Due fratelli

Acquista su Ibs.it   Dvd Due fratelli   Blu-Ray Due fratelli  
Un film di Jean-Jacques Annaud. Con Guy Pearce, Freddie Highmore Titolo originale Deux frères. Avventura, durata 109 min. - Francia, Gran Bretagna 2004. uscita venerdì 1 ottobre 2004. MYMONETRO Due fratelli * * 1/2 - - valutazione media: 2,67 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Antonio Cianciullo

La Repubblica

Da una parte la devastazione impietosa degli antichi templi abbandonati, le grandi statue di Buddha decapitate per facilitare il saccheggio; dall’altra lo sterminio delle tigri che abitavano le rovine immerse nella giungla. Queste due immagini simbolo dell’ultimo film di Jean Jacques Annaud, presentato ieri a Roma, sintetizzano un secolo di storia ma contengono anche una proposta per ribaltare il percorso che ha portato al massacro sistematico dei grandi predatori della foresta tropicale.
Delle 100 mila tigri che popolavano il mondo all’inizio del ventesimo secolo solo una piccola pattuglia è sopravvissuta; si calcola che siano sfuggiti al massacro circa 6 mila esemplari. Proprio per questo ogni tigre ha acquistato un valore non solo simbolico ma reale: in molte zone dell’India e del Nepal è sempre più il turismo a far girare il motore dell’economia.
E il turismo si nutre di cultura e di natura. Senza la tigre e l’elefante, l’appeal dei parchi indiani diminuirebbe.
«Nonostante tutto riteniamo che la battaglia per la salvezza della tigre possa ancora essere vinta», afferma Massimiliano fiocco, il responsabile Wwf per la Cites, la convenzione sulle specie a rischio. «Quando abbiamo cominciato la nostra campagna, all’inizio degli anni Settanta, c’era ancora chi cacciava la tigre per sport. Oggi l’immagine di questo animale è cambiata radicalmente: è diventata un simbolo positivo. La minaccia però si è solo trasferita: adesso il pericolo principale è rappresentato dalla devastazione degli habitat, dalla scomparsa fisica delle foreste. Proprio per questo salvare la tigre significa salvare quegli ecosisterni da cui dipende la stabilità del clima e dunque la sicurezza degli esseri umani».
Per alcune specie è tardi per parlare di salvezza. Nel corso dell’ultimo secolo la tigre di Bali, la tigre di Giava, la tigre del Caspio sono sparite dalla faccia della Terra. E sull’orologio dell’estinzione le lancette si avvicinano alla mezzanotte per alcune delle cinque specie sopravvissute, ad esempio per la tigre della Manciuria ridotta a una trentina di esemplari.
La strage continua anche se le motivazioni cambiano. Mentre negli anni Trenta le tigri venivano massacrate dagli ufficiali inglesi e dai principi indiani per scattare una fotografia ed esporre una pelliccia, oggi le uccisioni sono alimentate dal mercato della medicina tradizionale che per confezionare alcuni preparati utilizza la polvere ricavata dalle ossa di questo animale che nella mitologia indiana rappresenta un ponte tra la terra e il cielo.
Ma anche nei casi più disperati un intervento deciso può ribaltare la situazione. Ad esempio la tigre siberiana, dopo essere stata decimata fino a scendere sotto i cento esemplari, è tornata a quota.
Perciò il Wwf ha deciso dì utilizzare il film di Annaud per rilanciare in modo massiccio e capillare la campagna a difesa della tigre.
L’esperienza ci ha insegnato che per salvare i grandi predatori non basta recintare un pezzetto di foresta e chiamarla parco«, continua Rocco. «Una tigre maschio ha bisogno di avere a disposizione decine di chilometri quadrati di natura selvaggia, centinala nel caso della tigre siberiana, per trovare le prede necessarie alla sua sopravvivenza. Per questo occorre un salto nelle strategie di conservazione, in primo luogo va assicurato un buon livello di protezione a zone molto ampie. E poi si devono creare canali di collegamento tra gli ecosistemi tutelati. Solo in questo modo possiamo sperare di arrivare alla fine del secolo assieme agli animali che per millenni hanno accompagnato la storia degli uomini».
Da La Repubblica, 21 settembre 2004


di Antonio Cianciullo, 21 settembre 2004

Sei d'accordo con la recensione di Antonio Cianciullo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Due fratelli | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 1 ottobre 2004
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità