Sinfonia d'autunno

Acquista su Ibs.it   Dvd Sinfonia d'autunno   Blu-Ray Sinfonia d'autunno  
Un film di Ingmar Bergman. Con Liv Ullmann, Ingrid Bergman, Lena Nyman, Halvar Björk, Marianne Aminoff.
continua»
Titolo originale Höstsonaten. Drammatico, durata 99 min. - Svezia, Germania, Gran Bretagna 1978. MYMONETRO Sinfonia d'autunno * * * - - valutazione media: 3,38 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

AMORE E TENEREZZA Valutazione 0 stelle su cinque

di Luigi Chierico


Feedback: 36961 | altri commenti e recensioni di Luigi Chierico
martedì 13 maggio 2014

Sono stati tanti i registi che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia del Cinema, tra questi emerge la figura dello svedese Ingmar Bergman,soprattutto per il contenuto dei suoi film da “Il posto delle fragole”,“Il settimo sigillo” a tutti gli altri,nessuno escluso. Ed ecco arrivare nel 1978 questo capolavoro al femminile,una madre con le sue due figlie,Charlotte Andergast, Eva ed Helena, ovvero Ingrid Bergman, Liv Ullmann e Lena Nyman. L’incontro tra le tre donne,dopo un lungo periodo di assenza da parte di Charlotte,finisce col diventare uno scontro,un rinvangare il passato e rinfacciarsi le colpe,le responsabilità. Alla base c’è l’assenza non solo fisica,ma soprattutto affettiva della madre che ha trascurato le figlie per seguire l’impulso forte del pianoforte di cui è divenuta nota pianista. La madre trova a casa di Eva anche la figlia Helena che aveva abbandonato in una casa di cura. Le note del preludio di Chopin sono il preludio di quel che sta per accadere e non servono a placare gli animi. Eva che ha perso un figlio le urla quella che è stata la sua solitudine,le rimprovera il suo abbandono. Il dialogo,serratissimo,si svolge interamente in casa di Eva. Non ci sarebbe da perdere una sola parola, sono parole di fuoco,pietre lanciate a dilapidare una madre che si porta il rimorso di aver tagliato presto il cordone ombelicale senza curarsi di quelle che sarebbero state le conseguenza per una figlia che voleva essere amata e che l’amava,e che ora l’accusa: ” Eri emotivamente paralizzata e non te ne accorgevi,mi giudicavi brutta ed inutile, ma ti amavo,tu uccidevi qualunque cosa esistesse dentro di me”. Sono parole che hanno un peso tremendo,un’accusa da cui la madre non può sottrarsi se non portandosi le mani sul volto,a volersi nascondere dinanzi ad una verità accecante. E se Eva le dice: “La sconfitta della figlia è il trionfo della madre”,ora le parti si sono ribaltate è la sconfitta della madre che è il trionfo della figlia! L’interpretazione di Liv Ullmann è ancora una volta magistrale, insuperabile,non si può pensare che a lei nelle vesti di Eva, non da meno è la partecipazione della svedese Ingrid Bergman,omonima del regista che l’ha voluta come protagonista,soltanto in questo film. Ancora qualche parola,proferita dalla figlia verso la madre,allo scopo di rendere,meglio che col commento,i motivi che consentono di annoverare questo film tra i capolavori. “Mamma tu vivevi solo della tua luce,volevi amore da chi ti stava vicino,senza dare mai niente”.Ed ancora: “Le persone come te distruggono tutto,dovresti essere isolata,così saresti inoffensiva”. Non si può aggiungere altro,ma solo invitare a riflettere,invito rivolto alle madri e alle figlie poiché molto più spesso le parti sono invertite! E se è vero che “tutto è possibile quando viene fatto il nome dell’amore e della tenerezza” bene, allora facciamone maggior uso per il bene di tutti. L’incomunicabilità tra una madre ed una figlia porta tanta triste incomprensione,e la fragilità umana ed il rapporto con Dio non mancano mai nei film bergmaniani. Così in questa triste umana storia ci si accusa e ci si rimprovera,manca talora una ragionevole spiegazione,alla base c’è l’egoismo ed il silenzio. La venuta di Charlotte in quello che è l’autunno della sua vita diventa una fuga dalla realtà, un ritorno alla sua vita di pianista, lasciando ancora il dolore dietro di sé. Si rimprovera lei di non aver saputo amare Eva,si addolora Eva di aver trattato tanto male la madre.

[+] lascia un commento a luigi chierico »
Sei d'accordo con la recensione di Luigi Chierico?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Luigi Chierico:

Vedi tutti i commenti di Luigi Chierico »
Sinfonia d'autunno | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | paride86
  2° | luigi chierico
Rassegna stampa
Alberto Crespi
Premio Oscar (2)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (3)
David di Donatello (3)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità