetto, e senza giudicare. Anche se insegnanti e allievi hanno "recitato", sono comunque parte di un cinema-verità: questo è ciò che succede nelle aule, non solo francesi. E' difficile non essere solidali con François, ma anche non avere simpatia per la banda di debosciati che non riescono a sentirsi stimolati per niente, ma alla fine leggono (a modo loro) "La Repubblica" di Platone... Film che potrebbe essere molto utile a coloro che sulla scuola lucrano, giocano, tagliano, dimostrando poca lungimiranza, film solidale per chi fa ancora questo mestiere con passione, film anche critico contro quegli insegnanti che discutono più di nuovi distributori del caffè che di programmi scolastici o provvedimenti. [+]

[+] lascia un commento a donnaila »
d'accordo?
ndiga giovedì 23 ottobre 2008
scuola di integrazione etnica Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Allora: il film è stranamente filato via liscio. Stranemtne perchè non c'è una trama avvincente e a primo acchitto sembrerebbe una fiction o comunque centrata sul tran-tran quotidiano di una scuola difficile. Mi sembra invece una rappresentazione abbastanza efficace e non troppo cruda dell'integrazione (o dell'incontro) di culture diverse viste lato ragazzini: l'età è centrata perchè rende tutto molto meno complesso piuttosto che in un istituto superiore, dove sarebbe stato troppo presente il tema della violenza a scapito del tema "visto da quasi innocenti". Alla fine: bello, eccessiva Palma d'Oro (a Cannes vincono sempre i francesi), abbastanza profondo (ottima la resa del prof)

[+] lascia un commento a ndiga »
d'accordo?
gianluigi mercoledì 22 ottobre 2008
inutile Valutazione 1 stelle su cinque
39%
No
61%

Lento, noioso, claustrofobico. Avete notato che non c'è un solo professore di colore? Da una parte quindi gli studenti, eterogenei che di più non si può; dall'altra la classe insegnante monocolore e monocultura, nominalmente aperta all'integrazione e tutta intrisa di pensieri politicamente corretti sulle metodologie d'insegnamento all'avanguardia. Ma l'integrazione non avviene; basti pensare alla rivolta delle banlieux di un paio di anni fa. E allora chi fallisce? La "classe degli studenti"? La "classe degli insegnanti"? Chi conosce un po' il mondo della scuola francese non può non pensare ad una raffigurazione di maniera. Per chi lavora nella scuola italiana nessuna noovità: riconoscerà molti elementi di similitudine con gli studenti nostrani, se non addirittura una situazione più felice che da noi (almeno là si punisce se si dà del tu all'insegnate o si è insolenti). [+]

[+] spettatore disattento,gianluigi (di bas le voile)
[+] uno scorcio di vita quotidiana (di vanessa)
[+] lascia un commento a gianluigi »
d'accordo?
val mercoledì 22 ottobre 2008
quale significato ha insegnare oggi Valutazione 0 stelle su cinque
71%
No
29%

Questo film mi ha spiazzato.Non sono una bacchettona ma a scuola si dovrebbe insegnare innanzitutto il rispetto e l'educazione che viene prima dell'integrazione e dell'apprendimento. Che dire delle ragazze che, facenti parte del consiglio di classe non facevano altro che ridere tra di loro per poi travisare volutamene cio' che in consiglio si era detto? E perche' il loro comportamento visto da tutti i docenti,non è stato motivo di discussione? I ragazzi di oggi cosi' fragili e demotivati e con mancanza di valori, credo necessiterebbero di un po' di autorevolezza che non significa trattarli male, ma far capire loro, immigrati o no che la scuola e'anche insegnamento di vita e di rispetto per tutti, solo allora penso si possa parlare di tutto il resto. [+]

[+] lascia un commento a val »
d'accordo?
draghetto lunedì 20 ottobre 2008
ottima lettura dell'ambiente scolastico attuale. Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Ottimo film sicuramente da vedere e rivedere.....io l'hò visto assieme alla figlia....e mi hà confidato la sua condivisione in certi passaggi,mi auguro che docenti prof...educatori si rechino a vedere questo lavoro fatto molto bene.La figura del prof veramente ben interpretata.

[+] condivido (di milena)
[+] lascia un commento a draghetto »
d'accordo?
sassolino domenica 19 ottobre 2008
leggermente sopravvalutato Valutazione 3 stelle su cinque
60%
No
40%

Si tratta di un film certamente esemplare, per come affronta la solitudine scolastica, per quanto sottolinei l'inevitabile imbarbarimento delle adolescenze e la telecamera che fissa lo sguardo come un cecchino è ottimamente funzionale nel centrare il bersaglio sul professore; un giovane idealista che vorrebbe cambiare il mondo o forse semplicemente un sistema, fatto ancora di punizioni burocratiche, improbabili riunioni che distolgono da quello che dovrebbe essere il compito istituzionale della scuola, educare i ragazzi. Un film freddo, dalla fotografia livida, che rispecchia appieno l'immobilità della scuola ma che forse risente di un certo compiacimento tutto francese. I professori sono troppo perfetti per essere veri e il preside sempre inamidato e controllato riflette una realtà che non credo esista neanche in Francia. [+]

[+] p.s. (di claudia)
[+] chi non muore si rivede (di sassolino)
[+] lascia un commento a sassolino »
d'accordo?
occhiovigile sabato 18 ottobre 2008
scontro incontro culturale e generazionale Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

L'educazione alla conoscenza intesa come sapere e come confronto reciproco, di vite e culture diverse,una scuola per chi impara ma anche per chi insegna.

[+] lascia un commento a occhiovigile »
d'accordo?
pagina: « 3 4 5 6 7 8 9 »
La classe - Entre les murs | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Nastri d'Argento (1)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 ottobre 2008
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità