Il sangue dei vinti

Acquista su Ibs.it   Dvd Il sangue dei vinti   Blu-Ray Il sangue dei vinti  
Un film di Michele Soavi. Con Michele Placido, Barbora Bobulova, Alina Nedelea, Valerio Binasco, Ana Caterina Morariu.
continua»
Drammatico, durata 110 min. - Italia 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 8 maggio 2009. MYMONETRO Il sangue dei vinti * * - - - valutazione media: 2,02 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,02/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * 1/2 - - -
 critica * - - - -
 pubblico * * * 1/2 -
La storia di una famiglia lacerata da divisioni politiche sul finire della seconda guerra mondiale: un figlio aggregato alle brigate partigiane e una figlia repubblichina.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * - - - -

Anni Settanta. Le operazioni di recupero di un vecchio stabile, nei pressi dello scalo merci di San Lorenzo a Roma, fanno riemergere le tracce di un misterioso delitto consumatosi nel luglio del ‘43, la notte precedente al primo bombardamento degli Alleati sulla capitale. L’ex commissario di polizia che indagò sull’omicidio, all’epoca senza successo, rintraccia la figlia della donna assassinata e con lei (diventata professoressa universitaria di storia contemporanea) si rimette a seguire l’antica pista.


Se non fosse economicamente molto vantaggioso approntare due versioni di un film – una per il cinema ed una, in due puntate, per la televisione –, non si spiegherebbe la pertinacia con cui al pubblico italiano che si accomoda in sala vengono ammanniti prodotti come questo. Se il film cinematografico soffre di asfissia sul piccolo schermo, quello televisivo fa la figura, al cinema, di chi ad un ricevimento di gala si presenta in mutande. Un brutto servizio al saggio di Gianpaolo Pansa che – come ha detto l’autore – «ha dato voce all’Italia degli sconfitti, a quanti prima non avevano diritto neanche di partecipare al discorso pubblico». La storia, si sa, la scrivono i vincitori, e se tra di essi esiste qualcuno che la racconta in maniera obiettiva, vale la pena forse starlo ad ascoltare. Non che Pansa sia stato il primo a mettere in guardia dai rischi del manicheismo applicato al racconto della Resistenza, ma il titolo del suo libro è diventato proverbiale e soprattutto la sua ricerca ha contribuito ad abbattere certi muri di reticenza. È davvero beffardo allora che – proprio nell’anno in cui le diverse parti politiche italiane, di solito litigiosissime, hanno invece celebrato insieme e senza polemiche l’anniversario della liberazione – questo film riesca a sottrarre limpidezza al dialogo e a mancare l’occasione di un vero tentativo storiografico interessante. L’unica alternativa alla retorica della Resistenza (vedi anche Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee) sembra essere la cattiva fiction. Peccato.


Forse nelle mani di un altro regista (Michele Soavi avrà anche discreti trascorsi televisivi, ma ha sempre l’horror di serie B nel sangue) e soprattutto affidato ad altri sceneggiatori (nel curriculum di Dardano Sacchetti risulta anche Alex l’ariete con Alberto Tomba), Il sangue dei vinti poteva uscire come un gemito dolente e sentito, come un richiamo composto. Invece le storie raccontate da Pansa appaiono qui come la cornice pretestuosa di un intreccio giallo (ed è un paradosso, perché in realtà è proprio il giallo ad essere un pretesto per il racconto storico) in cui a farla da padrone, purtroppo, sono i luoghi comuni, come se per contrastare un’ideologia l’unica via fosse quella di un’ideologia di segno contrario. Il film sceglie quindi la via più semplice, e nel modo più banale possibile ci ricorda come i partigiani non fossero delle anime candide (grazie, lo sapevamo), mostrandoli in vesti di solito appannaggio dei «cattivi» (quindi facendo loro compiere rappresaglie contro uomini disarmati, depredazioni di abitazioni di civili, esecuzioni sommarie). La trama procede in maniera meccanica e un po’ confusa tra cornice e flashback – ma ciò si deve anche ai numerosi tagli dell’edizione cinematografica – senza riuscire in nessun momento a far provare un’emozione. La storia si concentra sui legami tra tre fratelli: il maggiore, poliziotto integerrimo che non si schiera politicamente e crede solo nel suo lavoro (un Michele Placido al suo peggio); il secondo, inebriato dagli ideali della Resistenza (Alessandro Preziosi, l’unico degli attori che almeno tenta di rendere il personaggio realistico); la minore, che sposa la causa dei repubblichini dopo aver perso il marito nel bombardamento. Il fratello grande, che da uomo di legge ha una passione innanzitutto per la giustizia, è l’unico che non fa differenza tra il sangue dei vincitori e quello dei vinti, ma il suo punto di vista privilegiato è anche quello di chi ha deciso di non stare da nessuna parte (e la cui punizione sembra essere proprio quella di sopravvivere ai fratelli, che muoiono entrambi per una causa). Siamo tutti vittime, la colpa è della guerra. Un film inutile.


Elementi problematici per la visione: scene di violenza nei limiti del genere.

Stampa in PDF

Premi e nomination Il sangue dei vinti MYmovies
Il sangue dei vinti recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
* * * * *

Se fosse stato messicano.....

sabato 9 maggio 2009 di Mattarus

Sono uscito dal cinema pensando che se il regista fosse stato messicano (o iraniano, palestinese, uzbeko, etc.) e se i Vinti fossero stati gli sconfitti di un regime/partito/classe dominante di quelle zone esotiche, questo film avrebbe vinto il Leone d’oro di Venezia. Tutto sarebbe stato apprezzato, ogni virgola del testo ad effetto, ogni lacrima, sarebbe andata bene anche la cadenza allegorica. Ci si sarebbe commossi per il tema musicale che accompagna le scene in cui è presente la bimba, la continua »

* * * - -

Il sangue dei vinti: ma è poi così pessimo ?

sabato 16 maggio 2009 di Aureo

Mi colpisce il giudizio negativo senza appello dell'estensore della recensione, quasi come se il quadro politico entro cui si muove la trama del film abbia avuto un ruolo determinante : traspare la voglia di bocciarlo a tutti i costi ! Certo non è un capolavoro, ma v'è da apprezzare il buon cast, la drammatica lacerazione di un famiglia divisa dalla guerra e lo scenario storico. La sventagliata di mitra sulla cartina geografica dell'Italia a simboleggiare la divisione ed il conflitto tra italiani continua »

* * * - -

Oltre la guerra delle ombre

sabato 16 maggio 2009 di emmeti

Non sarà un capolavoro, ma se lo si giudica su un piano strettamente cinematografico non ci vedo motivi che rendano plausibili certe stroncature comparse sulla stampa. Quanto ai contenuti "politici", inevitabili quando si toccano argomenti come questo, non mi sembra che traspaia dal film un partito preso. C'è molta della tragedia, della violenza e dell'abiezione che si accompagna da sempre alle guerre civili. Chi non si attarda nella guerra delle ombre e sul passato preferisce le ricostruzione un continua »

* * * - -

Ciò che è, non ciò si vuole che sia

venerdì 15 maggio 2009 di ann-onima

Non è un fim al risparmio, l’ambientazione dà una buona resa del periodo storico. Mancano scene grandiose e di massa - in questo effettivamente risente della destinazione televisiva – ma il bombardamento e, alla fine, la liberazione di Saluzzo, col corteo ripreso dall’alto, non sfigurano affatto. Soprattutto sono da lodare la bella fotografia e il colore, predominante di toni autunnali. Boschi e colline tra sprazzi verdi e colori castani come l’abbigliamento dei partigiani, pennellate di rosso dei continua »

Lucia Dogliani (Alina Nedelea)
Non trovi che sia bello affidare il ricordo ad un fiore.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il sangue dei vinti

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 21 ottobre 2009

Cover Dvd Il sangue dei vinti A partire da mercoledì 21 ottobre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il sangue dei vinti di Michele Soavi con Barbora Bobulova, Giovanna Ralli, Michele Placido, Alessandro Preziosi. Distribuito da 01 Distribution. Su internet Il sangue dei vinti è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Il sangue dei vinti

GALLERY | Il nuovo film di Michele Soavi presentato al Festival di Roma.

Photocall

domenica 26 ottobre 2008 - a cura della redazione

Il sangue dei vinti: photocall Tratto dall'omonimo libro di Giampaolo Pansa, Il sangue dei vinti ripercorre la vicenda di una famiglia i cui componenti si ritrovano su schieramenti opposti sul finire della Seconda Guerra Mondiale. Mentre un figlio (Alessandro Preziosi) è schierato al fianco dei partigiani, la sorella (Barbora Bobulova) si unisce alla milizia della Repubblica di Salò. Un film dunque che affronta tematiche scottanti e sempre attuali, un film che farà sicuramente discutere.

   

La peggio gioventù. Il revisionismo, quando è molestato

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Sul finire della II guerra mondiale, dal bombardamento di San Lorenzo a Roma alla Liberazione, si consuma, tra ricostruzione storica, noir metropolitano e thriller politico, la lacerazione di una famiglia: il figlio va coi rossi, la sorella con i neri. Orrori ovunque. Chissà l'Anpi, così attenta a Spike Lee, come commenterà. Ispirato al libro di Giampaolo Pansa, catalizzatore eccellente del terzismo alla moda («né di destra né di sinistra») Il sangue dei vinti, un po' a forza di spinte e prepotenze mediatiche/politiche, conquistò il suo posto nel Parco della Musica e le pagine dei quotidiani smaniose di polemiche e di scontri tra «l'opinione e l'opinione opposta». »

L' estetica televisiva di Soavi tra partigiani e repubblichini

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Questa sarebbe la sede per criticare l' estetica televisiva del film di Soavi, ma è più interessante il suo contenuto. Del bestseller di Pansa resta solo il titolo. Non solo perché l' azione si svolge in gran parte negli anni ' 43-' 45 e non riguarda, come nel libro, gli strascichi del ' 45-' 46. Ma soprattutto per un' altra ragione. Il giornalista ha scoperchiato la verità delle vendette dei vincitori, specialmente comunisti, sui vinti fascisti repubblichini e (più o meno arbitrariamente) assimilati, ma senza mettere in dubbio i valori fondanti, senza negare che la guerra civile è stata anche guerra di liberazione. »

"Il sangue dei vinti", solo propaganda

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Altro che film, questa è una fiction. Faziosa, grossolana, imbarazzante perfino a destra. Ispirato al bestseller di Giampaolo Pansa, diretto distrattamente da un professionista come Michele Soavi, stroncato a 360 gradi alla Festa di Roma, Il sangue dei vinti voleva illustrare le ragioni di chi scelse Salò. Ma si limita a fare propaganda. Così gli italiani sono innanzitutto vittime degli stranieri, nazisti da una parte, alleati dall’altra (massima insistenza, nel prologo, sugli effetti del bombardamento di San Lorenzo, ma non una parola sulle cause di quell’atto di guerra). »

"Il sangue dei vinti" promosso. Il pubblico cerca la storia vera

di Ferruccio Gattuso Il Giornale

E quando la televisione si mette a raccontare la storia, non è mica detto che sia sempre flop. La battaglia del 6 e 7 dicembre è stata dura, ma Il sangue dei vinti, sfidando il primo anticipo di feste e la voglia di evasione del pubblico, ha conquistato comunque uno spazio di tutto rispetto. La discussa fiction ispirata all'altrettanto discusso romanzo storico di Giampaolo Pansa ha registrato - nelle due serate su Raiuno - il 20 e il 21% di share, dovendosi misurare lunedì sera persino con un rivale come il Grande fratello. »

Il sangue dei vinti | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | mattarus
  2° | rani63
  3° | aureo
  4° | emmeti
  5° | ann-onima
  6° | mattarus
Gallery
photocall
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 8 maggio 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità