Lolita

Acquista su Ibs.it   Dvd Lolita   Blu-Ray Lolita  
Un film di Stanley Kubrick. Con James Mason, Shelley Winters, Sue Lyon, Gary Cockrell, Jerry Stovin.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 152 min. - Gran Bretagna, USA 1962. MYMONETRO Lolita * * * 1/2 - valutazione media: 3,63 su 67 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

fra Nabokov Lyne e Kubrick Valutazione 5 stelle su cinque

di weach


Feedback: 188119 | altri commenti e recensioni di weach
venerdì 16 settembre 2011

gradita
Lolita di Nabocov e relative trasposizioni cinematografiche di Stanley Kubrick del 1962 - ed di Adrian Lyne del 1997
Imprescindibile è la lettura del romanzo che ci da il "sapore" che Vladimir Nabokov: voleva narrare la storia di Humbert Humbert, narrata in prima persona, una storia di possesso, di passione erotica di un quarantenne per una dodicenne. Cosa dice il romanzo in proposti?

Pedissequamente riportiamo alcune frasi che Nabokov fatte di re ad Humbert."Adesso voglio esprimere il seguente concetto. Accade volte che talune fanciulle , comprese fra i nove ed i quattordici anni,rivelino a certi ammalianti viaggiatori, i quali hanno due vote o molte volte la loro età, la propria vera natura , che non è umana , ma di ninfa,intendo designare queste elette creature con il nome di ninfette(pagina 26)..........inoltre poiché il concetti di tempo ha in questa faccenda un ruolo così magico. il ricercatore non dovrebbe stupirsi nell'apprendere che tra la vergine e l'uomo , affinché costui possa cadere vittima della malia , deve esserci un divario di diversi anni, mai meno di dieci direi, generalmente trenta o quaranta,e in alcuni casi conosciuti anche novanta(p. 27)" ancora sempre Humbert."per me non aveva importanza dove avremmo abitato, pur di rinserrare la mia lolita in un posto qualunque (p221)."ancora " sapevo di essermi innamorato di Lolita per sempre;ma sapevo; entro un paio di anni avrebbe cessato di essere una ninfetta e si sarebbe trasformata e in una ragazza e poi, orrore degli orrori, in una collegirl pag86"Ancora:," la mia amante invecchia( p. 238)"Ancora."perché vedete non c'ra altro posto al mondo dove 8lolita ) potesse andare . p. 180".
Humbert:"vediamo infine cosa succede se tu, minorenne, accusata di aver attentato alla vitrù di un adulto....... che cosa succede se vai alla polizia e lamenti che ti ho rapita o violentata?..D'accordo vado in prigione,ma cosa ne è di te, orfanella mia ?..Mentre io mi aggrappo alle sbarre , tu , felice bambina, derelitta. potrai scegliere fra l'istituto di correzione, il riformatorio, il carcere minorile.(p 190)
Quali le deduzioni ? Vladimir Nabokov ci propone solo una storia di un pedofilo ? Una storia d'amore?oppure la storia di una persona perversa, di una persona matura ,che si impossessa , sequestra, confisca la vita di una adolescente per soddisfare solo il proprio egoismo sfrenato, senza pietà, con il ricatto,ed il più bieco cinismo e con premeditazione ?Oppure la lotta per il possesso e sottomissione è azione che compete sia a Lolita che a Humbert visto che Nabockov lo suggerisce apertamente:Lolita preda con le sue doti di ammaliare appare a sua volta carnefice nei confronti di un debole malato ,insicuro quale è Humbert mentre recita confusamente il ruolo di padre , amante, maschio ?

Entriamo ora nel merito delle due trasposizioni cinematografiche .
Iniziamo da quella del maestro Stanley kubrick che propone nel 1962 una libera trasposizione de citato romanzo;le quattro figure del romanzo appaiono tutte ben caratterizzate: Sue Lyon è Lolita; Sheilley Winters è Charlotte Haze; James Meson è il professor Humbert; Peter Sellers è Quilty : rispetto al romanzo assumono maggior risalto le figure di Charlotte Haze e di Quilty che esaltano la visione diversa di Stanley kubrick mettendo in scena una complessità che ora sfocia nel dramma, ora nell'ironia , ora nel cinismo ,ora nella commedia quasi brillante; tutto appare drammaticamente surreale. In questa narrazione che comunque ha del grottesco, del cinico, del diabolico, nulla è "nelle righe:tutti i personaggi eccellono per cattiveria,per un pensare malato o eccessivo dove tutto e offuscato da un gioco" a far male" sempre e comunque;si, un poco tutti sono malati di un desiderio eccessivo, squilibrato, affatto sentimentale ma essenzialmente basato sul gusto del possesso. sottomissione , controllo :due adulti che giocano con una adolescente; l'adolescente che ha la consapevolezza di essere l'oggetto del desiderio e di avere il potere per far annaspare i pretendenti maturi; la mamma di Lolita che in qualche modo vuole anche lei esercitare il potere di sottomettere Humbert e la figlia ma che alla fine rimane drammaticamente soccombente .
Kubrick,graziato dalla censura e dal suo genio,ha potuto trasporre il romanzo di Nebokov in modo personale, quasi restando il romanzo un vago spunto.
Nel remake, di Adrian Lyne, pur nel dramma, sono assenti la verve ironica alimentata da un incontenibile ed eclettico Peter Sellers e dallo stesso James Meson .
La lolita impersonata da Sue Lyon è inarrivabile mentre la discreta interpretazione di Domenique Swain di Lolita al confronto sbiadisce.
Jeremy Irons,attore di spessore ,sarebbe perfetto se fosse alimentato da una regia ispirata come invece lo è stato James Meson dalla luce di kubrick.
Adrian Lyne , con rispetto ,non è kubrick ; per la verità non parlerei neppure di remake per Kubrick visto che la "sua " Lolita non è la storia di Nabokov ma la storia così come la ha voluta sentire l'immenso Stanley generando qualcosa che alimenta dibattito e tanta interpretazione.
La lolita di Lyne , meno casta, è sprovvista di spunti,e di idee; anzi forse banalizza il romanzo di Nabocov , privando lo spettotore di alcuni spunti del romanzo.
Nota personale "Un remake è quasi sempre fuori luogo ed inutile ;per essere vivo deve essere creativo ed innovativo ;Adrian Lyne ha poco o nulla da dire ; forse solo il suo non tanto velato gusto pruriginoso!!!!!!!!!"Concludo con il messaggio che Kubrick ci lascia con Lolita:l'amore ,nel nostro caso la passione, è un' energia che comanda l'intero universo ma la società giudica, imprigiona libertà, condanna,separa , nega l'opzione di un sentimento fra anime lontane per età; la passione di un adulto con una minore è reato e va perseguito penalmente. Ma se fosse un vero sentimento o libera scelta?
La condanna è ineluttabile: James Meson e Sue Lyon non potranno mai unirsi perché il gioco delle parti non lo consente d anche la società lo nega.
buona visone
weaach illuminati
 

[+] lascia un commento a weach »
Sei d'accordo con la recensione di weach?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
58%
No
42%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di weach:

Vedi tutti i commenti di weach »
Lolita | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | weach
  2° | weach
  3° | weach
  4° | greatsteven
  5° | pisciulino
  6° | francismetal
  7° | weach
  8° | angelino67
  9° | igor74
10° | paolino77
11° | paolo pacitti
12° | paolo 67
13° | paolocorsi1967
14° | angelino67
15° | angelino67
16° | paolocorsi
17° | attiliocoppa
18° | aurelio76
19° | armando78
20° | armando78
21° | ermanno67
22° | jekyll
23° | jekyll
24° | jekyll
25° | luca scial�
26° | paolopacitti
27° | paolo 67
28° | paolo 67
29° | paolo 67
30° | paolo 67
31° | paolo 67
32° | weach
33° | anonimo
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità