Generazione 1000 euro

Acquista su Ibs.it   Dvd Generazione 1000 euro   Blu-Ray Generazione 1000 euro  
Un film di Massimo Venier. Con Alessandro Tiberi, Valentina Lodovini, Carolina Crescentini, Paolo Villaggio, Francesco Mandelli.
continua»
Commedia, durata 101 min. - Italia 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 24 aprile 2009. MYMONETRO Generazione 1000 euro * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mdr88 sabato 2 maggio 2009
piacevole ma poco profondo Valutazione 3 stelle su cinque
77%
No
23%

Il tema del "lavoro oggi" è stereotipizzato, poco profondo e per alcuni tratti anche distante dalla realtà. Scarso lo spazio riservato a Mandelli il quale, a mio avviso, è l'unico personaggio che nel suo modo leggero, ma allo stesso tempo mai banale (anzi frutto di una matura consapevolezza), di approcciarsi alla vita, si avvicina ad una più veritiera rappresentazione della condizione giovanile dei nostri tempi. Ciò nonostante il film mi è parso, nella sua leggerezza, piacevole e assolutamente godibile, soprattutto se si opta per un approccio privo di eccessive pretese.

[+] lascia un commento a mdr88 »
d'accordo?
cronix1981 lunedì 20 settembre 2010
tra alti e bassi Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film è godibile, leggero e senza pretese. Ma visto l'argomento che affronta, sembra l'ennesima occasione persa. Il precariato giovanile è argomento sulla bocca di tutti. Questo film però non sembra affrontarlo con il dovuto "rispetto". E' una parte come altre che costituiscono il soggetto del film. E' più uno spunto per la trama che un argomento di riflessione. Come detto all'inizio il film è leggero e senza pretese, e forse pretendere qualcosa di profondo da questo film è una richiesta troppo esigente.

[+] lascia un commento a cronix1981 »
d'accordo?
antrace domenica 17 aprile 2011
le vertigini senza quattrini Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

E' una vicenda narrata dall'alto, quella di Matteo , trentenne matematico, titolato e brillante , che vive con pochi soldi, e scarse possibilità di migliorare la sua condizione economica .
I suoi incontri più significativi, quelli con Angelica , manager dell'azienda che lo ha assunto a termine , gli incontri che  potrebbero segnare la svolta della sua vita , si svolgono infatti sul terrazzo che domina la città , sopra gli uffici patinati e soffocanti  del lavoro , un passo verso il cielo , lontano dalle gabbie del profitto che impongono i dirigenti .
Il disagio giovanile della disoccupazione viene affrontato con un racconto elitario , da squattrinati in preda a vertigini , non certo paragonabili alle peripezie più comuni dei ragazzi che cercano un approdo  lavorativo . [+]

[+] lascia un commento a antrace »
d'accordo?
fabrizio cirnigliaro giovedì 14 ottobre 2010
generazione a Valutazione 3 stelle su cinque
61%
No
39%

La pellicola diretta da Venier riesce a mostrare un quadro generale piuttosto vasto sul precariato giovanile nel nuovo millennio. Un’opera però rovinata dalla scelta “commerciale” di realizzare un film di successo sfruttando la strada più facile: la commedia sentimentale. Un cast perfetto solo sulla carta, ad eccezione della solare Valentina Lodovini, che si immedesima perfettamente nella parte dell’insegnante. Nessuno dei protagonisti ha un impiego alienante, un “McJobs”. Nel film non ci sono i commessi dei centri commerciali, gli impiegati dei call center, gli studenti promoter Molte battute indovinate e gag divertenti non bastano per rappresentare una realtà forse troppo complessa per essere ridotta ad una commedia sentimentale Questa generazione merita di più, i volti da copertina degli attori più che la generazione mille euro ricordano la Generazione A di Kurt Vonnegut. [+]

[+] lascia un commento a fabrizio cirnigliaro »
d'accordo?
gabpao venerdì 9 luglio 2010
film etereo e buonista Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Non bastano la correttezza formale e l'inappuntabilità tecnica, la buona prova degli attori e la loro puntuale aderenza al ruolo per consentire a una commedia come "Generazione 1000 euro" di passare il confine tra un prodotto di genere e l'operina di rilievo. Manca, tra le algide occhiate della Crescentini e lo strabuzzar d'occhi della prosperosa Lodovini, tra le difficoltà fisiche di Villaggio e la contagiosa simpatia dei protagonisti maschili, il colpo d'ala, lo scarto verso una visione meno romantica delle difficoltà giovanili : non c'è proprio nulla di poetico nel vivere con 900 euro al mese...

[+] lascia un commento a gabpao »
d'accordo?
danygor mercoledì 12 settembre 2012
un film figlio della crisi Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

"Ecco un altro film figlio della crisi economica che sta condizionando non poco il nostro paese in questi ultimi anni. 'Generazione 1000 euro' si presenta come una commediola piacevole, ben girata e soprattutto ben recitata, che affronta un tema drammatico come quello della disoccupazione e del precariato in Italia, nell'unica maniera possibile:con leggerezza, prendendola a ridere, perché non son rimaste più neanche le lacrime per piangerci! Sicuramente in questo senso la pellicola di Venier fotografa in maniera più ironica e quindi godibile la realtà italiana, rispetto a film sullo stesso tema ma più pesanti come potrebbe essere per esempio 'Tutta la vita davanti' di Virzì. I limiti del film di Venier semmai sono nell'epilogo, nella scelta finale del protagonista, molto idealista ma assolutamente favolistica ed anacronistica rispetto alla mentalità odierna; quasi nessuno infatti avrebbe scelto una precaria incertezza da meno di 1000 euro al mese e tutti i problemi che ne conseguono rispetto alla possibilità di fare una carriera brillante, redditizia in terra spagnola vicino ad una donna bella, brillante e vincente:pura fantascienza!!!! Commovente la parte ritagliata per il sempre grande Paolo Villaggio ed un plauso anche a Francesco Mandelli, che dimostra le sue buone capacità attoriali anche fuori dal contesto 'Soliti Idioti'. [+]

[+] una domanda per tutti (di danygor)
[+] lascia un commento a danygor »
d'accordo?
enzo70 lunedì 8 maggio 2017
un intelligente quadro del disagio giovanile Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

   Massimo Venier anticipa il tema dei successi di Virzì, con un film intelligente e gradevole che ha ad oggetto le insicurezze della vita da precari dei giovani. Matteo un matematico è finito nell’ufficio marketing di una multinazionale, chiaramente in crisi: crisi che metterebbe a repentaglio il suo posto di lavoro pagato lautamente meno di 1.000 euro al mese. Attende, da sempre, l’inserimento nell’università, ma il professore, Paolo Villaggio, nicchia. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
alberto58 venerdì 27 luglio 2012
ottimo inizio, poi solo qualche flash Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Il primo quarto d'ora è veramente divertente, intrigante. In una Milano fotografata da lontano si sveglia il trentunenne Matteo in una giornata qualsiasi e, dopo aver combnattuto con i co-inquilini e essere stato lasciato a piedi dal vecchio motorino, arriva a piedi nella mutlinazionale dove un capetto insulso e provocatore gli chiede di calcolare, a lui matematico provetto, quante probabilità ha di mantenere il posto da precario. Un pò banale invece la storia d'amore con la biondissima capa tutta carriera, sesso e rock n' roll e piuttosto seccante il modo ostentato in cui Matteo tratta male la bella mora nuova inquilina, di cui poi, ovviamente, si innamorerà. [+]

[+] lascia un commento a alberto58 »
d'accordo?
vitolazzarone giovedì 30 aprile 2009
basta speculare sui trentenni Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Ho visto il film di Venier aspettandomi un contributo alla lotta contro gli stereotipi. Non ho ricevuto nulla in questo senso. Certo, per carità, tutto è vero. Ma per sapere come vive un trentenne laureato (magari del Sud Italia) a Milano basta farsi un cocktail nei bar all'ora dell'happy hour! Nessun insegnamento se non qualche riferimento al piccolo Italiano che sceglie la ragazza acqua e sapone di provincia anzichè inseguire la carriera all'estero. Un tantino banalotto, non trovate? Peraltro il film è inspiegabilmente breve. Lesina le battute e le gag di Mandelli con troppa avarizia. E' come la busta paga dei trentenni, asfittico. Qualcosa la regala sul piano erotico con scene di qualche bellezza delle bellissime attrici. [+]

[+] lascia un commento a vitolazzarone »
d'accordo?
turidur mercoledì 6 maggio 2009
adesso fa il muratore ha lo zio di bergamo Valutazione 3 stelle su cinque
44%
No
56%

CORRI, CORRI, CORRI, NON TI FERMARE MAI ANCHE QUANDO STAI FERMO. EBBENE SI', PERCHE' DEVI CORRERE LO STESSO, CON IL PENSIERO, CON LE PREOCCUPAZIONI, CON LE IDEE E CON LE ANSIE... IL FILM E' BELLO, CONTA POCO ARCIGOGOLARSI CON SPECULAZIONI LINGUISTICHE O CONCETTUALI,ELUCUBRARSI NEL CRITICHESE PROFESSIONAL-GIORNALISTICO. MI PIACE SOTTOLINEARE SEMPLICEMENTE COME OGGI UN CERTO TIPO DI COMMEDIA SQUISITAMENTE ALL'ITALIANA, NELLA MIGLIOR TRADIZIONE, QUELLA, PER INTENDERCI, CHE HA FATTO SCUOLA AL MONDO INTERO, SI POSSA FARE, COME SI FACEVA AL TEMPO DEI "LADRI DI BICICLETTA" E DEI "SOLITI IGNOTI", IN MODO LEGGERO E NELLO STESSO TEMPO PROFONDO AL PUNTO GIUSTO, COME QUEI PIATTI SEMPLICI, VELOCI, MA GENUINI E SAPORITI. [+]

[+] w la commedia all'italiana (di danygor)
[+] lascia un commento a turidur »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Generazione 1000 euro | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Tirza Bonifazi
Pubblico (per gradimento)
  1° | mdr88
  2° | cronix1981
  3° | antrace
  4° | fabrizio cirnigliaro
  5° | gabpao
  6° | danygor
  7° | alberto58
  8° | vitolazzarone
  9° | enzo70
10° | turidur
11° | paapla
12° | chiarialessandro
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 24 aprile 2009
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità