Fino a prova contraria

Un film di Clint Eastwood. Con James Woods, Clint Eastwood, Diane Venora, Denis Leary, Isaiah Washington.
continua»
Titolo originale True Crime. Thriller, durata 127 min. - USA 1999. MYMONETRO Fino a prova contraria * * * - - valutazione media: 3,35 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
paolo ciarpaglini domenica 27 gennaio 2008
fino a prova contraria. Valutazione 4 stelle su cinque
84%
No
16%

Il Clint Eastwood scoperto da Sergio Leone ne ha fatta di strada e molta. Abbandonate le vesti western che lo hanno reso celebre ormai 35 lustri or sono, vere pietre miliari del genere. Lasciatosi alle spalle anche il commerciale, ma credibilissimo anti-eroe Callaghan ed alcune pellicole di basso spessore (eccezion fatta per 'Una calibro 20 per lo specialista'), sembra aver tirato fuori da un cappello magico o dai suoi anni, qualcosa di insospettabile. Dietro al 'Monco' fine anni '60, non c'era infatti solo la maestria del più grande regista italiano, ma anche un'attore con tante, tante cose da 'dire'. Divenuto anche regista Eastwood, ha infatti sfornato nell'ultima decina di anni alcuni frà i più bei film del panorama cinematografico. [+]

[+] imparare il significato delle parole (di spucciasca)
[+] un piccolo appunto... (di lorenzo51)
[+] lascia un commento a paolo ciarpaglini »
d'accordo?
cinemalife sabato 27 agosto 2011
un film semplice ma perfetto Valutazione 5 stelle su cinque
78%
No
22%

Clint Eastwood torna a dirigersi in un film che lo vede questa volta nei panni di Steve Everett, un intelligente reporter che, in seguito alla prematura morte di una sua collega, ne assume le redini del caso alla quale la donna stava lavorando. Per un uomo di colore, ingiustamente condannato all’iniezione letale sei anni prima per l’omicidio di una cassiera in un negozio, è giunta l’ora della morte. Ma per Steve egli è innocente e inizia così una corsa contro il tempo per trovare una prova che lo scagioni. Eastwood si conferma nuovamente un attore di grande spessore, capace di adattarsi agli più svariati generi cinematografici. La regia è lineare, scorrevole, mai pesante, ciò che caratterizzerà le sue pellicole nel successivo decennio.

[+] lascia un commento a cinemalife »
d'accordo?
gianleo67 giovedì 27 settembre 2012
il quarto potere...secondo eastwood Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Cronista maturo e fedifrago dal fiuto infallibile e con trascorsi da alcolista, sostituendo una giovane e bella collega rimasta tragicamente uccisa in un incidente d'auto, deve intervistare un ragazzo nero condannato a morte nel giorno fissato per l'esecuzione. Diversi indizi lo convincono dell'innocenza del ragazzo: sarà una lotta contro il tempo e contro i suoi superiori per scagionarlo e fermare la mano del boia. Dramma carcerario che Eastwood costruisce con spiccato senso dell'azione e cinica riflessione etica sui meccanismi della giustizia americana, tra gli spunti di un cinema dinamico alla Don Siegel e l'impegno civile della tradizione liberal ma tenendo sempre salda la mano su di un timone che vira su istanze di solidità narrativa e sicuro impatto spettacolare. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
dounia domenica 21 agosto 2011
verità, giustizia Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Il film racconta la storia di un giovane nero della California che viene condannato a morte e rinchiuso in carcere per avere ucciso la commessa di un negozio. Presenta la scena di quando lui entra, si salutano in modo amichevole, si assenta per alcuni minuti e nel frattempo piomba nel negozio una persona che deruba, uccide la donna e poi scappa. Lui riappare, la vede ridotta in condizioni a cui non crede e cerca di rianimarla. Arriva un uomo che vuole acquistare qualcosa, osserva l'accaduto e deduce che il colpevole del fatto è lui. Il giovane nero viene così accusato ingiustamente di furto e omicidio, e trascorre gli ultimi giorni della sua vita tra la tristezza della moglie che non si rassegna e lo va trovare con la loro bambina, e la sua visione dell'ingiustizia he gli è accaduta: essere condannato a morte senza avere commesso nessun reato. [+]

[+] lascia un commento a dounia »
d'accordo?
enzo70 lunedì 12 ottobre 2015
un canto contro la pena di morte Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 

Fino a prova contraria è un passaggio fondamentale nell’ambito del lungo viaggio che Clint Eastwood sta conducendo al cuore degli Stati Uniti. Il tema di fondo di questo film è la giustizia, nella declinazione statunitense, divisa tra le istanze populiste che legittimano la pena di morte, a maggior ragione se il condannato è nero, e la ricerca della verità. E Steve Everett, un cronista alcolizzato, prosegue con ostinazione sul percorso di libertà del pensiero tracciato da De Tocqueville, fino a prova contraria la presunzione di innocenza, anche se la gente vuole il mostro, anche se il mostro è stato additato come colpevole alla giuria da un contabile. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
Fino a prova contraria | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | paolo ciarpaglini
  2° | cinemalife
  3° | gianleo67
  4° | dounia
  5° | enzo70
Rassegna stampa
Lietta Tornabuoni
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità