Un uomo qualunque

Un film di Frank Cappello. Con Christian Slater, Elisha Cuthbert, William H. Macy, Sascha Knopf, Jamison Jones.
continua»
Titolo originale He Was a Quiet Man. Commedia, durata 95 min. - USA 2007. - One Movie uscita venerdì 22 febbraio 2008. MYMONETRO Un uomo qualunque * * 1/2 - - valutazione media: 2,96 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,96/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Un uomo qualunque
Il film: Un uomo qualunque
Uscita: venerdì 22 febbraio 2008
Anno produzione: 2007
Bob è un impiegato che pianifica un piano per vendicarsi definitivamente dei colleghi e prendersi la sua rivincita. Ma non tutto va come previsto...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Ritratto intimo e drammatico della vita claustrofobica di un uomo qualunque
Mattia Nicoletti     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

La storia dell'impiegato Bob Maconel, è un cammino nel grigiore totale della mediocrità. L'unica soluzione è un atto unico, imprescindibile, definitivo. Sia esso compiuto o subito. E quando la situazione varia, Bob non sa come gestirla, ci prova, a volte ci riesce, a volte no, perchè la natura di un uomo è impossibile da cambiare.
La claustrofobia è palpabile. Il dramma di una vita, percepibile. E poi la solitudine, la routine dannata e amata. I sentimenti nell'esistenza di un uomo piccolo piccolo, compaiono, e sono distruttivi, non lasciano speranza. Cambiano le regole e modificano l'equilibrio già precario.
Il film di Frank Cappello è un ritratto intimo di un uomo, Bob (Christian Slater), che non è depresso, ma è chiuso nella sua dimensione limitata priva di uscite, che fa quello che deve fare, che viene trattato come l'ultimo della scala gerarchica, e che si consola con una bambolina che fa l'Hula Hoop appoggiata sul suo separè. Cappello però non si limita a descrivere, ma entra nel personaggio, lo riprende da vicino distorcendone le fattezze del volto per esagerarne il modo di essere e di apparire.
Quando accade il dramma, poi, il percorso di Bob è quello di un pesce fuor d'acqua (a differenza di quello che ha nell'acquario) che prima sembra uscire dalla propria condizione per poi ricadere nel baratro. Christian Slater non solito a performance impegnate, abbandona i ruoli di 'eterno giovane' e si mette in gioco con una parte difficile, al limite, dando prova delle sue capacità attoriali. L'insieme degli elementi che costituiscono Un uomo qualunque si allontanano dalla classica fotografia dell'ufficio e degli impiegati, per concentrarsi su un uomo che è una bomba a orologeria. Tutto è piatto, rituale, fino a quando non subentra il sentimento che rompe gli equilibri e accende una miccia. Non ci sono mezzi termini, tutto è esagerato, e tutto è estremamente reale per condurre lo spettatore in una vita mediocre che si accende solo quando si contraddice. Senza sorrisi nè pianti.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
UN UOMO QUALUNQUE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play
* * * - -

Coraggioso,ma senza quel chè in più purtroppo.

martedì 11 dicembre 2012 di Dandy

Piccola storia dell'esplosione della follia e della rabbia repressa che ogni signor nessuno cova in sè stesso.Il sogno americano è tale solo in superficie e la "seconda chance" è inutile.Certo non è solito trovare film del genere oggigiorno,specialmente negli USA.Cappello alterna i registri narrativi per avvicinarci al protagonista, commovente e giustamente pieno d'odio,comunque non esente da un pizzico di disprezzo.Non teme situazioni sgradevoli continua »

* * * - -

Un uomo qualunque

venerdì 30 maggio 2014 di Cyborg Justice Demonfly

Bob Maconel é un impiegato piccolo piccolo (moralmente), e incapace quindi di affermarsi per i propri (inesistenti) meriti, che medita da tempo di compiere una strage nel suo ufficio. Ma, quando sembra finalmente pronto a compierla, viene anticipato da un suo collega - altrettanto insulso, ma che si ritiene comunque meglio di lui. Per frustrazione più che per paura di essere ucciso anche lui, l'uomo spara al suo collega e lo uccide, trasformandosi involotariamente in un eroe. Questo nuova dimensione continua »

Bob
"io non sono un incapace!" "come chiami uno che fa incazzare un maniaco con la sua pistola carica?" "lo chiamo...un maniaco con la sua fottuta pistola carica".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Bob Maconel
"Chiedimi pure perché ho fatto quello che ho fatto, mi hai dato forse un'altra scelta? Come potevo attirare la tua attenzione? Chiedevo solo di esistere nel tuo mondo, chiedevo solo che mi dedicassi un po' di tempo per vedermi davvero, e aiutarmi a trovare una via d'uscita..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

di Roberto Nepoti La Repubblica

Perdente nato, vittima di mobbing aziendale e innamorato senza speranza della collega Vanessa, il grigio impiegato Bob Maconel decide di prendersi una vendetta sul mondo a colpi di pistola. Invece un altro dipendente a mano armata lo precede; preso alla sprovvista, Bob lo ammazza e diventa un eroe. Dalle stalle alle stelle, sale alla carica di vicedirettore mentre Vanessa, rimasta paralizzata nella sparatoria, lo guarda con occhi diversi. Un sogno: che, però, si trasformerà in un incubo peggiore del precedente. »

L'impiegato modello Christian Slater prepara una carneficina in ufficio

di Pedro Armocida Il Giornale

C'è un po' di tutto, da Dostoevskij a Un giorno di ordinaria follia, in questo film che sembrerebbe voler raccontare la solita storia dell'impiegato seriale e alienato che un bel giorno dà di matto. Christian Slater è perfetto (sarebbe da Oscar ma il film è uscito solo in tre sale statunitensi) nel delineare l'anonimo Bob Maconel con gli occhiali dalla montatura antiquata e la stempiatura che fa tanto psicolabile. A casa parla con i pesci, in ufficio è un inferno e lui pensa bene di far fuori i suoi colleghi ma è beffato da un altro come lui che spara per primo. »

di Philip French The Observer

Il film di Frank A. Cappello ruota intorno alle fantasie di un disgraziato, un semplice ingranaggio in una grande azienda. Christian Slater è Bob Maconel, un impiegato calvo, con gli occhiali di metallo, vestito malissimo e con un brutto sorriso, che subisce le angherie e le prese in giro dei colleghi o viene semplicemente ignorato. Sogna continuamente di far saltare in aria il luccicante grattacielo di Los Angeles in cui vive. E alla fine decide di fare una strage nel suo ufficio: progetta di sparare ai suoi cinque colleghi e di tenere per sé l'ultima pallottola. »

Warning: This Worm Wears a Suit

di Stephen Holden The New York Times

“He Was a Quiet Man,” a surreal creep show with a scatological sense of humor, tosses out ideas about vigilante justice, sanity and madness, personal redemption and corporate duplicity with the abandon of a crazed juggler tossing pins too high to catch. Such is the bravado of the movie, written and directed by Frank Cappello, that your initial impulse is to assume that it must know what it’s doing. But by the time it reaches a weak, ambiguous conclusion, the movie has gone everywhere and nowhere, much like its psychotic main character, Bob Maconel (Christian Slater). »

Un uomo qualunque | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Mattia Nicoletti
Pubblico (per gradimento)
  1° | dandy
  2° | cyborg justice demonfly
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 22 febbraio 2008
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità