La dolce vita

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La dolce vita   Dvd La dolce vita   Blu-Ray La dolce vita  
Un film di Federico Fellini. Con Marcello Mastroianni, Anita Ekberg, Anouk Aim?e, Yvonne Furneaux, Alain Cuny.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+16, b/n durata 173 min. - Italia, Francia 1960. - Cineteca di Bologna MYMONETRO La dolce vita * * * * 1/2 valutazione media: 4,65 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

I figli della notte Valutazione 5 stelle su cinque

di paoletto67


Feedback: 1100 | altri commenti e recensioni di paoletto67
martedì 5 gennaio 2016

L'angoscia e l'inquietudine di fondo di una società, pur essendo la base del discorso, non intaccano la superficie brillante, la esteriorità divertente; inoltre la cronaca di riferimento degli episodi ha sempre interessato il pubblico. Fellini in piena libertà creativa compone un grande affresco che non ha perso nulla del suo fascino anche per le sue componenti profetiche e atemporali. Era essenziale che il protagonista avesse il volto simpatico di Mastroianni, anche se reso ambiguo dal trucco, ma anche che fosse un debole. Con un uomo di forte personalità, che avrebbe potuto dar vita ad esempio una unione con Maddalena, non sarebbe esistita la storia, anzi la non-storia del film. Fellini riesce a esprimere a meraviglia l'aria, l'atmosfera del tempo, gli anni di passaggio dal secondo dopoguerra al boom economico; l'Italia stava rapidamente cambiando. Quando uscì molte cose erano pronte a esplodere, e quest'opera ne fu detonatore. Saltarono sia unioni che contrapposizioni ideologiche, la critica italiana fu presa in contropiede, il film divenne fenomeno di costume e caso politico. Alcuni che forse avevano avuto orrore nel riconoscersi intrapresero una furibonda campagna moralizzatrice e un tentativo di censura che però diede una grossa pubblicità al film. Lo stesso produttore Rizzoli rimase sbalordito dalla grandezza del successo che ebbe, ed e è difficile pensare che lo avrebbe avuto tale per i valori artistici. Il bianco e nero - operatore Otello Martelli - raggiunge una delle vette pittoriche più alte della storia del cinema. Alcune immagini - su tutte Anita Ekberg nella fontana di Trevi - restano tra i simboli del XX secolo. La critica di costume e l'ironia di Ennio Flaiano sono una delle principali qualità dell'opera ma Fellini ha evitato che conferissero il carattere di una condanna morale. Prevale la fiaba, il fantastico grazie anche all'apporto di Tullio Pinelli e a Piero Gherardi, premiato con l'Oscar per la scenografia e i costumi. Una cosa che Flaiano non amava era l'importanza sempre più grande che assumeva l'intesa di Fellini con Brunello Rondi (fratello del critico Gianluigi) e soprattutto con Pasolini. Se il film é così ricco lo si deve anche alla sua evoluzione in fase di costruzione (alcune sequenze furono aggiunte girando, altre previste non vennero girate, il finale venne lasciato in sospeso), nella varietà e diversità degli apporti, anche se la qualità straordinaria di Fellini era la capacità di farne un corpo unico. Il coraggio dell'autore non era solo tematico, era innanzitutto stilistico. Nessuno aveva mai fatto un film così, e nessuno lo poté ignorare dopo: "La dolce vita" fu davvero uno spartiacque. Alla allegria del film contribuisce il clima in cui si svolse la lavorazione, che gli interpreti ricordano come una lunga vacanza, entusiasmante, esaltante, di un abbandono totale, di una felicità assoluta a cominciare da Mastroianni: "Non so se "la dolce vita" é esistita veramente, ma per me fu la lavorazione del film". Ed é proprio questa "felicità di esistere" che Pasolini riconosce a tutti i personaggi, a cui sembra che tutto va bene anche nel male o nell'insensatezza. Per l'attrazione verso la Morte, che corrisponde a un ritorno nel grembo materno (con nel finale il mare come simbolo placentare) e per il fatto che il film si svolge in gran parte di notte (quando i fantasmi si scatenano prima di essere scacciati dalle luci dell'alba) "La dolce vita" può anche essere considerata un capolavoro del gotico italiano.

[+] lascia un commento a paoletto67 »
Sei d'accordo con la recensione di paoletto67?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di paoletto67:

La dolce vita | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | nathan
  2° | tomdoniphon
  3° | parsifal
  4° | paolo 67
  5° | paolo 67
  6° | shiningeyes
  7° | cimosa
  8° | pacittipaolo
  9° | dandy
10° | paolo 67
11° | paolino77
12° | il cinefilo
13° | angelo umana
14° | max
15° | paolocorsi
16° | jekyll
17° | great steven
18° | e. hyde
19° | giovanni morandi
20° | igor74
21° | paolopacitti67
22° | elgatoloco
23° | paoletto67
24° | noia1
25° | stefanocapasso
26° | paolopace
27° | howlingfantod
28° | lady libro
29° | angelino67
30° | paolopace
31° | minnie
32° | luca scial�
33° | joker 91
34° | urbano78
35° | paolino77
36° | francesco2
37° | ladyhepburn
38° | flegiàs
39° | dario
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi

Premio Oscar (8)
Nastri d'Argento (10)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità